L'Esperto Risponde

Quesiti e risposte

ID Quesito:
 1096
Domanda: Buonasera Dott. Castelli, da qualche mese ho un gonfiore sul polpaccio inferiore leggermente sopra la caviglia. Dall eco è risultato una neoformazione da li ho fatto rmn con contrasto: al terzo mediale distale si evidenzia una formazione disomogenea di 3 cm con contorni irregolari la cui natura potrà essere accertata solo tramite biopsia. Sono preoccupato cosa può essere? Leggo solo cose brutte. Tra l'altro pensavo che con la risonanza si riuscisse a capire.
Per questa diagnosi lo specialista è ortopedico? Grazie
Risposta: Gentile Francesco, lo conosce il detto: meglio aver paura che toccarne. Faccia la biopsia senza problemi e se crede mi posi il referto così le do un mio. parere. saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 1097
Domanda: ho 67 anni e, da un anno, ho ripreso a fare il cicloamatore di bassissima qualità. Ho un dolore al gluteo destro ed ho fatto una RMM che questo riporta.
a destra si evidenzia iniziale entesite del tendine del muscoluogluteo medio, all'inserzione femorale, che appare modicamente ispessito, disomogeneo, con sottile impegno della guaina
Risposta: Gentile Stefano, molto probabilmente si tratta solamente di una contrattura al muscolo piriforme che so trova proprio sotto il gluteo, nei ciclisti è un problema molto comune. Trovi un bravo massaggiatore e si faccia de contrarre il. piriforme o otturatore. Saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 1098
Domanda: Salve,
vorrei sapere qual è il miglior modo di applicare manualmente Dolaren per il trattamento di distrazioni muscolari di primo grado. E' indicato per essere utilizzato come impacco , cioè applicando uno strato di gel sulla pelle e coprendo la zona (ad esempio per tutta la notte) con una pellicola trasparente?
Risposta: Buongiorno Maximiliano, il dolaren si applica sulla parte lesa con un breve massaggio, non serve mettere la pellicola non è igroscopico e non è foto sensibilizzate. Saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 1099
Domanda: Dottoressa, ho la balanite, il mio medico mi ha dato banival crema erbagil, per 5 giorni, ma si può applicare direttamente sul glande? Grazie
Risposta: Gentile Utente, Banival va applicato direttamente sul glande ricoprendo l'area interessata con un sottile velo di prodotto, due volte al giorno o come indicato dal medico. Contiene Ozoile che oltre ad essere un antinfiammatorio e battericida é un ottimo riparatore tissutale. Inoltre la presenza della Cera Alba garantisce un effetto barriera che isola dall'esterno creando uno schermo fisico contro le infezioni e al contempo mantiene il corretto stato di idratazione potenziata dalla presenza dell'acido ialuronico. Cordiali saluti, Dr. ssa Gilda Benevento (Dott. ssa Gilda Benevento)
ID Quesito:
 1100
Domanda: Salve , volevo sapere se per un unghia incarnita è meglio il rigenoma y o crema? Per quanto devo applicarlo?
Risposta: Gentile utente, se l'infiammazione è in fase acuta e c'è possibilità di di infezione le consiglio di utilizzare Rigenoma spray che agisce anche come riparatore tissutale, due volte al giorno per una settimana e poi Rigenoma crema, sempre due volte al giorno, mattino e sera fino a remissione della sintomatologia. Cordiali saluti, dr. ssa Gilda Benevento (Dott. ssa Gilda Benevento)
ID Quesito:
 1101
Domanda: Grazie per la risposta al quesito 1100, volevo sapere come devo applicarlo e se devo fasciarlo?
Risposta: Gentile Utente, lo applichi in modo che uno statoco come un velo ricopra la parte interessata e la regione circostante. Non serve fasciare.
Cordiali saluti, Dr. ssa Gilda Benevento (Dott. ssa Gilda Benevento)
ID Quesito:
 1102
Domanda: Buongiorno dottoressa, ho sul glande a volte, come una patina bianca, come se fosse pelle in più, posso usare banival crema erbagil? È si può mettere direttamente sul glande?
Risposta: Gentile Utente, per il problema che mi descrive può usare Banival con tranquillità e sicurezza, perché ha azione cheratolita e cheratoplastica e favorisce la corretta rigenerazione. Lo applichi due volte al giorno, mattino e sera, un sottilissimo strato direttamente sull'area interessata e sulla regione circostante. Una volta attenuato o scomparso il sintomo, come mantenimento continui ad appkicarlo una volta al giorno, a giorni alterni e una settimana si ed una no. Mi faccia sapere come procede, resto a disposizione per qualsiasi altra informazione. Cordiali saluti, dr. ssa Gilda Benevento (Dott. ssa Gilda Benevento)
ID Quesito:
 1103
Domanda: Buongiorno! Sto utilizzando Banival sulla pelle del glans, perche' parte si e' assottigliata a causa dell'utilizzo di crema steroideo. Vorrei chiedere, se il continuo trattamento con Banival aiuterebbe la pelle di ritornare al suo spessore normale. Grazie!
Risposta: Gentile Utente, Banival per la presenza di Ozoile, un pool di molecole funzionali che agisce da Induttore Biologico ha azione rigenerante dei tessuti, stimola la vascolarizzazione e la riepitelizzazione. Per il suo problema le consiglio di utilizzare il prodotto una volta al giorno, un leggero stato, per cinque gg , poi a giorni alterni per 10 gg e di sospendere per una settimana, non perché ci siano controindicazioni come nel caso dei farmaci steroidei, ma perché la presenza della cera alba nel prodotto crea un effetto barriera che è apportuno interrompere per un po'. Si può continuare poi a giorni alterni come mantenimento se necessario. Resto a disposizione per qualsiasi altra informazione e in attesa di un riscontro.
Cordiali saluti, Dr. ssa Gilda Benevento (Dott. ssa Gilda Benevento)
ID Quesito:
 1104
Domanda: Salve, ho provato il rigenoma spray e crema per un mese su un unghia incarnita ma non sembra fare tanto effetto. Cosa mi consiglia?
Risposta: Ha utilizzato il prodotto dopo l'intervento? Rigenoma spray ha azione antinfiammatoria e rigenerante dei tessuti e anche una buona azione battericida e dunque preventiva di possibili infezioni. Se però il trauma è continuamente sollecitato da un'unghia che cresce in modo anomalo le consiglio di rivolgersi ad un podologo per capire il da farsi.
Cordiali saluti, Dr. ssa Gilda Benevento (Dott. ssa Gilda Benevento)
ID Quesito:
 1105
Domanda: Egregio Dott. Castelli, risultato della rm a ginocchio di mio figlio di snni 12 giocatore di calcio: segni di sofferenza osteocondrale con modesta irregolarita' del profilo articolare ed edema della spongiosa ossea subcondrale sul versante postero-laterale del condilo femorale mediale . A riposo da 6 mesi con risultati modesti. Potrebbe essere utile l'utilizzo di doloren? Altri consigli?
Cordiali saluti
Risposta: Gentile Matteo, i traumi sull'osso sono sempre lunghi a guarire, deve portare pazienza e continuare a fare piscina. Per aiutare il riassorbimento del livido sulla spongiosa, può utilizzare il dolaren, lo applica mattino e sera, con un leggero massaggio sulla parte interna del ginocchio per 21 giorni. (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 1106
Domanda: alla c. a. Dr. De Castelli e in seconda istanza Dr. sa Benevento,
sono alle prese con una ferita difficile alla base del malleolo ds interno che si è formata per un'errata -a mio avviso- prescrizione del medico di base di applicare crema connettivinaplus su una crosticina che ivi era presente, formatasi a sua volta per azione meccanica di sfregamento della falda alta di un paio di scarpe nuove utilizzate prima di Natale u. s. , e poi dismesse tali calzature in gennaio si è formata trale crosticina. Aggiungo che alla base della zona tibio-malleolare mi era comparsa fin dalla tarda estate una macchia di colore marrone chiaro, la quale quindi era situata appena sopra tale crosticina. 25gen mi recavo da detto medico e questi allarmato mi prescrive visite angiologiche e ecodoppler urgenti nonchè eparina e -dulcis in fundo- connettivinaplus come automedicazione, premendomi con l'unghia del pollice fortemente e 2 volte sulle vene tibiali dello stinco. . eparina ignorata, connettivinaplus no, sfortunatamente, ed anzi inizialmente la mettevo solo intorno alla crosticina e sulla macchia. . . ma non si vedevano risultati. . . intanto il ssn tardava a darmi un appuntamento per le visite e il 5feb vado a farmi separare le 2 visite e chiedo se la crema connett. dovevo passarla pure sulla crosticina. . . dice sì certo. . . e il 7 feb mi cade la crosta e si forma un buco sulla caviglia e il piede diventa gonfio e nero-violaceo! ! ! Non posso + camminare e indossare scarpa ds. OMISSIS, dopo oltre 3 mesi ancora non riesco a risolvere in quanto ho serie intenzioni nei confronti del dr. di base e dell'altro che ha eseguito l'ecodoppler (tutto regolare! ) ho utilizzato poi fitostimoline senza risultati, poi ho sospeso e tornata una crosta necrotica ho poi utilizzato compresse di AquacelFoam e Idrogel Duoderm, che hanno pulito l'escara ma hanno allargato la ferita. . . infine tramite una persona della caritas ho avuto delle compresse in TNT di BioDress che non aderiscono alla ferita ma tuttora non riescono a richiuderla, nonostante un leggero miglioramento. . . ho documentato tutto il decorso della lesione con centinaia di foto in sequenza. . . Leggo dei vs. prodotti Vo3active ora Rigenoma spray (ma c'è anche il tea-tree oil? ) e la versione crema, e anche la vs. indicazione di un uso contemporaneo in quesito n. 950.
Potete confermare vs. indicazione o magari precisare se posso utilizzare i suddetti vs. prodotti e poi ricoprire la ferita sempre con il BioDress? Oppure se la ferita va lasciata aperta ovvero libera dopo l'applicazione? Grazie fin d'ora e se posso avere vs contatto email potrò inviare ulteriore doc. foto. per darvi modo di visionare, verificare il tutto.
Risposta: Gentile Michele, mi scuso molto per la risposta tardiva, lei una volta ripulita la ferita da detriti necrotici, usando della semplice acqua sterile, deve applicare direttamente sulla ferita, il rigenoma spray, lo applichi 2 3 volte al dì, sopra la ferita può mettete un tampone di garza sterile fissato von del cerotto. Lasciando la ferita all'aria, vedrà che dopo qualche gg si formerà la crosticina, questa va subito rimossa perché l'ambiente buio e caldo è un terreno adatto per far crescere i batteri. Deve utilizzare il rigenoma fin quando la ferita non si è rimarginata. Saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 1107
Domanda: Buongiorno a causa di dolori lombari dovuti a discopatia con sciatalgia bilaterale a livello di L4-L5-S1 il mio medico mi ha prescritto nicetile fiale + bentalan nella stessa siringa per 5 gg. + arcoxia 90 mg 1 cpr al mattino e una alla sera (da precisare che sono in attesa della visita ortopedica).
la mia domanda è: come cura è un po pesante oppure va bene?
In attesa di gradita risposta, porgo distinti saluti
Giuseppe di anni 54
Risposta: Gentile Giuseppe, spero che nel frattempo la sintomatologia algia le sia passata, la terapia è quella classica quando il dolore è piuttosto invalidante. Sono terapie che durano al massimo 10 14 gg. (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 1108
Domanda: Vorrei capire la risposta di questa RM attenuazione della fisiologica lordosi con ampiezza del canale vertebrale sostanzialmente conservata e normale morfologia del cono midollare e delle radici della causa equina all'interno del sacco durale che risultano normodecorrenti moderate alterazioni degenerative artrosiche con ipertrofia delle masse laterali più evidente nel segmento lombare distale i dischi interposti fra L4-L5 ed L5-S1 mostrano perdita di segnale per fenomeni di disidratazione e ampia protrusione circonfrrenziale dell'anello fibroso con impronta ad ampio raggio sulla parete anteriore del sacco durale tale reperto appare più evidente a L5-S1 in sede paramediana- laterale bilaterale con netta impronta durale e parziale impegno dei forami di coniugazione
Risposta: Gentile Alessia, hai un po di artrosi a livello lombare e un'ernia su L5-S1 questo porta all'infiammazione del nervo sciatico e alla lombo sciatalgia. Rimedi: in fase acuta antinfiammatori e miorilassanti , indicazione terapeutica, ozono terapia. (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 1109
Domanda: Gentile Dott. ssa Benevento
ho usato per circa 4 giorni (2-3 applicazioni al giorno) la pomata Dolaren nella zona scapolare dorsale sinistra, rimedio per una contrattura muscolare. Purtroppo ho dovuto interrompere le applicazioni (che stavano dando ottimi risultati circa il problema muscolare) in quanto sono cominciate a comparire delle bollicine rosse (simili a punture di zanzara indicativamente), prima solo sulla superficie trattata ma in seguito anche in buona parte del tronco e sulle gambe fino alle ginocchia. Non prudono, non sono dolorose nè danno alcun tipo di fastidio, spero comunque che il prima possibile tendano a scomparire.
Le chiedo se Le è noto qualche caso simile al mio o qualche reazione simile che possa aver avuto qualche altro cliente nell'usare questa pomata, per capire se possa essere io sensibile rispetto un componente o l'associazione di più di essi.
La ringrazio si da ora per la risposta.
Risposta: Gentile Utente,
ad oggi non abbiamo notizia di reazioni all'uso topico del Dolaren emulgel e generalmente una reazione irritativa o allergica topica si manifesta nell'area di contatto dando in primis prurito e portando alla formazione di bolle o vesciche che a volte scoppiano fino a generare delle crosticine. Il fatto che ricoprano una zona così estesa del corpo mi fa pensare maggiormente ad una reazione di tipo alimentare. Resto a disposizione, cordiali saluti
Dr. ssa Gilda Benevento (Dott. ssa Gilda Benevento)
ID Quesito:
 1110
Domanda: Salve, volevo sapere se la crema Rigenoma è indicata anche per mucose intime. Grazie
Risposta: Gentile utente, Rigenoma crema può essere applicata tranquillamente sulle mucose intime, per problemi specifici invito a consultare anche i prodotti Banival e Vulvovagi. Cari saluti, dr. ssa Gilda Benevento (Dott. ssa Gilda Benevento)

Formula un quesito



Impossibile visualizzare il form per inviare messaggi dal sito web poiché si è scelto di disattivare il Cookie Google reCAPTCHA.

Per maggiori informazioni, visitate la pagina dell'informativa estesa sull'utilizzo dei cookie dalla quale è possibile attivare/disattivare ogni singolo cookie.

News
Distributori
Certificazioni
L'Esperto Risponde
Brevetti
Ai sensi delle Nuove Linee guida del Ministero della Salute del 28/03/2013, relative alla pubblicità sanitaria concernente i dispositivi medici, dispositivi medico-diagnostici in vitro e presidi medico chirurgici, si avvisa l'utente che le informazioni ivi contenute sono esclusivamente rivolte agli operatori professionali.