L'Esperto Risponde

Quesiti e risposte

ID Quesito:
 1066
Domanda: Gentilissimo nelle risposte.
Quindi posso assumere i BCAA senza problemi ?
Come si sente dire, i BCAA aumenterebbero la massa muscolare oppure è solo una falsità ?
Risposta: Buongiorno, sono utili per chi pratica sport intensivo o chi si alimenta male, è un'integrazione di aminoacidi essenziali, favoriscono il recupero muscolare e l'umore, saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 1067
Domanda: Buongiorno, vorrei sapere le sostanziali differenze, in ambito di efficacia e di raggio di azione, tra il tendisulfur forte e il tendisulfur pro entrambi integratori della laborest. Grazie e buona giornata
Risposta: Gentile Laura, la differenza è nella concentrazione dei principi attivi. Saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 1068
Domanda: Salve, volevo sapere se Otorig puo andar bene per sfiammare una gengiva gonfia e dolente dopo l'estrazione di una radice di un molare. Dopo 10 giorni dall'estrazione e con trattamento antibiotico era ancora dolente , e' stata ripulita e ridato un punto, dopo 5 giorni va un po' meglio ma e' ancora gonfia e dolente. Nel caso si possa applicare e' meglio aspettare di togliere il punto? E' un farmaco di libera vendita?
Risposta: Gentile Utente,
Otorig è particolarmente indicato per la risoluzione del suo problema grazie all'azione antinfiammatoria e antibatterica di Ozoile. Ozoile non è un farmaco ma un pool di Ozonidi stabili che inducono processi biologici, nel caso specifico guidano la risposta all'infiammazione, contrastano l'infezione e stimolano la rigenerazione. Non essendo un farmaco non ha controindicazioni e problemi di sovradosaggio. Può applicarlo anche prima di rimuovere il punto e in fase acuta può applicarlo tranquillamente più volte al giorno, 4-5 volte. E' un prodotto di libera vendita. A sua disposizione per altre informazioni, porgo cordiali saluti

Dr. ssa Gilda Benevento (Dott. ssa Gilda Benevento)
ID Quesito:
 1069
Domanda: o seguito la risposta al precedente 1025 e ringrazio, ho continuato le applicazioni di banival mezza bustina ogni sera e l'utilizzo di idrozoil e noto anche discreti miglioramenti e pur avendo interrotto per circa 30 gg i rapporti sessuali noto che solitamente durante il primo pomeriggio sento un dolore al membro che se pur non esagerato porta a fastidio. come elencato in precedenza lo specialista mi aveva prescritto il permixon e ultimamente anche il peyrocur , secondo il suo parere sono prodotti alternativi o complemantari al erbagil, pongo questa domanda in quanto lo specialista mi ha detto di sospendere l'applicazione della crema
Risposta: Gentile Utente, non mi sostituisco al medico specialista però posso rispondere alla sua domanda sull'utilizzo di Banival come terapia topica complementare. Il Permixon è un medicinale ad uso orale, il peyrocur un integratore, pertanto Banival può essere utilizzato.
Cordiali saluti, dr. ssa Gilda Benevento (Dott. ssa Gilda Benevento)
ID Quesito:
 1070
Domanda: salve dottore circa due mesi fa ho fatto l'asportazione chirurgica di una cisti sinoviale sulla spalla destra. ancora oggi dopo una settimana dall'intervento ri ho gonfiore il medico ha gia aspirato per ben due volte questo liquido ma non riusciamo a risolvere perche e normale questo?
Risposta: Gentile Marta, le cisti sinoviali o gangli, si formano grazie ad una fistola che nasce dalla cavità articolare. Se l'asportazione della ciste, non è fatta bene, la recidiva è sempre presente. Faccia un'ecografia e così capisce cosa è successo, probabilmente è rimasta la fistola beante (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 1071
Domanda: Gent. dott Castelli, da circa sei mesi soffro di dita a scatto con forti dolori alla mano destra e un po' meno alla sinistra. Sono stata operata di carcinoma mammario due anni fa e assumo Femara. Mi è stato detto ( sia dall'oncologo che dall'ortopedico)che il disturbo dipende dal farmaco. Ho fatto un'infiltrazione di cortisone con scarsi risultati. Cosa mi consiglia? grazie e cordiali saluti
Risposta: Gentile Maria pia, confermo quello che hanno detto i colleghi, il letrozolo tra i tenti effetti collaterali porta anche a problemi articolari come il dito a scatto, la domanda è sempre la stessa: benefici versus effetti collaterali? (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 1072
Domanda: Gent dott. Castelli,
mantenendo per ora l'assunzione di Femara, fra i prodotti Erbagil cosa potrei usare per attenuare i fastidi del dito a scatto ? Grazie
Risposta: Buongiorno signora, provi con il dolaren, applicandolo mattina e sera per 15 giorni, saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 1073
Domanda: Buona sera dott volevo chiederle ho mia nipote di 10 anni che più di un anno accusa molto dolore all anca destra nn c è la fa a camminare a lungo ne salire le scale ecc è stata ricoverata e facendo una lastra è uscita una macchia nera cosa può significare anche se mia nipote all età di 4 anni a sofferto di artrite reattiva grazie per la ris
Risposta: Gentile Maria, bisogna far fare una risonanza alla bambina e poi mi posti il referto, potrebbe essere una borsite del trocantere, saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 1074
Domanda: Sono affetta da morbo di de quervain e tunnel carpale
Posseggo un'apparecchio di magnetoterapia HI TECH MAG 2000 PLUS
Non trovò la patologia nel manuale
Come lo devo impostare?
Quanti GAUS
Quanti HERTZ
Che durata e per quanto tempo
Grazie
Risposta: Gentile signora, la magneto terapia non le porterà nessun miglioramento, anzi rischia di aggravare la situazione, la magneto terapia nasce per accelerare il callo osseo nelle fratture, specialmente nelle persone anziane con osteoporosi, nel suo caso meglio L'Ultra suono in immersione, saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 1075
Domanda: Buonasera Dottor Castelli, le chiedo gentilmente un suo parere relativamente ad un problema al ginocchio sx insorto negli ultimi 3 mesi circa. Ho 51 anni.
Ho cominciato ad avere dolore al ginocchio posteriormente, quando stavo per molto tempo seduta, al momento di alzarmi e quindi di estendere il ginocchio (lavoro in ufficio e quindi passo molte ore seduta)
Successivamente, visto che sono una persona che ama molto camminare, ho cominciato a sentire fastidio ai muscoli della coscia dopo aver camminato a lungo, è poi insorto il dolore al ginocchio anche camminando ed in modo particolare salendo e scendendo le scale.
Ho fatto rx e rmn questi sono i referti:
RX : Minima riduzione della rima articolare di carico interno femoro-tibiale soprattutto a destra Iniziale sclerosi del piatto tibiale
Spine intercondiloidee nella norma bilateralmente
Conservata la rima articolare femoro-rotulea da ambo i lati
Non evidenza di lesioni ossee bilateralmente

RISONANZA MAGNETICA :
L'indagine è stata eseguita mediante sequenze pesate in Tl e T2 secondo piani assiali, sagittali e coronali.
Non si apprezzano alterazioni a carico dei menischi.
Regolare morfologia e decorso dei legamenti crociati e collaterali.
Normali i tendini dell'apparato estensore.
Lieve edema della spongiosa in corrispondenza dell'emipiatto tibiale interno. Assenza di significativo versamento endoarticolare. Distensione fluida della borsa comune del gastrocnemio-semimembranoso di circa cm. 4 di estensione longitudinale. Rotula in asse con evidenti segni di sofferenza ossea subcondrale, assottigliamento della rima articolare e presenza di plica sinoviale mediale.
Sto' applicando Dolaren che alterno a dei cerotti medicati antinfiammatori prescrittimi dal mio medico di base. Sono in attesa di fare una visita specialistica ortopedica la prossima settimana.
Gradirei avere un suo parere.
La ringrazio per la sua disponibilita'.
Risposta: Gentile Serena, dai referti non risulta molto, l'unico problema è la riduzione della rima articolare e la plica sinoviale dell'articolazione del ginocchio. Provi a fare un ciclo di 10 giorni di antinfiammatori tipo brufen e vediamo se sta meglio, magari moderi le passeggiate, saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 1076
Domanda: Buonasera, ho 27 anni gioco a calcio alivellodilettantistico da 10 anni ed ho sempre fatto corsa in montagna, come mi consiglia di comportarmi di fronte a questa risonanza?
RM GINOCCHIO SN (SENZA M. D. C. )
Al compartimento anteriore, normali le superfici articolari rotuleo-femorali. Normale rappresentazione
del tessuto cellulo-adiposo del cuscinetto infra-patellare. Normale il tendine rotuleo.
Ai compartimenti mediale e laterale, non lesioni legamentose. Normale il menisco mediale; all'altezza
del corpo del menisco laterale, cisti para-meniscale pluri-loculata del maggior asse sagittale di 11 mm.
Sulla limitante cortico-spongiosa del versante posteriore dell'epicondilo femorale laterale, area di tenue
incremento del segnale T2 STIR, compatibile con edema spongioso, all'altezza della entesi del capo
laterale del m. gastrocnemio (teno-entesopatia).
Al compartimento centrale, normali per spessore e continuità i legamenti crociati.
Non versamento endo-sinoviale articolare.
ringrazio per la disponibilità
Risposta: Gentile Thomas, l'unica cosa interessante è il menisco laterale danneggiato e una bella contrattura sul polpaccio, si rechi dabun bion massaggiatore sportivo e si faccia togliere la contrattura al polpaccio, per il menisco, fin quando regge lo mantenga, poi lo sistemerà, saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 1077
Domanda: Salve, dopo svariate partite di calcetto e corsetta ho avvertito circa 6 mesi fa un forte dolore al piede e non sono più riuscito a risolvere. Ho fatto sia le radiografie con Esito:
Non evidenti lesioni ossee
Regolari rapporti articolari, conservata l'altezza delle arcate plantari, nella norma il tono calcico.
Dopo 10 sedute di fisioterapia( tra tecar e ultrasuoni) il dolore è leggermente meno ma persiste ancora.
Decido di fare una risonanza con esito:
Modico versamento articolare e peri articolare, edema dell osso spongioso del 1 cuneiforme con al versante laterale l evidenza di una stria ipointensa posizionata nell osso sottocorticale ed associabile in prima ipotesi a crollo trabecolare dell osso subcondrale.
In prossimità dell angolo critico del calcagno millimetrica areola di alterazione strutturale ossea su verosimilmente base degenerativa. Lieve tensonivite del t flessore lungo dell alluce e regolare il tendine d d'Achille.
Spaventato di tutte queste cose scritte sulla risonanza(anche perché ho letto di tutto su internet) decido di portare tutto ad un ortopedico che mi dice che ho una tendinite e di fare per 1 mese una cura di antinfiammatori integratori e altre 10 sedute di solo tecar.
Ho fatto tutto. Ora dopo 2 mesi ho ancora fastidio al piede che parte dalla parte laterale del piede dell alluce fino al calcagno vicino l osso( nessun dolore sotto il piede)
Che posso fare? È una tendinite o c è qualcos altro? È possibile che dopo ormai 8 mesi ancora ho questo dolore? Grazie

Dimenticavo di dire che porto già da un paio di anni i plantari fatti in base all appoggio del mio piede.
Risposta: Buongiorno Gerry, questi problemi spesso sono associati all'utilizzo delle calzature antinfortunistiche, essendo un problema di tipo osseo, non è facile trovare la soluzione, forse potresti provare a sentire un bravo podologo che ti consiglia un supporto per il piede, saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 1078
Domanda: Buongiorno,
sono una ragazza di 35 anni e da diversi anni (forse oramai più di 5) soffro di una cheilite esfoliativa, desquamativa che non mi dà tregua e non accenna a migliorare. Me ne sono accorta diversi anni fa quando ho pensato di smettere di togliere la pelle dalle labbra (che strappavo con i denti o toglievo con le mani) e ho notato che la pelle non ricresceva più correttamente. Inizialmente comparivano delle croste sul labbro inferiore nella parte centrale. Le croste erano quasi gialline e con il passare dei giorni si sollevavano sempre di più fino al punto che non mi rimaneva che tagliarle o toglierle. Inizialmente ho usato (dietro consiglio di un medico internista che mi ha suggerito che la causa potesse essere anche un disordine intestinale) il gel gengivale JALMA. La situazione è molto migliorata nel giro di alcuni mesi: le croste non comparivano più così spesse e di colore giallo, ma non sono ancora riuscita a risolvere il problema. Attualmente si presenta sempre la stessa situazione. La pelle ricresce già staccata dalle labbra e più spessa. Poi con il passare dei giorni si stacca in due zone ben definite e precise e quindi o la tolgo o la taglio. . . Da qualche giorno sto usando Rigenoma spray, ma senza segni di miglioramento. Ritiene che possa fare qualcosa per risolvere il mio problema?
Risposta: Gentile Utente,
la cheilite può essere generata da diversi fattori, pertanto ne esistono diverse forme e definizioni. In ogni caso esiste spesso una componente infettiva, infiammatoria e la necessità di favorire la corretta rigenerazione. Ozoile contenuto in Rigenoma spray è un induttore di processi biologici volti al ripristino della funzione danneggiata ed ha proprietà antibatteriche antinfiammatorie e rigenerative. Continui ad utilizzare il prodotto, due applicazioni die per una settimana e mi faccia sapere. Cordiali saluti, dr. ssa Gilda Benevento (Dott. ssa Gilda Benevento)
ID Quesito:
 1079
Domanda: Salve, avrei bisogno cortesemente di un consiglio.
Ho avuto un primo intervento il 3 di marzo 2017 al ginocchio sx con esportazione di una ciste e minisco esterno, dopo ben 27 artrocentesi il 26 agosto ho avuto un secondo intervento sempre al ginocchio sx della menbrana sinoviale.
Ad oggi ho già fatto 7 artrocentesi senpre allo stesso.
ho fatto la risonanza magnetica con risposta:
Ampia erosione del rivestimento cartilagineo al comparto femoro tibiale esterno con focolaio ad interessamento cortico spugnoso ad entrambi i versanti interessati da imbibizione edematosa e processo artrosico degenerativo. Esiti di meniscectomia laterale. Processo degenerativo interessa il minisco mediale. Conservata la continuità dei legamenti crociati. Disomogeneo il legamento colaterale all'inserzione prossimale come da esiti. Regolare il colaterale mediale. Regolare il tendine del quadricipite ed il tendine rotuleo. Abbondante raccolta di stende la borsa sovrarotulea con estensione al versante sotto rotuleo ed al comparto femorotibiale esterno. in asse la rotula.
Dopo questo esame il dottore che ha eseguito le altre 2 artoscopie mi ha proposto un altro intervento con applicazione di una protesi.
Premetto che la mia età è di 48 anni.
La ringrazio anticipatamente per il tempo che mi dedicherà nel consigliarmi.
Orbana Federico.
Risposta: Gentile Federico, intanto dovrebbe farmi una piccola anamnesi storica per capire come mai il suo ginocchio è arrivato ad essere così consumato. Posso sapere in quale città risiede? La protesi mi sembra un po eccessiva vista anche la sua età. Saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 1080
Domanda: Salve dottore, le volevo porle una domanda sulla mia situazione che purtroppo mi porto da circa 5 6 anni, cioè un leggero ma piccolo fastidio alla zona lombare sinistra, non ho fatto ne risonanza ne radiografie ma il mio sospetto e di avere un'iperlordosi perché ho notato che inarco un po' la zona lombare, credo sia stata causata da un allenamento in palestra facendo l'esercizio dello squat, purtroppo eseguito male con l'occhio dell'istruttore, però ho notato che se per un periodo dormo con il cuscino sotto le ginocchia e poi quando dormo prono lo metto sotto la pancia sembra che il dolore si allontana per qualche periodo breve ovviamente, da premettere che faccio sempre attività fisica da palestra 3 volte a settimana ed 1 volta mountain bike ma in palestra cerco di fare tutti esercizi che non caricano i lombari, però faccio qualche esercizio per allenarli; cortesemente mi potrà dare qualche consiglio da adottare per evitare che si presenti questo dolore leggero ma fastidioso? Grazie anticipatamente sono Maurizio ed ho quasi 41 anni e nell'attesa di una risposta le lascio cordiali saluti
Risposta: Gentile Maurizio, probabilmente l'unico consiglio che mi sento di darle, è ricorrere alle sapienti mani di un buon massaggiatore, spesso questi bravi massaggiatori si trovano all'interno di società sportive dilettantistiche. Saluti (Dr. Roberto De Castelli)

Formula un quesito



Impossibile visualizzare il form per inviare messaggi dal sito web poiché si è scelto di disattivare il Cookie Google reCAPTCHA.

Per maggiori informazioni, visitate la pagina dell'informativa estesa sull'utilizzo dei cookie dalla quale è possibile attivare/disattivare ogni singolo cookie.

News
Distributori
Certificazioni
L'Esperto Risponde
Brevetti
Ai sensi delle Nuove Linee guida del Ministero della Salute del 28/03/2013, relative alla pubblicità sanitaria concernente i dispositivi medici, dispositivi medico-diagnostici in vitro e presidi medico chirurgici, si avvisa l'utente che le informazioni ivi contenute sono esclusivamente rivolte agli operatori professionali.