L'Esperto Risponde

Quesiti e risposte

ID Quesito:
 931
Domanda: Dot. Castelli, soffro di sperone calcaneare, come da radiografia eseguita sul piede dx. Oltre ad eseguire cure con laser e terapia d'urto (molto dolorose ) tale fastidio rimane. Ho acquistato spendendo 140, 00 euro da circa 30 gironi , dopo avermi preso la forma del piede, dei plantari . Ho avuto dei miglioramenti, ma non utili per mettermi delle camminate coma facevo prima . Se uso il Dolaren per tale fastidio lei crede che puo' essermi di aiuto ? Ringrazio anticipatamente e rimango in attesa di una sua gradita risposta .
Risposta: Gentile Maurizio, se non è riuscito a risolvere con le onde d'urto, deve pensare al curettage chirurgico, il dolaren le può essere utile per sfiammare i fasci muscolari, provi a mettere anche una talloniera in gel, tipo ironman, con il rinforzo per lo sperone (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 932
Domanda: Gentile dottore, vorrei fare al più presto una RMN al piede destro dolorante dove ho appena avuto una infiltrazione di cortisone. La presenza di cortisone nella parte può alterare il risultato avendo magari abbassato l'infiammazione ? e quindi meglio attendere ? quanti giorni ? . Molte grazie Claudio P
Risposta: Gentile Claudio, è meglio se aspetta 5giorni dopo l'infiltrazione, il liquido iniettato può nascondere alcune zone anatomiche e alterare l'immagine. Saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 933
Domanda: Buonasera, ho appena acquistato il vostro emugel Dolaren, e Vi chiedo se e' corretto che il colore dello stesso sia color cappuccino e l'odore poco gradevole.
Scusate non voglio essere maleducata, ma solamente certa che il prodotto sia effettivamente cosi'.
Grazie per la gradita risposta.
Rossana
Risposta: Salve,
può tranquillamente utilizzare il prodotto. (Erbagil s. r. l. )
ID Quesito:
 934
Domanda: Buongiorno.
In seguito ad un intervento di rimozione osteosintesi alla caviglia con ferite di difficile cicatrizzazione mi è stato prescritto di applicare Rigenoma crema da 40 ml cinque volte al giorno. Vedo che esiste anche un formato da 100 ml: la composizione è identica a quella da 40 ml, o questa è più concentrata? Il farmacista non ha saputo indicarlo.
Grazie in anticipo
Rosa Clabassi.
Risposta: Salve,
il prodotto è il medesimo.
Sono disponibili 2 formati per poter meglio rispondere alle esigenze del paziente.
Restiamo a disposizione per eventiali ed ulteriori informazioni. (Erbagil s. r. l. )
ID Quesito:
 935
Domanda: Buonasera dottore, le vorrei porre un quesito sul vostro kinesio dolaren. Le spiego: circa un mese fa mi è stata diagnostica una condromalacia al ginocchio dx. L' ortopedico mi ha prescritto 10 sedute di tecar e laser. Inoltre sto applicando il gel dolaren da 10 giorni 3 volte al giorno. Ho quasi terminato la terapia e devo dire che il mio ginocchio è migliorato molto e quindi penso di poter riprendere presto l'attività sportiva(atletica). Le vorrei chiedere se fosse utile applicare nel primo periodo di attivitá il kinesio taping doloren e le sue funzioni. Oppure continuare solo con il gel. Grazie
Risposta: Buonasera sig Davide, si può essere utile l'utilizzo del dolaren kinesio però, bisogna saperlo applicare o recarsi da un operatore che lo sa applicare, ad ogni modo per il suo problema è meglio se continua ad usare il gel dolaren tre volte al di. (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 936
Domanda: Salve dopo una botta al gomito ho fatto un eco questo è il risultato: non alterazioni delle componenti tendine e legamentose. Non evidenza di versamenti articolari ne calcificazioni o raccolte perischeletriche. Da segnalare un evidente ispessimento e disomogenea ipoecogenicita' del nervo ulnare nel tratto di decorso nella gola Inter-trocleo-olecranica con reperto che può essere compatibile con neutrite pos traumatica . Ho fatto già l'elettromiografia che non ha riscontrato danni al nervo . Cosa posso fare per farmi passare il male. Grazie
Risposta: Gentile Claudia, può essere utile L'Ultra suono con tre parti di gel per elettromedicali e una di dolaren, però questi traumi guariscono da soli, basta avere pazienza sono compressioni sul nervo. (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 937
Domanda: Buongiorno
Dolore a movimento del braccio alzandolo, nella parte dell'attaccatura del braccio, tra muscolo omerale e muscolo brachiale.
RX ESITO; :
Presenza calcificazione alle parti molli periarticolari per entesopatia calcifica, sclerosi del tronco omerale
------------------------------------------------
Ha casa ho la TENS l'ho iniziata gia' da 2 gg. per (Periartrite).
Ma anche la magnetoterapia alta frequenza, entrambi della I. Tech.
La MAG la effettuo per arttrosi.
Attualmente in questi giorni che sono a casa in malattia, effettuo
Mattino TENS per Periartrite e antinfiammatorio.
Dopo mangiato. : 2 ore di MAG come programma (Alta frequenza)
Sera : TENS .
-----------------
In questi giorni leggendo in giro ho preso il Mio Sonic (I-TECH), per gli Ultrasuoni che mi ha consigliato un Fisioterapista . Cui intendo usare il Doloren con gel, da applicare nella zona.

Se costantemente fatto questo, magari variero ' nel pomeriggio visto che la prossima settimana rientro al lavoro quindi al mattino non mi e' piu' possibile.
Quindi la terapia la effettuo in questo modo . nel pomeriggio.
ore 13 ) Ultrasuoni come programma.
ore 15) Mag ad alta frequenza
ore20) Tens , distante dagli ultrasuoni per fare riposare la zona.

E' corretto e puo' essere utile per il miglioramento di questo problema come menzionato nel Referto Radiografico ?
Presenza calcificazione alle parti molli periarticolari per entesopatia calcifica, sclerosi del tronco omerale

Tra le altre cose 5 sedute di ultrasuoni in ospedale costano in totale quasi 76 euro ! Quindi ho preso direttamente l'apparecchio.
Consigli ?
Risposta: Gentile Luciano, la terapia che si auto prescritto non le porterà gran beneficio, le calcificazioni ectopiche, si prova a sgretolare con le onde d'urto, nei casi più ostici, con il lavaggio percutaneo dell'articolazione o metodo Serafini. (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 938
Domanda: Buongiorno dott. De Castelli
Le scrivo per chiederle un consiglio su quale terapia e quale antinfiammatorio o relativo prodotto usare per far guarire il mio problema al tendine d'achille. Pratico running e bici, ma da 2 mesi sono alle prese con l'infiammazione del tendine d'Achille. Dall'ecografia è risultato una importante infiammazione del tendine con inspessimento di 5mm . Ho fatto gia 8 trattamenti Tecar con buoni risultati ma sento che non è risanato del tutto. So che ci vuole tempo ma forse posso fare qualche altro tipo di trattamento? ? O cura? Attendo suo consiglio. La ringrazio anticipatamente.
Risposta: Gentile Gennaro, ha messo una talloniera? Ha applicato il dolaren kinesio? Questi due accorgimenti permettono di far lavorare meno il tendine Achilleo e quindi avere una guarigione più veloce (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 939
Domanda: Gentilissimo Dottore, buonasera,
in merito al quesito n. 921, argomento dito a scatto, ho effettuato rx alla mano ed ecografia:

per la rx si evidenziano segni di artrosi;
per l'eco, invece, si evidenzia presenza di ispessimento e disomogeneità a carico della capsula articolare inter-falangea medio-prossimale del iv dito, da riferire a fenomeni di flogosi, senza apprezzabili rotture di fibre.

Cosa significa ? e' compatibile col dito a scatto o la sintomatologia ne è solo simile ?

cosa mi consiglia ?

Nel ringraziarLa per la sua cordialità, porgo cordiali saluti.
Risposta: Gentile Vincenzo, il quadro è compatibile con il dito a scatto anche se complicato da un inizio di artrosi o rizoartrosi. La cura, sintomatica, prevede infiltrazioni sulla capsula articolare o bacinelle galvaniche, o Ultra Suoni ad immersione, ripeto, dono sintomatici, l'artrosi è una malattia degenerativa (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 940
Domanda: salve Dott. Castelli
le scrivo per un problema alla spalla destra. Premetto che ho sempre praticato sport fin dalla tenera età per lavoro ho avuto uno stop molto lungo 5 - 6 anni dove ritagliavo il tempo solo per un minimo di attività.
5 mesi fa al temine dello stop (età 40 anni) ho conosciuto il Crossfit disciplina che mi ha appassionato, così sistemati gli impegni lavorativi ho iniziato l'attività. ma ho dovuto interrompere dopo 5 mesi per dolori alla spalla destra. Così ho effettuato risonanza magnetica riscontrando:
Sostanziale integrità tendine sovraspinoso modicamente disomogeneo in sede distale come per fenomeni degenerativi, integrità tendini sottoscapolare infraspinoso e piccolo rotondo.
CLB in sede integro con presenza di sottile falda fluida in corrispondenza della sua guaina sinoviale, parafisiologica.
disallineamento delle contrapposte superfici articolari acromion cleveari, con conseguente impronta sullo spazio di scorrimento sub acromiale, si associa cisti sub acromiale del DM di 6 mm a livello capo clavicolare.
Lieve distensione fluida della borsa sub acromiale.

alla luce di ciò ho effettuato terapia con antinfiammatori prima per bocca poi per inframuscolo in seguito sedute di tecar accompagnate da manipolazioni

Devo dire che ad oggi sono pASSATI 40 GG non ho gran dolori ma cmq sono tali da non potermi allenare con sicurezza. inoltre temo recidiva.
Come posso fare per risolvere il problema? Vi sono in commercio integratori da assumere per fortificare tendini e cartilagini, vedi collagene (genacol), o glucossamina, condroitina, MSM, che funzionino? ed in che dosi vanno assunte per avere benefici? il panorama è variopinto e si promettono risultati un po' esagerati. Che prodotti mi può consigliare per la tendinite?

grazie per l'attenzione
Risposta: Buongiorno Emanuel, premettendo che il crossfit è una disciplina molto impegnativa e che va fatto con un buon allenamento, dal referto non si evidenza nulla di grave, l'unica cosa è questo disallineamento acromion clavicola che chiaramente porta ad un assottigliamento dello spazio sub acromiale e infiammazione della compagine tendinea e nevriica. Hai provato a farti vedere da un osteopata? Dovresti correggere questo disallineamento, magari fatti anche mettere il dolaren kinesio per drenare i liquidi che si sono formati, saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 941
Domanda: Un anno fa ho avuto un incidente in bici a seguito del quale ho cominciato a soffrire di forti contratture dei muscoli anteriori del collo. Ho fatto sedute di osteopatia per circa 8 mesi e sembrava essere passato tutto.
Invece, ora, il dolore e tornato e vorrei sapere se la pomata Doloren puo essere d'aiuto. Specifico che mi sono trasferita all'estero per cui vorrei sapere se devo cercare un'osteopata anche qui o c'e qualche rimedio che posso gestire da sola.
La ringrazio anticipatamente.
Risposta: Gentile Giulia, il suo mi sembra di capire sia il tipico colpo di frusta , se non ce nulla sulle vertebre cervicali, ma è solo un problema muscolare, mio consiglio, più dell'osteopata, farei un ciclo di massaggi con mobilizzazione della cervicale, in particolare i muscoli cleido sterno mastoideo e trapezio. (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 942
Domanda: egregio dott castelli mi ritrovo a scriverla in quanto non si trova una soluzione al dolore che mio figlio ha nel ginocchio.
Ho il video dell'ultimo intervento dove sono stati tolti i mezzi di sintesi (ricostruzione LCA e suture meniscale fatto nel novembre 2014).
posso inviarlo per un consulto e se si mi da un indirizzo emai?
disitinti saluti
Risposta: Gentile Antonietta, chiami l'azienda Erbagil e si faccia dare la mia mail, saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 943
Domanda: Buonasera,
volevo chiedere dove posso trovare i vostri prodotti a Siena o provincia.
grazie
Risposta: Buongiorno,
i nostri prodotti sono disoponibili presso tutte le Farmacie della sua città. (Erbagil s. r. l. )
ID Quesito:
 944
Domanda: Buongiorno dottore, in data 17-09-2016-ho eseguito l'esame: rx tibio-tarsica dx.
quesito diagnostico: ALGIA
Non alterazioni morfostrutturali di significato patologico in atto a carico dei segmenti ossei in esame. Entesopatia inserzionale calcifica del tendine achilleo a livello calcaneare. Presenza di spina calcaneare plantare. Note artrosiche tibio -tarsiche con calcificazioni a densita' ossea in adiacenza del malleolo tibiale mediale.
Ho fatto tre onde d'urto, con risultati negativi, poiche' io il dolore lo avverto sopra il tallone intorno alla caviglia, con bruciori maggiormente di notte e se faccio lunghe camminate tendo a zoppicare dal male.
Di cosa si tratta e cosa potrei fare? ?
La ringrazio.
Risposta: Gentile Piero, la sua è una classica tendinite achillea trascurata, inoltre si evidenzia la presenza dello sperone o spina calcaneare e artrosi alle ossa della caviglia. La situazione non è facile da sistemare, intanto dovrebbe togliere la spina e a quel momento vedere se è possibile fare una pulizia della guaina del tendine achilleo. Intanto metta una talloniera in gel tipo ironman per la spina calcaneare , un minimo di sollievo dovrebbe averlo, ripeto la situazione non è facile da sistemare, è passato troppo tempo dall'insorgenza dell'infiammazione. (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 945
Domanda: Buonasera dottore, sono una ragazza di 36 anni e pratico danza da sempre. Desidero sottoporre alla sua attenzione il referto dell' ecografia a cui mi sono sottoposta alcuni giorni fa a seguito di sintomi dolorosi.
ECO COSCIA SINISTRA E DESTRA- l'indagine ha evidenziato una condizione di entesite micro calcifica del retto femorale e del gracile con presenza di piccola falda liquida perinserzionale a carico di quest'ultimo ed una tendinosi del tendine degli adduttori; si apprezza inoltre una iniziale condizione di entesite del bicipite femorale. a destra si apprezza una condizione di entesite del bicipite femorale con falda liquida perinserzionale.
Si tratta di una situazione risolvibile? esiste una cura terapica? mi hanno consigliato l'integratore Tendisulfur forte . . . mi sa dire se può essere di aiuto?
la ringrazio anticipatamente
Risposta: Nicole, la sua è un'infiammazione generalizzata ai muscoli flessori ed estensori delle gambe, probabilmente con un ciclo di massaggi decontratturanti riesci a risolvere, a 36 anni, i tendini sono meno elastici quindi devi fare dei massaggi periodici almeno due al mese. Le integrazione servono a poco fai massaggi e allungamenti, sugli adduttori metti la borsa dell'acqua calda e allunga bene, rischi la pubalgia, utile è anche il dolaren kinesio (Dr. Roberto De Castelli)

Formula un quesito



Impossibile visualizzare il form per inviare messaggi dal sito web poiché si è scelto di disattivare il Cookie Google reCAPTCHA.

Per maggiori informazioni, visitate la pagina dell'informativa estesa sull'utilizzo dei cookie dalla quale è possibile attivare/disattivare ogni singolo cookie.

News
Distributori
Certificazioni
L'Esperto Risponde
Brevetti
Ai sensi delle Nuove Linee guida del Ministero della Salute del 28/03/2013, relative alla pubblicità sanitaria concernente i dispositivi medici, dispositivi medico-diagnostici in vitro e presidi medico chirurgici, si avvisa l'utente che le informazioni ivi contenute sono esclusivamente rivolte agli operatori professionali.