L'Esperto Risponde

Quesiti e risposte

ID Quesito:
 751
Domanda: Buonasera . . . ho un grande problema . . .
Mi hanno operato nel 2008 al timpano medio per perforazione a causa dei polipi!
Purtroppo non sono guarita . . . il 22 maggio 2015 mi hanno operato a causa di due colesteatomi. . Uno alla mastoide e uno al timpano medio. . .
Purtroppo non sono fortunata . . . E mi è ceduta la pasta ossea delle mastoide . . . E mi rioperano tra due giorni. . . .
Da cosa è causata questa cosa ? È come mai non riescono a guarirmi ! ! ? ? Una paziente disperata di 23 anni !
Risposta: buongiorno,
non posso esserLe d'aiuto. Il quesito posto non rientra nelle mie competenze.
Augurandole che il nuovo intervento possa essere risolutore La saluto. (Dr. Andrea Cerchione)
ID Quesito:
 752
Domanda: Giocando a tennis ho avuto il distacco del tendine del bicipite brachiale dx con prolasso parziale del muscolo (braccio di ferro) . Pare che non ci siano le codizioni per un intervento chirurgico in quanto sono passati tre mesi dall'evento. E' utile una fasciatura o fascia elastica per attenuare il fastidio che comunque ho di riflesso alla spalla? Grazie
Risposta: Buongiorno sig Carlo, la fascia elastica, se non è troppo stretta, può portarle del beneficio, sul fatto che dopo 90 gg non si possa intervenire su una distrazione muscolare, ho qualche perplessità.
Con il tempo, il tendine si salda al muscolo e quindi dovrebbe poter continuare la sua vita normalmente, non so se riuscirà a continuare a giocare a tennis, saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 753
Domanda: Ho dolore alla spalla dx ho fatto rx e ecografia , esiti : calcificazione muscolo testa Omero e ecostruttura, disomogenea con incluso calcio tendinosi, mi hanno consigliato onde d ' urto, fin qua tutto ok. volevo sapere : il dolore può prendere la parte superiore del seno oltre la cuffia e il braccio. Grazie mille
Risposta: Gentile Sabina, la risposta è affermativa, il muscolo grande pettorale, dove si trova il seno, è collegato, attraverso un tendine, proprio alla testa dell'omero, quindi è normale che lei senta dolore, stessa cosa per il braccio e cuffia. La terapia consigliata è giusta, se crede, può informarsi anche della tecnica del dr serafini o lavaggio a pressione della spalla, alcuni ospedali la fanno con buoni risultati, su internet trova le informazioni. (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 754
Domanda: Buonasera dottore, non so se si ricorda di me. Ci siamo sentiti qualche settimana fa in merito ad una tendinite al capolungo del bicipite ad entrambe le braccia. Dopo il referto ecografico che non osservava nulla di compromesso, il mio medico di base mi aveva assegnato una cura a base di Bentelan e Nicetile della durata di 9 giorni. A seguito dei quali Dicloreum 100mg due pasticche al giorno per 5 giorni. E devo dire che mi sono sentito molto meglio. Da un po di tempo però avverto fastidio al tunnel carpale ad entrambe le mani. Al di la delle scosse avverto anche un pò di intorpidimento al dito indice della mani sinistra. Crede che questo può essere collegato alla tendinite del capolungo? Che cosa mi consiglia di fare a questo punto? Grazie per la cortesia.
Risposta: Gentile Gianluca, come le avevo detto, il nicetile è un farmaco con molte controindicazioni, essendo un modulatore della trasmissione nervosa dei nervi periferici, probabile che il fastidio che accusa, sia dovuto al farmaco, aspetti un pochino e vediamo se passa, escludo che possa dipendere dal bicipite, saluti e buona pasqua (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 755
Domanda: La ringrazio di cuore! Mi ha dato un sollievo!
Risposta: (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 756
Domanda: Quindi dottore lei crede che il fatto che ha volta senta le dita come intorpidite potrebbe sempre dipendere dagli effetti collaterali del nicetile? Grazie ancora e mi scusi per l insistenza ma sono molto preoccupato
Risposta: Mi tenga aggiornato, saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 757
Domanda: Buongiorno Dottore mi e'stata diagnosticata una iniziale condropatia p
femoro-rotulea di grado I-II tramite risonanza magnetica su ginocchio sx.
Le chiedo se con il Dolaren 250 (che ho gia' usato traendone benefici per una epicondilite al gomito) posso avere qualche beneficio e con che modalita' devo usarlo, al momento il ginocchio specialmente nella fase di alzata mi crea parecchio fastidio ed inoltre emette schiocchi.
La ringrazio anticipatamente per la sua risposta.
Cordiali saluti
Luca
Risposta: Gentile Luca, io preferisco che mi postiate il referto per intero così da capire bene di cosa si tratta, una condropatia di I+II grado difficilmente crea fastidi se non è accompagnata da qualcos'altro, aspetto il referto e poi le rispondo (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 758
Domanda: Buongiorno dottore, sono cinque giorni che ho un forte dolore che è partito prima dall'esterno della coscia, poi avanti, poi giù la schiena e ogni tanto mi fa male tutta la gamba, dai sintomi mi hanno detto che è lombosciatalgia, è così? Questi dolori sono probabilmente causa di uno eccessivo sforzo in palestra ho iniziato da un mese e stupidamente ho fatto troppi corsi tutti insieme invece che gradualmente, volevo sapere cosa posso fare? Non mi dica il riposo perché soffrendo d'ansia e prendendo ansiolitici la palestra è l unica cosa che mi Sta aiutando, l'istruttore mi ha consigliato di sospendere i corsi lasciando Pilates (che ha detto è d aiuto) e zumba(non so se sa. Ke cosa è) continuandolo a fare si. Può comunque togliere la lombosciatalgia, magari mettendoci Più tempo, se prendo farmaci o Pomate? Premetto che sto prendendo il dicloreum senza risultati però! Attendo una sua risposta
Risposta: Gentile Luana, le strade che può percorrere sono due: la cura farmacologica a base di cortisone, tre, quattro giorni di cortisone ( bentelan o simili), le assicuro che sfiammato molto di più di sette giorni di FANS; l'altra strada è la fisioterapia con laser e o elettro analgesia; poiché mi scrive che assume ansiolitici, chieda al suo medico se il cortisone lo può assumere e in che dosaggio.
Lo zumba lo eviterei nel modo più assoluto, il pilates, se fatto con criterio e moderazione può tornarle utile, infine indossi calzature ben ammortizzate sul tallone ed eviti i tacchi (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 759
Domanda: Buongiorno Dott. De Castelli, Dolaren è adatto per un bambino di 9 anni con trauma lacerocontusivo al soleo dovuto ad una colpitura? ? ?
L'ematoma tarda a riassorbire e la paura è che si formi una calcificazione. La ringrazio anticipatamente per la risposta.
Risposta: Gentile signora Barbara, il dolaren può essere usato benissimo anche in età pediatrica, io le consiglio di abbinare il dolaren a qualche seduta con ultrasuoni, magari per 7-10 giorni tenga a riposo il bambino. (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 760
Domanda: Mi scusi dottore ma il cortisone lei dice in compresse o intramuscolare? E nel caso il cortisone non posso prenderlo mi consiglia qualche antinfiammatorio intramuscolare che penso sia comunque Più efficace delle bustine! è possibile mettere anche qualche pomata facendo dei messaggi? Che non sia vol3gel perché per quanto buona sia non è accessibile per me che non lavoro motivo per cui non posso fare la fisioterapia
Risposta: Gentile Luana, il piroxicam o feldene è un ottimo antinfiammatorio, pomate locali, ad azione sfiammamte, ormai ne esistono per tutti i gusti, solitamente il principio attivo è sempre lo stesso (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 761
Domanda: Buongiorno Dottore mi e'stata diagnosticata una iniziale condropatia p
femoro-rotulea di grado I-II tramite risonanza magnetica su ginocchio sx.
Le chiedo se con il Dolaren 250 (che ho gia' usato traendone benefici per una epicondilite al gomito) posso avere qualche beneficio e con che modalita' devo usarlo, al momento il ginocchio specialmente nella fase di alzata mi crea parecchio fastidio ed inoltre emette schiocchi.
La ringrazio anticipatamente per la sua risposta.
Cordiali saluti
Luca
Come da sua precedente richiesta le leggo l'esito della R. M

PRESENZA DI VERSAMENTOLIQUIDO SOVRA E PARAROTULEO DELLO SPESSORE MASSIMO DI CIRCA 12MM, CON PLICHEED ISPESSIMENTI SINOVIALI ALL'INTERNO.
MODESTI SEGNI DI MENISCOSI A CARICO DEL CORNO POSTERIORE DEL MENISCO MEDIALE; IL SEGNALE DELLA RADICEDEL CORNO ANTERIORE DEL MENISCO LATERALE APPARE IPERINTENSO, COME DA LESIONE PARZIALE.
REGOLARI I LEGAMENTI CROCIATI ED I LEGAMENTI COLLATERALI.
REGOLARI IL TENDINE QUADRICIPIDE E ROTULEO.
INIZIALE CONDROPATIA FEMORO-ROTULEA DI GRADO I-II, MAGGIORMENTE EVIDENTE A LIVELLO DELLA GOLA INTERCONDILOIDEA , ANCHE CON SEGNI DI EDEMA SUBCONDRALE TIPO OSTEOCONDRITE DI LIEVE GRADO.
CONSERVATI I CAPI ARTICOLARIFEMORO-TIBIALI E FEMORO-ROTULEI.
ISPESSIMENTO LIQUIDO DELLA BORSA POPLITEA DI 9MM.
IN SEDE METAEPIFISARIA DEL FEMORALE A LIVELLOSOVRACONDILEO ESTERNO SI RILEVA FORMAZIONE ALLUNGATA IPOINTENSA IN T1 E IPERITENSA IN T2 CON DIAMETRI DI 21X13 MM RIFERIBILE AD ENCONDROMA.
La R. M e' stata eseguita in data 26 01 2016 al momento il ginocchio si e' sgonfiato ma presenta i fastidi che le ho descritto nel quesito 757.
La ringrazio anticipatamente per la disponibilita' ho gia' provveduto ad ordinare dolaren 250 .
Cordiali Saluti
Luca
Risposta: Buongiorno Luca, come pensavo, il fastidio che lei avverte è dato dai menischi che iniziano a soffrire e dall'ispessimento delle pliche sinoviali; a mio avviso conviene fare un ciclo di antinfiammatorio e antiedemigeno tipo ananas forte, tenga presente che dal referto si nota anche un discreto livido sull'osso, questi edemi ossei ci mettono molto tempo a riassorbirsi. Provi a fare questo ciclo di terapia e vediamo, però ripeto, il problema è sui menischi, saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 762
Domanda: Buonasera dottore. Allora per fortuna i fastidi alle mani sono andati via. I dolori alle braccia anche se diminuiti di molto rispetto a prima ci sono ancora. Sec Lei che altro si potrebbe fare? La ringrazio come sempre per la sua immensa disponibilità! Cordiali saluti!
Risposta: Ora stia un po tranquillo e lasci che l'organismo si disintossichi da queste sostanze molto forti, tra un paio di settimane vediamo come sta, nel caso persisano ancora i dolori, vediamo come procedere (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 763
Domanda: buongiorno
sono un podista amatoriale e soffro saltuariamente di tendinite al tendine di achille , non inserzionale , vorrei sapere come utilizzare il Dolaren con l'ultrasuono , a quale potenza e per quanto tempo , se fisso o massaggiando , il mio ultrasuono ha una scala di potenza dal 0 a 3 , ho già provato diverse volte ma sembra che al posto di stimolare la guarigione mi renda il tendine più sensibile e peggiori la situazione , forse ho utilizzato una potenza troppo alta .
ho letto nel forum che consiglia il taping , potrebbe inviarmi le indicazioni come si applica ? le lascio la mia mail maurizio. casarelli@gmail. com
Risposta: Gentile Maurizio, L'Ultra suono si usa con manipolo mobile ad una potenza cm watt di 0, 9-1, 0 in modalità continuativa, io applico 2 parti di gel per elettromedicali e 1 di dolaren, l'applicazione dura circa 20'.
Per il kinesio taping può benissimo guardare le immagini sulla web, da soli non è facile metterlo; io le consiglio oltre all'US di procurarsi una talloniera in gel da mettere sotto il tallone della gamba dolente (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 764
Domanda: Buongiorno dottore mi scusi se la disturbo ancora ma inizio ad essere un po' preoccupata, è iniziato il quinto Giorno di cortisone possibile che non ci sia nessun miglioramento, nemmeno lieve? Essendo compresse e non siringhe forse i tempi sono Più lunghi? Poi ho anche notato che negli ultimi giorni sento debolezza muscolare, a cosa è dovuta? C è qualcosa che posso prendere? Tipo qualche integratore?
Risposta: Gentile Luana, il cortisone sarebbe sempre meglio farlo in tra muscolo, però quello che conta è la concentrazione di principio attivo, non so le pasticche che prende da quanti mmg sono, nelle forme acute 400mg in tra muscolo è un buon dosaggio, meno a poco senso, per OS va aumentato un pochino, ma il dosaggio spetta al suo medico che la segue, saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 765
Domanda: salve,
vorrei avere un parere un'anno fa feci la risonanza al ginocchio sinistro per dolori dietro al ginocchio, laterale e internamente . . . . . non riuscendo a stare troppo in piedi e a fatica riesco a piegare e a stendere completamente la gamba . . . . l'esito della RMN è :
ASPETTO CICATRIZIALE DEL LEGAMENTO CROCIATO ANTERIORE E DEL LEGAMENTO COLLATERALE MEDIALE, CON ESTENSIONE ANTERIORE A LIVELLO DEI RETINACULA CAPSULARI.
FENOMENI DI CONDROPATIA ROTULEA . . . . ROTULA IN ASSE.
QUESTA SETTIMANA HO RIPETUTO LA RISONANZA E NON DICE NULLA SULLA CICATRIZAZIONE DEL LEGAMENTO CROCIATO ANTERIORE E DI QUELLO COLLATERALE MEDIALE MA DICE SOLO CHE :
C'è UNA SOFFERENZA INSERZIONALE PERONEALE DEL LEGAMENTO COLLATERALE ESTERNO CON PICCOLA QUOTA FLUIDA TIBIO-PERONEALE PROSSIMALE DA IMPEGNO SINOVIALE REATTIVO. FENOMENI DI CONDROPATIA FEMORO-ROTULEA.

VORREI SAPERE COME è POSSIBILE CHE NON HANNO VISTO ESITI CICATRIZIALI DI LESIONE DEL LEGAMENTO CROCIATO ANTERIORE E DEL LEGAMENTO COLLATERALE MEDIALE.
Il medico di famiglia mi ha detto di ripetere la RMN dove ho fattp la prima e che questa fatta adesso sia stata fatta male.
attendo una sua risposta.
grazie
Cordiali Saluti
Risposta: Abbia pazienza sigrora Barbara, ma i referti che mi ha postato sono completi o lei ha estrapolato alcune righe? Se fossero completi, le consiglio di cambiare struttura perché un referto di una risonanza così sintetico, non l'avevo mai letto. Chi referta, è tenuto a scrivere tutto quello che vede sul monitor, ad es nei referti non si fa menzione dei menischi, del corpo di Hoff ect, quindi non mi stupiscono che abbiano tralasciato anche la cicatrice del LCA e collaterale. (Dr. Roberto De Castelli)

Formula un quesito



Impossibile visualizzare il form per inviare messaggi dal sito web poiché si è scelto di disattivare il Cookie Google reCAPTCHA.

Per maggiori informazioni, visitate la pagina dell'informativa estesa sull'utilizzo dei cookie dalla quale è possibile attivare/disattivare ogni singolo cookie.

News
Distributori
Certificazioni
L'Esperto Risponde
Brevetti
Ai sensi delle Nuove Linee guida del Ministero della Salute del 28/03/2013, relative alla pubblicità sanitaria concernente i dispositivi medici, dispositivi medico-diagnostici in vitro e presidi medico chirurgici, si avvisa l'utente che le informazioni ivi contenute sono esclusivamente rivolte agli operatori professionali.