L'Esperto Risponde

Quesiti e risposte

ID Quesito:
 646
Domanda: gentile sperto, come si esplica e grazie a cosa, e' dovuto l'effetto antirughe della rigenoma crema?
Risposta: Gentile utente, Rigenoma crema come tutti i prodotti della Erbagil contiene Ozoile, un pool di molecole innovative ottenute da un processo brevettato. Ozoile, ozono toipico stabilizzato in acido oleico con vtamina E, funziona come antirughe grazie all'azione dei suoi derivati: Ozonidi, Bioperossidi, Ossigeno molecolare. Gli Ozonidi stimolano il sistema di difesa endogeno promuovendo lazione di enzimi antiossidanti che contrastano i processi degenerativi da invecchiamento, esposizione al sole, stress, i Bioperossidi neutralizzano i radicali liberi con un meccanismo free radical scavenger, lOssigeno molecolare risveglia il metabolismo mitocondriale, stimola il microcircolo donando vitalit alle cellule. In aggiunta gli Ozonidi stimolano la produzione dei fibroblasti e di alcuni fattori di crescita promuovendo rigenerazione tissutale. La vitamina E contrasta la perossidazione lipidica a livello delle membrane cellulari, quindi contrasta le aggressioni da radicali soprattutto a carico della membrana cellulare e la presenza di Acido ialuronico in elevate quantit svolge unazione riempitiva e rimpolpante delle rughe riequilibrando lo stato di idratazione. Rigenoma crema si presta pertanto ad essere un ottimo prodotto antirughe. A sua completa disposizione per qualsiasi altra informazione, porgo cordiali saluti.
Dr. ssa Gilda Benevento (Dott. ssa Gilda Benevento)
ID Quesito:
 647
Domanda: Salve
Vorrei sapere la validit delle gocce otorig dopo l'apertura e dove scritta la scadenza, se c'.
Grazie
Risposta: Gent. ssimo,
la scadenza riportata sullo scatolo, nella facciata laterale, in basso ed riportata anche sul contenitore di vetro.
A disposizione per qualsiasi ulteriore informazione. (Erbagil s. r. l. )
ID Quesito:
 648
Domanda: Ho provato rigenoma spray e crema e posso dire che avete sbagliato ni ome , si dovrebbe chiare miracolo , erano 6 mesi che soffrivo di emorroidi e regate , e stato un inferno fino a quando non ho scoperto rigenoma in un paio di giorni ho risolto il mio problema , io sono stato operato al colon per un carcinoma e soffro da retto colite dal lontano 1994 , ora mi chiedo ! visto che rigenoma ha effetti quasi immediati su infiammazioni e ferite non si potrebbe provare ad elaborare questo prodotto per la cura della retto colite o addirittura per i tumori del colon ? Grazie aspetto risposta
Risposta: Gent. ssimo,
la ringraziamo per averci inviato il suo feedback positivo.
Per quanto concerne la rettocolite entro fine anno lanceremo un prodotto specifico. Continui a scriverci o si iscriva alla nostra newsletter per essere aggiornato sui nostri prodotti.
La ringraziamo ancora per la sua testimonianza. (Erbagil s. r. l. )
ID Quesito:
 649
Domanda: Grazie per la risposta alla domanda 644 Dottore; ho letto il foglietto per quanto riguarda gli effetti collaterali, infatti mi sono gi venute delle leggere vertigini. Il medico mi ha detto di prenderne 2 per 1 settimana e poi 1 per 4 settimane, ho ancora 2 settimane di terapia quindi. Grazie. Buona Giornata. Nicola
Risposta: Io non sono molto d'accordo ad usare questo tipo di farmaco, per ormai a met terapia quindi continui con una pasticca al d per 14 gg, se si sente stanco e con dolori muscolari non si preoccupi oltre al caldo di questi gg si sommano gli effetti del farmaco (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 650
Domanda: Salve
In merito al quesito 647 , la domanda era se le gocce di otorig perdono efficacia dopo l'apertura del flacone.
A luglio 2014 ho comprato un flacone e le ho trovate molto efficaci ( sono un anziano subacqueo ) qualche giorno fa ho usato lo stesso flacone ma il dolore addirittura aumentato, la scadenza indicata sullo scatolo 2018.
Grazie per la risposta
Saluti
Risposta: Gent. ssimo,
il prodotto ha validit 48 mesi ma perde la sua efficacia dopo 6 mesi dall'apertura.
Resto a sua disposizione per eventuali ulteriori informazioni. (Erbagil s. r. l. )
ID Quesito:
 651
Domanda: Buongiorno, dato il dolore al gomito destro alla muscolatura nella parte interna (non all'osso) ho eseguito sotto consiglio dell'ortopedico un ecografia da cui risulta: quadro di tenosinovite al tendine de bicipite brachiale. si segnala inoltre una modesta disomogeneit del legamento collaterale radiale, senza apprezzabile liquido intrarticolare. L'ortopedico non mi da nessuna cura e mi manda a fare RX e dice che va tutto bene. Continuo ad avere dolore e non capisco perch non mi danno nessuna cura visto che dall'ecografia sembra esserci qualcosa (tendinite? ). Chiedo pertanto quale il problema al braccio rilevato dall'ecografia e quale cura potrei fare? Grazie anticipatamente
Risposta: Gentile Emilio, come scritto sul referto dell'ecografia i problemi sono due: l'infiammazione della guaina del tendine del bicipite brachiale e un'alterazione del legamento collaterale radiale, la terapia consiste nel sfiammare il tendine con dolaren applicato tre volte al d per 7 gg e, se ha la possibilit fare qualche seduta di U. S. o laserterapia, cerchi di tenere a riposo l'arto interessato , non nulla di preoccupante ma non lo sforzi (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 652
Domanda: Mi permetto di dare un suggerimento. Lo spray di Rigenoma funziona male. Perche' non sostituite il flacone con uno con il contagocce a caduta per inversione del flacone? Grazie e buon lavoro
Risposta: Gent. ssimo,
la ringrazio per la sua osservazione e per il suo suggerimento che terremo in considerazione. La scelta dell'attuale flacone stata effettuata pensando agli utilizzi del prodotto: lo spray, infatti, fa s che il prodotto possa arrivare in diverse parti del corpo con pi comodit. (Erbagil s. r. l. )
ID Quesito:
 653
Domanda: Per la terapia antiemorroidaria posso sostituire rigenoma spray con rigenoma crema piu' pratica nell'uso? Grazie
Risposta: Gent. ssimo,
pu utilizzare in tranquillit il Rigenoma crema in sostituizione del Rigenoma spray. (Dr. Michele Selvaggio)
ID Quesito:
 654
Domanda: Buongiorno, soffro di una candida recidivante ( candida glabrata) prevalentemente a livello vulvare, al momento sto utlizzando AB300 lavande le chiedo se Rigenoma pu essere utilizzato in concomitanza oppure no.
La ringrazio per l'attenzione.
Silvia.
Risposta: Gent. ssima,
le consiglio il nostro spray vaginale Vulvovagi da utilizzare sia esternamente che internamente mediante la canula in dotazione. Le consiglio di detergersi con un buon detergente. In questo caso pu utilizzare il ns detergente a risciacquo Idrozoil.
Restiamo a sua disposizione. (Erbagil s. r. l. )
ID Quesito:
 655
Domanda: GENTILE DOTTORE LE SCRIVO PER UN PARERE. SONO 9 MESI CHE MIO FIGLIO E' STATO OPERATO PER RICOSTRUZIONE LCA E SUTURA MENISCALE. PREMETTO CHE DAL PRIMO REFERTO DI RSM SI PARLAVA ANCHE DI EDEMA INTRASPONGIOSO A CARICO DEL CONDILO FEMORALE DOVUTO DA IMPATTO. INFATTI MIO FIGLIO SI E' FATTO MALE GIOCANDO A CALCETTO. DOPO UN MESE DALL'INTERVENTO (E' STATO FERMO A CAUSA DELLA SUTURA) HA INIZIATO SUBITO A FARE TERAPIA, MA SEMPRE CON TANTI DOLORI. A MARZO QUINDI A 4 MESI DALL'INTERVENTO HA CONTINUATO ANCORA CON LA FISIOTERAPIA , GINNASTICA MA DOVEVA SEMPRE FERMARSI A CUSA DEL DOLORE LATERALE AL GINOCCHIO. COSI' AD APRILE CONTATTIAMO UN ALTRO CHIRURGO CHE DOPO AVERGLI FATTO UN MESE DI GINNASTICA E STRECTHING SENZA RISULTATI PENSANDO AD UNA LESIONE DEL MENISCO ESTERNO RIENTRA IN ARTROSCOPIA A MAGGIO MA IL GINOCCHIO E' A POSTO QUINDI MENISCHI LEGAMENTO SUTURA MA E' PIENO DI ADERENZE QUINDI PULISCE E RIMUOVE TUTTO E GLI FA CONTINUARE GIA' IL GIORNO DOPO L'INTERVENTO LA GINNASTICA. SIAMO A LUGLIO IL CHIRURGO AFFERMA CHE MIO FIGLIO E' SANO MA IL DOLORE C'E' SEMPRE E LUI DICE CHE DEVE IRROBUSTIRE IL MUSCOLO LATERALE PERCHE' IL DOLORE E' DOVUTO ALLA LESIONE DELLA SPONGIOSA CHE SI E' CICATRIZZATA FORSE MALE E CONTINUANDO AD ALLENARSI SI PUO' ALLEVIARE MA NON TOGLIERE. QUINDI GLI HA PRESCRITTO 10 MINUTI DI CORSA PER 3 VOLTE AL GIORNO. SECONDO LEI QUESTO DOLORE LATERALE ANDRA' VIA? HO COMPRATO IL VOSTRO GEL PUO' ESSERE UTILE E LO POSSO ABBINARE A QUALCHE MACCHINARIO. SONO UNA MAMMA DISPERATA PERCHE' NON VEDO UNA SOLUZIONE. SCOMPARIRANNO QUESTI DOLORI. LE PREMETTO CHE STIAMO FACENDO DI NUOVO A 8 MESI DAL 1 INTERVENTO ANCORA TECAR E LASER. NELL'ATTESA LE PORGO DISTINTI SALUTI.
Risposta: Gentile sig. Antonietta prima di rispondere al suo quesito, ho bisogno di alcune informazioni ovvero l'et di suo figlio, il peso corporeo e se il menisco interessato quello laterale. In linea generale per le dico che aspettare un mese prima di iniziare la riabilitazione del ginocchio, inevitabilmente porta a delle problematiche come le aderenze. quando mi fornisce le info le rispondo in maniera pi esauriente, se pu mi posti il referto della risonanza (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 656
Domanda: Gentile Dott. De Castelli, in risposta alla Sua (n. 619) La informo che dolaren lo sto applicando da marzo, due o pi volte al giorno, a seconda dei casi. Oltre alla tecarterapia (che mi aveva dato benefici molto limitati e temporanei), da marzo che sto facendo esercizi per rinforzare il quadricipite e da quasi 2 mesi integro con 10 km al giorno di ciclette a sella alta (come consigliatomi dall'ortopedico). Sono tuttavia un p perplessa per la tempistica di recupero (premetto che un anno fa avevo subito un intervento di asportazione di una ciste alla gamba il cui ginocchio mi crea problemi e che per 6 mesi avevo limitato molto le mie attivit perdendo muscolo), dato che ormai sono passati 5 mesi, ho 28 anni e la sera il ginocchio sempre molto gonfio, soprattutto nella parte sopra la rotula e avverto bruciore; inoltre la gamba si stanca molto in fretta. Le chiedo cosa posso fare per accellerare i tempi di ripresa (oltre a ghiaccio, antiinfiammatori ed esercizi) e di quanto tempo stiamo parlando (tanto per avere un'idea ed essere pi tranquilla). La ringrazio.
Cordialit
Risposta: Gentile Susanna, come ho gi avuto modo di dirle, dal referto non ci sono grossi problemi al ginocchio, l'unica cosa la condropatia che a 28 anni non fisiologica, ma probabilmente data da un eccessivo utilizzo dell'articolazione. Io posso suggerirle alcune azioni da fare: la prima cosa sfiammare l'articolazione prendendo il danzen e mettendo il kinesio taping a doppio ventaglio che funziona da drenante, se ha modo di andare al mare si metta sulla battigia e si faccia arrivare l'acqua a dosso tipo linfodrenaggio, eviti la cyclette fin quando il ginocchio non si sgonfia, acquisti un elastico da riabilitazione e con il ginocchio steso lavori sul quadricipite e sui flessori della gamba, a fine esercizi applichi il ghiaccio, per deve osservare un po di riposo, la tecar non le serve al limite del laser. (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 657
Domanda: Buongiorno, volevo sapere se il Vo3active spray sia ancora in commercio e in caso dove lo posso trovare nella zona di Trento?
Risposta: Gent. ssima,
trova il prodotto in tutte le farmacia con il nome Rigenoma spray.
Si rechi in qualsiasi farmacia e, se necessario, informi il farmacista che il prodotto distribuito da Comifar, Nord Est Farma, Farmacisti pi, Unico spa, So. farma Morra, Ufm, Famacisti pi.
Restiamo a dua disposizione per eventuali ed ulteriori informazioni. (Erbagil s. r. l. )
ID Quesito:
 658
Domanda: Gentile Dott. De Castelli,
la ringrazio come sempre per il pronto riscontro. La condropatia mi stato detto che dovuta dal fatto che ho le ginocchia valghe e quindi la cartilagine si consuma pi facilmente (il ginocchio in questione inoltre stato sempre soggetto a piccoli microtraumi). Il kinesio taping purtroppo mi ha provocato ad aprile una forte reazione allergica con bolle ed ematomi e ho dovuto sospenderlo. Andr una settimana al mare e approfitter sicuramente del Suo consiglio. Per gli esercizi che mi ha indicato dove posso trovare indicazioni sul loro corretto svolgimento? La ringrazio.
Risposta: Gentile Susanna, per gli esercizi pu andare su internet e mettere esercizi per la riabilitazione post intervento dei crociati, si tratta di fare degli esercizi senza piegare il ginocchio e con l'ausilio dell'elastico riabilitativo, se ha problemi nel trovarli mi contatti, buone ferie (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 659
Domanda: Gentile dottore questa una lettera scritta da mio figlio per un consulto. Salve a tutti e spero vivamente in un aiuto in quanto sono davvero abbattuto per via di un dolore che ormai mi perseguita da quasi 10 mesi. Cerco di essere dettagliato e di spiegare come nato il tutto. Il 16 09 2014 durante una partita di calcio a 5 il mio ginocchio sinistro cede e l'infortunio fu piuttosto complesso. Il referto della rm recitava: lesione LCA, lesione obliqua del corno posteriore del menisco mediale, lesione del PAPE, microfrattura da impatto della spongiosa subcondrale del piatto tibiale mediale e del condilo femorale esterno con stria obliqua anteriore e posteriore con edema annesso . Mi preparo per l'intervento previsto per il 26 novembre dello stesso anno cercando di tonificare il pi possibile la gamba infortunata. I dolori erano pressapoco scomparsi se non un insistente dolore nella parte postero-laterale che si presentava in svariate circostanze che ora elencher: da in piedi contraendo la gamba ottenenddo la max estensione, flessione totale, rotazione della tibia verso l'esterno e soprattutto dopo essere stato seduto per diverso tempo nel gesto di alzarmi. Non fui molto preoccupato in quanto ero rassicurato che il tutto si sarebbe risolto con l'intervento in artroscopia ( ricostruzione LCA con prelievo autologo stg quadruplicato, sutura del menisco mediale, pulizia ginocchio, nessuna lesione cartilaginea). Da qui il CALVARIO. Dopo aver recuperato tutta l'articolarit e proseguito con il rinforzo muscolare e propriocettivo questo maledetto dolore esterno al ginocchio non cessava e il mio ortopedico dava ogni volta diagnosi diverse senza mai trovare una reale soluzione al mio problema. Stanco, cambiai medico. Mi visit, constat la stabilit del mio ginocchio sostenendo che il mio dolore esterno poteva essere dovuto o da un deficit neuro-muscolare o, meno probabile, da una lesione del menisco esterno. A tal punto mi sottoscrisse un programma riabilitativo per 40 giorni: stretching flessori e quad, isometria, propriocettiva e pliometria. Risultati ZERO. Riandai da lui e cos decise di rioperarmi il 26 05 2015 per controllare direttamente il ginocchio: dall'artroscopia risultava perfetto, solo tantissime aderenze che mi furono levate( debridment sinoviale masse fibrotiche anteriori e postero-laterale). Terapia ancora domestica con stretching e recupero articolare. Tolti i punti di sutura abbiamo continuato con il rinforzo che sto portando avanti fino ad oggi. Il dolore di lato ancora incalza e non vuole andarsene via: al mattino quando mi sveglio per poi dimuire con il movimento, se sto seduto per tanto tempo e mi alzo, nelle torsioni e nella flessione completa, nonostante senta ora il ginocchio molto fluido senza scricchiolii vari a causa della rimozione delle aderenze. Parallelamente, ossia 5 giorni fa or sono, pensai di andare a visita da un osteopata che, controllando la mia lastra e sentendo questa storia assurda diede la sua diagnosi di mal allineamento del ginocchio . 1 ora di terapia e scrocchi vari. Torno a casa e MIRACOLO, dopo 10 mesi dolori assenti del tutto. La tregua dur per poco. Il giorno dopo peggio di prima e solo ora la situazione sembra essersi ristabilita con i classici dolori che mi torturano 24ore no stop! ! ! ! ! io non ce la faccio pi. Possibile che non si riesca a capire cosa ho? dunque chiedo:
-potrebbe essere qualche danno cartilagineo al condilo femorale avendo microlesionato la spongiosa subcondrale?
-da una eco fuoriusc una fibrosi all'inserzione del gemello laterale come da pregresso trauma. Potrebbe essere anche quella la causa del dolore?
-nel caso in cui davvero ci fosse un mal allineamento e visti i risultati positivi nella prima seduta osteopatica, pu davvero causare questo straziante dolore?
Spero vivamente in un aiuto! Grazie mille. mio figlio ha 26 anni e pesa 88 kg.
Risposta: Gentile Antonietta a me spiace che non riuscite a venire a capo di questa situazione, come lei pu ben capire , il mio pu essere solo un contributo dettato dall'esperienza. Io procedere i cos: fate una elettromiografia con ago sul quadricipite e sul polpaccio per vedere se la conduzione neuromuscolare corretta e quando avete il referto me lo postate, dica a suo figlio di sospendere le attivit riabilitative e di lasciare un po tranquillo l'organismo, mangi tanta frutta in particolare il melone e i pomodori ricchi di vitamina C, se ha modo vada al mare e nuoti e pi che altro si rilassi, non vorrei che alla lunga diventasse un problema anche psicologico, assuma il nicetile 500 integratore alimentare utile al ripristino della funzionalit dei nervi periferici. (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 660
Domanda: La ringrazio per i preziosi consigli.
Per gli elastici ho visto che ci sono di diverso peso (7, 10 E 15 KG); prendo quello pi leggero? Inoltre ho cercato in internet gli esercizi, ma con l'utilizzo degli elastici ho trovato solo questo Stretching leggero polpaccio e parte posteriore della coscia: seduto sul letto, distendi le gambe e con un asciugamano abbastanza lungo tira il piede verso di te finch non senti tirare il polpaccio e la parte posteriore della coscia, mantieni il ginocchio ben diritto . Quanto ripetizioni? Per quanto tempo devo mantenere la posizione? Sul sito non erano indicati.
Inoltre, per le sedute di laserterapia, quante me ne consiglia?
Grazie e buone vacanze!
Risposta: Gentile Susanna, l'elastico va bene quello leggero, gli esercizi non si fanno mai sul letto ma sul pavimento magari con un materassino o un tappeto sotto, gli esercizi sono molto semplici ; in posizione supina, con un cuscino dietro la testa, lega un'estremit dell'elastico alla pianta del piede e l'altra estremit la tiene con la mano dx o sx in base a qual' l'arto da riabilitare, a questo punto senza piegare il ginocchio, porta la gamba verso l'alto tirandola moderatamente verso l'avanti, deve sentire tirare, i muscoli flessori, fa 10 volte l'esercizio per 10 cicli, quando la gamba in tensione, rimanga in quella posizione per 30''. per poter lavorare contro resistenza cio con l'elastico corto deve farsi aiutare da qualcuno o sfruttare un mobile dove poter legare l'estremit dell'elastico. (Dr. Roberto De Castelli)

Formula un quesito



Impossibile visualizzare il form per inviare messaggi dal sito web poiché si è scelto di disattivare il Cookie Google reCAPTCHA.

Per maggiori informazioni, visitate la pagina dell'informativa estesa sull'utilizzo dei cookie dalla quale è possibile attivare/disattivare ogni singolo cookie.

News
Distributori
Certificazioni
L'Esperto Risponde
Brevetti
Ai sensi delle Nuove Linee guida del Ministero della Salute del 28/03/2013, relative alla pubblicità sanitaria concernente i dispositivi medici, dispositivi medico-diagnostici in vitro e presidi medico chirurgici, si avvisa l'utente che le informazioni ivi contenute sono esclusivamente rivolte agli operatori professionali.