L'Esperto Risponde

Quesiti e risposte

ID Quesito:
 526
Domanda: In risposta a(Gentile Antonio, come evidenziato dall'esame radiografico, lei ha una periartrite con presenza di calcificazioni quindi, piano piano andr incontro alla periartrosi. ora applichi con costanza il dolaren mattina e sera con lieve massaggio, tra sei mesi rifaccia una rx e vediamo se la calcificaione avanzata o stabile, nel primo caso deve fare le onde d'urto. )
La ringrazio Dott. seguir il suo prezioso consiglio. Distinti saluti
Antonio
Risposta: gentile sig Antonio mi aggiorni sugli sviluppi. (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 527
Domanda: Buongiorno dottoressa, le sottopongo un problema che riguarda mio figlio. Ha 15 anni, alto 170 cm e pesa circa 52 kg.
Non ha mai avuto bruschi cambiamenti di peso. Di punto in bianco, circa una settimana fa, sono comparse su entrambi i fianchi numerose smagliature orizzontali violacee. Da quando sono, comparse gli faccio applicare un olio 2 volte al giorno.
Vorrei capire quali possano essere state le cause e cosa si pu fare per rimediare. Il Rigenoma o qualche altro vostro prodotto possono essere di aiuto?
La ringrazio fin d'ora per l'attenzione.
Cordiali saluti.
Antonella
Risposta: Gentile Sig. ra Antonella,
purtroppo le smagliature non sono un fenomeno legato solo a variazioni di peso, ma possono anche essere legate ad uno sviluppo adolescenziale caratterizzato da tempeste ormonali, come credo sia avvenuto nel caso di suo figlio. Ha fatto bene a far applicare fin da subito un olio. Le posso consigliare, essendo le smagliature ancora rosse (ci significa che il derma sottostante ancora irrorato da vasi sanguigni, dunque alimentato) di applicare direttamente sulle smagliature Rigenoma spray che apporta ossigeno, stimola la rigenerazione tissutale aumentando la produzione di fibroblasti e langiogenesi, ossia la formazione di nuovi vasi sanguigni, , una volta al giorno, la sera e al mattino Lipolastic antismagliature sia sulle smagliature che su unarea pi vasta, attorno alle smagliature stesse che potrebbe essere a rischio, in modo da prevenire lespansione del fenomeno. A sua completa disposizione per altre informazioni,
Cari saluti
Dr. ssa Gilda Benevento (Dott. ssa Gilda Benevento)
ID Quesito:
 528
Domanda: Salve dottore, mi chiamo Andrea e gioco a calcio, circa 8 9 giorni f durante una partita ho preso un calcio molto forte all'altezza della tibia (internamente)pi o meno tra il polpaccio e la caviglia. Ho fatto subito ghiacchio ma mi si formato ugualmente un grosso ematoma con gonfiore che mi f molto male. Sono andato al prontosoccorso dove mi hanno fatto una lastra, a livello osseo non c' niente ma normale che a distanza di pi di una settimana ancora molto gonfio e da dolore? Cosa mi consiglia? Dovrei fare un ecografia? Potrebbe essere da aspirare? Non s che fare. Grazie mille
Risposta: buon giorno Andrea, normale che una botta sulla tibia rimanga per lungo tempo, la zona tibiale come quella del sacro, non hanno molto muscolo e quindi l'ematoma si riassorbe molto piano, il dolore persistente dovuto allo schiacciamento durante il trauma delle terminazioni nervose che sono sul periostio, per far si che l'ematoma si riassorba pi velocemente, deve applicare la borsa dell'acqua calda e dopo il dolaren, in questo modo, il calore della borsa dell'acqua calda scioglie l'ematoma e il dolaren , contenendo l'enzima proteolitico bromelina, digerisce il sangue rappreso. applichi questo sistema e nel giro di qualche giorno vedr ridursi l'ematoma, non aspetti troppo perch poi attorno al sangue raggrumato, si forma una parete fibrosa e diventa un'ematoma organizzato difficile da togliere. (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 529
Domanda: Salve dottore, mi chiamo Andrea e gioco a calcio, circa 8 9 giorni f durante una partita ho preso un calcio molto forte all'altezza della tibia (internamente)pi o meno tra il polpaccio e la caviglia. Ho fatto subito ghiacchio ma mi si formato ugualmente un grosso ematoma con gonfiore che mi f molto male. Sono andato al prontosoccorso dove mi hanno fatto una lastra, a livello osseo non c' niente . Ora sono passati altri 3 4 giorni e con il dolaren il nero dell emaroma si sta riassorbendo ma il bozzo non accenna a diminuire anzi com' diventasse sempre piu duro. La societ mi ha mandato a fare un ecografia che dice: La tumefazione clinicamente apprezzabile a carico della gamba dx, corrisponde protettivamente a formazione nodulare ad ecostruttura di tipo misto, prevalentemente solida, sottocutanea soprafasciale (diametro 73x13mm) riferibile ad ematoma in fase di organizzazione. Mi ha detto di fare una visita da un ortopedico perch potrebbe essere da incidere! Cosa ne pensa lei? ? Grazie mille
Risposta: gentile Andrea il suo problema un classico nei traumi a livello tibiale, in questa zona c' poco muscolo e quindi l'ematoma fatica a riassorbirsi, in questi casi, il dolaren associato all'ultrasuono il trattamento giusto da effettuare, vada in un centro di fisioterapia e dica al fisioterapista di farle un ciclo di ultrasuono con operatore con sotto il dolaren mischiato al gel per elettromedicali, nella porzione 3 dolaren 1 gel, il manipolo va messo sull'ematoma organizzato in modalit alternata o pulsata, in questo modo, le onde sonore dell'ultrasuono sgretolano la membrana fibrosa che si formata mentre l'enzima bromelina, presente nel dolaren, digerisce il sangue raggrumato o ematoma, faccia almeno 5-7 sedute da 20' (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 530
Domanda: con l'ultimo episodio di cistite mi comparso anche del forte prurito e bruciore, mi stato consigliato lo spray Rigenoma, alla prima applicazione il bruciore provato stato molto forte , anche alla seconda. E' normale ?
Grazie.
Risposta: Gentile utente,
il bruciore che a volte si pu generare successivamente all'applicazione del prodotto conseguenza dell'azione antisettica dei Bioperossidi. Pu essere anche abbastanza intenso ma di brevissima durata e questo soprattutto nei primi due tre giorni di applicazione quando si ha una forte infezione. A disposizione per qualsiasi altro chiarimento, mi faccia sapere.
Cari saluti
Dr. ssa Gilda Benevento (Erbagil s. r. l. )
ID Quesito:
 531
Domanda: buonasera Dottore, domenica dopo la partita di calcio (gioco nel campionato di promozione, ho 17 anni) ho avvertito un fastidio al posteriore della coscia dx che poi il giorno successivo aumentato di intensit. Dall'ecografia risulta lesione distrattiva di II grado III distale bicipite femorale diam. max mm8 circa Volevo un suo consiglio sulla terapia e sull'utilizzo della pomata DOLAREN. Grazie anticipatamente.
Risposta: gentile Salvatore, pu utilizzare tranquillamente il dolaren mischiato al gel per elettromedicali, nella porzione di 3 dolaren 1 gel, applicato sotto ultrasuono in modalit continua, faccia queste terapia per due settimane, applicando anche a casa mattina e sera il dolaren. osservi il riposo; un consiglio, applichi da subito il dolaren e inizi quanto prima la terapia con ultrasuono, gli stravasi sanguigni, fanno presto a precipitare e poi togliere un'ematoma organizzato complicato. lasci perdere la diatermia da contatto o tecar, spesso crea pi problemi che risoluzioni . (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 532
Domanda: Buongiorno dottore, mi ricollego al quesito n. 525 relativo al mio tendine d'achille sinistro che presenta calcificazioni all'intersezione con il tallone e iniziali calcificazioni anche verso la fascia plantare. Come da lei suggerito mi sono stato prescritto un ciclo di onde d'urto focalizzate, tre sedute a distanza di sette giorni l'una dall'altra, che inizier tra una settimana. Le volevo chiedere come a suo avviso meglio comportarmi nel frattempo e durante il trattamento. Mi sembra di avere capito che il riposo nel caso di infiammazione ai tendini fortemente consiegliato, ma non sono riuscito a comprendere quale a grado di riposo si faccia riferimento. Nel senso posso camminare (per essere espliciti) dentro casa e in ufficio senza fare camminate? Ho letto poi di non assumere FANS prima o durante il trattamento con onde d'urto perch ne comprometterebbe l'efficacia essendo basati su meccanismi opposti (i FANS bloccano il metabolismo, le onde d'urto lo stimolano), mentre credo di poter comunque mettere Dolaren (che pure stimola il metabolismo) tranne per la presenza di bromelina come anticoagulante anche se a livello locale credo conti poco. Le ripeto quindi mi farebbe molto piacere un suo parere in merito e se nel testo ho commesso qualche errore non essendo un esperto ma solo una persona che cerca di informarsi per favore me lo segnali. Ancora grazie, Marco.
Risposta: Gentile signor marco le onde d'urto vanno bene, l'assunzione di antinfiammatori nel periodo del trattamento con le onde d'urto non preclusa, non c'entra nulla l'attivazione del metabolismo e le onde d'urto, per quanto riguarda l'applicazione del dolaren pu applicarlo senza problemi, l'enzima bromelina, un enzima proteolitico che non ha azioni eparina simili, infine per quanto riguarda il riposo, si intende evitare passeggiate, ma pu benissimo svolgere la sua vita normalmente, magari acqusti una talloniera in gel che gli permette di sforzare meno il tendine achilleo, saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 533
Domanda: Gentile dottore, volevo un suo parere, da circa un anno combatto contro una tendinite al legamento rotuleo. Sono stato fermo fin quando non mi passata ma appena ho ripreso a fare sport mi ritorna anche se non con dolore ma fastidio pi ke altro. Ho comprato e sto mettendo la dolaren emulgel che ho letto sia efficace. Ma nn ci sono compresse cn gli stessi principi attivi che agirebbero meglio delle pomate? La ringrazio per l'ascolto
Risposta: Buongiorno rosario, non mi risulta che vi siano in commercio prodotti per OS con composizione simile, le assicuro che molto pi efficace un prodotto per uso topico che non per via orale, provi ad usare il dolaren sotto ultrasuono, deve dire al fisioterapista di mischiare un po di gel per ultrasuoni con il dolaren nella porzione di 3dolaren 1gel per ultrasuoni, faccia queste sedute per cinque volte per 20'a seduta e applichi il dolaren mattina e sera per dieci giorni, quando riprende gli allenamenti sarebbe consigliato il kinesio taping applicato sul retto femorale. (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 534
Domanda: La ringrazio x la risposta Dottore. Ma lei pensa che si sia dilungata perch non ho usato un prodotto efficace come il dolaren o magari perch si cronicizzata ormai? Io ho usato ka celadrin pomata che dicono sia buona. . ma la vostra mi sembrata pi completa
Risposta: Gentile Rosario, l'infiammazione del tendine rotuleo solitamente causata da un problema di postura, recentemente ha cambiato calzature? Fa uso di scarpe antinfortunistiche? Ha fatto una risonanza per vedere se ci sono problemi al corpo di hoffa il tessuto adiposo che si trova tra parte posteriore della rotula e condili femorali? L'infiammazione del corpo di hoffa, da una sintomatologia simile all'infiammazione del tendine rotuleo, di recente ha fatto delle analisi del sangue, se si, il colesterolo a che livelli lo ha? Le chiedo questo, perch un ipercolesterolemia, pu portare ad una apposizione di calcio sui tendini e quindi ad una tenosinovite, infine il dolaren un ottimo prodotto ma non la bacchetta magica che risolve tutto, lo applichi tranquillamente ma forse le conviene anche fare qualche accertamento diagnostico ad es anche una semplice ecografia tendinea, (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 535
Domanda: la settimana scorsa, durante un allenamento sul parquet ho subito una brutta distorsione in eversione alla caviglia dx. Le radiografie fatte in ospedale non hanno evidenziato fratture ed il medico di pronto soccorso mi ha prescritto 5 giorni di riposo con arto in scarico. Fin dal primo giorno utilizzato la pomata DOLAREN (mattina e sera), tuttavia a tutt'oggi a distanza da una settimana dal trauma, non riesco ancora a camminare in modo corretto e avverto dolore sulla caviglia. Volevo un consiglio da Lei sul tipo di terapia da intraprendere ed i tempi di guarigione. La ringrazio
Risposta: Gentile Matteo, i traumi alla caviglia sono noiosi a curarsi bisogna avere pazienza, normalmente le distorsione se non ci sono danni ai legamenti o tendini, si curano applicando una benda all'ossido di zinco da tenersi per 5-7gg, in questo modo si fa riassorbire lo stravaso sieroso e si immobilizza per una settimana, il dolaren va bene ma se tra 7-10 gg non nota miglioramenti forse il caso di fare una risonanza o una ecografia per scongiurare un danno ai legamenti, una domanda : la caviglia gonfia? uscito il livido? Mi faccia sapere saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 536
Domanda: gentile Dottore, mi rifaccio al quesito n. 531 (distorsione alla caviglia) per informarla che proprio oggi ho effettuato una ecografia alla caviglia di cui Le trascrivo l'esito si evidenzia cospicuo versamento corpuscolato del compartimento mediale e laterale, in presenza di disomogeneit strutturale del legamento peroneo-astragaligo e deltoideo ma in assenza di lesioni ecograficamente apprezzabili; concomita ispessimento sinoviale con iper-afflusso vascolare . Detto ci, uso il DOLAREN mattina e sera, tuttavia avverto ancora dolore e non cammino rgolare.
Risposta: Gentile salvatore quello che gli avevo prospettato si avverato cio si sta formando molto velocemente un ematoma organizzato (versamento corpuscolato)ovvero la fibrina presente nello stravaso sta precipitando tra le fibre muscolo tendinee creando compressione e dolore, a questo punto le converrebbe provare a fare dell'ultrasuono ad immersione per vedere se questo principio di ematoma organizzato si riesce a sfare e prendere degli antiedemigeni come il danzen per aiutare a far riassorbire questo versamento, in questi casi trovo molto efficace il kinesio taping messo a doppio ventaglio tensione zero, inoltro con moderazione inizi a caricare l'arto in questione, sotto il piede c' una specie di pompa che aiuta a far risalire la linfa quando si cammina se lei il piede non l'appoggia questa funzione importante viene meno e la caviglia non si sgonfia. (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 537
Domanda: salve Dottore, ho l'epitrocleite da tempo e dopo aver praticato infiltrazioni di cortisone e di acido ialuronico e tuttora sto facendo tecar ma rimasto un po do dolore. Dolaren andrebbe bene per me o devo fare terapie di ozonoterapia?
Risposta: Gentile sig Mario, ha effettuato una ecografia? L'epitrocleite o pi comunemente conosciuta come gomito del golfista, un'infiammazione dei tendini dell avambraccio e della mano in particolare nell'estensione e pronazione del braccio, questa infiammazione velocemente degenera e il tessuto elastico presente nei tendini viene sostituito da tessuto fibroso pi resistente ma meno elastico, da qui il dolore nei movimenti di pronazione ed estensione, io le consiglio di fare una ecografia e poi se crede di postarmi il referto, il dolaren male non fa per, se come immagino gi in atto un processo di angiofibroblastica cio, la sostituzione del tessuto elastico con quello fibroso, una pomata seppur buona le serve a poco, lei provi ad applicarla mattina e sera per sette giorni, se migliora bene viceversa faccia una ecografia. Saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 538
Domanda: Buongiorno Dottore, scusate se non ve l'ho detto prima ma gi ho fatto un ecografia al gomito ad agosto e all' esame si evidenziato in negativo un lieve ispessimento inserzionale del tendine comune degli epicondiloidei. Grazie per la vostra risposta precedente e aspetto un vostro ulteriore consulto appena potete.

saluti
MARIO
Risposta: Buongiorno se c' solo una lieve fibrosi io le consiglieri di fare delle sedute di ultrasuoni terapia utilizzando il dolaren mischiato con il gel per elettromedicali nnella porzione di 1 dolaren e 3gel faccia almeno 5sedute (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 539
Domanda: Salve, vorrei sapere se rigenoma crema va bene per curare il disturbo ginecologico della candida. In caso affermativo potrebbe spiegarmi modalit di applicazione e per quanto tempo bisogna proseguire la cura? Resto in attesa di una sua cortese risposta. Grazie
Risposta: Gent. ssima, le consiglio di spruzzare il Rigenoma Spray sulla zona interessata mattina e sera per 7 giorni. Le consiglio anche di abbinare, nella detersione quotidiana, il detergente vo3intimo che per il suo contenuto in con ozono stabilizzato in acido oleico ha azione igienizzante e lenitiva sulla zona genitale. Inoltre non contiene Sls, tensiottivi molto irritanti e aggressivi. A disposizione per ulteriori ed eventuali informazioni. (Erbagil s. r. l. )
ID Quesito:
 540
Domanda: Buon giorno Dott. ssa, le avevo scritto per un forte prurito e bruciore vulvare, passato con l'applicazione di rigenoma spray, ora a distanza di un mese dopo il ciclo mestruale ricomparso nuovamente, ho ripreso ad applicare lo spray da 4 giorni ma non noto alcun miglioramento, quando lo applico sento sempre un forte bruciore. vorrei fare un tampone vaginale, lei cosa mi consiglia ? molte grazie per la sua disponibilit.
Risposta: Cara sig. ra Cristina,
le consiglio di continuare ad applicare il prodotto mattina e sera ancora per qualche giorno e vedere come va, poi in ogni caso di effettuare un tampone vaginale o una visita ginecologica completa anche solo di controllo che sempre opportuno fare con una certa periodicit. A sua completa disposizione, cari saluti
Dr. ssa Gilda Benevento (Dott. ssa Gilda Benevento)

Formula un quesito



Impossibile visualizzare il form per inviare messaggi dal sito web poiché si è scelto di disattivare il Cookie Google reCAPTCHA.

Per maggiori informazioni, visitate la pagina dell'informativa estesa sull'utilizzo dei cookie dalla quale è possibile attivare/disattivare ogni singolo cookie.

News
Distributori
Certificazioni
L'Esperto Risponde
Brevetti
Ai sensi delle Nuove Linee guida del Ministero della Salute del 28/03/2013, relative alla pubblicità sanitaria concernente i dispositivi medici, dispositivi medico-diagnostici in vitro e presidi medico chirurgici, si avvisa l'utente che le informazioni ivi contenute sono esclusivamente rivolte agli operatori professionali.