L'Esperto Risponde

Quesiti e risposte

ID Quesito:
 346
Domanda: Buongiorno, avevo inviato poco fa ina richiesta. La presente per comunicare l'esito della RMN fatta al piede : no alterazioni osteo-strutturali a carico del calcagno o di altre strutture, no alterazione fascia plantare, si rileva modica disomogeneità di segnale del legamento peroneo-astragalico post. con modico versamento in sede perilegamentosa ed una modesta quantità di fluido che circonda il tendine flessore lungo dell'alluce. Minimo versamento nelle articolazioni peroneo e tibio-astragalica.
Cosa mi conssglia di fare?
Grazie Gianfranco Subba
Risposta: gentile sig Gaetano, la rmn denota questa sfilacciamento del legamento peroneo-astragalico posteriore che è cosa abbastanza insolita in quanto è un legamento molto resistente che contribuisce alla stabilizzazione laterale della caviglia. Io fossi in lei, proverei a stare fermo per un po circa 21gg, magari con un tutore, e ad applicare 3 volte al dì il dolaren sulla zona peronea-astragalica, nel caso non riuscisse a stare fermo, corra facendosi un taping anaelastico alla caviglia, da togliersi a fine esercizio, per la presenza di liquido, prenda per 5 gg due pasticche al mattino e due alla sera il danzen, antiedemigeno per automedicazione a base di serratio peptidasi, enzima presente nel baco da seta. distinti saluti e mi faccia sapere l'evoluzione (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 347
Domanda: Desidero innanzitutto ringraziarla per la risposta, con la presente Le voglio comunicare che oltre al dolaren ho inziato il danzen. Per quanto riguarda il tutore desidererei sapere quale modello mi consiglia anche in considerazione del fatto che non mi sto allenando da 3 mesi e da un mese faccio bicicletta. A tal proposito è negativo uscire in bici? Mi consiglia qualche tipo di fisioterapia?
Grazie ancora per la disponibilità e invio distinti saluti
Gianfranco
Risposta: gentile sig Gianfranco io farei in questa maniera: cerchiamo tramite il danzen di togliere questo versamento e poi un buon tutore è il bivalva che si usa per le lesioni dei legamenti della caviglia quando si vuole evitare il gesso, non sono molto economici, magari lo cerchi anche su internet, proviamo con dolaren e questo tutore per 21gg, poi nel caso faccia un controllo , però io per precauzione quando riprenderà a correre userei il taping anelastico almeno per i primi mesi. saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 348
Domanda: DA UN PO MI PUNGE IL GINOCCHIO SX E OGNI TANTO NEL STESSO POSTO MI BRUCIA
GRAZIE
Risposta: gentile sig Renato, forse dovrebbe fornirmi qualche elemento in più, l'articolazione del ginocchio è abbastanza complessa e i consulti via internet per poter avere un senso, si devono basare sulle informazioni che voi fornite, dire mi punge il ginocchio sx e ogni tanto mi brucia, senza indicare la zona, non vuol dire nulla. provi a descrivere la zona dolente e ad es in quali posizioni questo dolore è più intenso, ad es se è seduto e dopo qualche ora si alza, sente dolore? se sale le scale o se scende avverte dolore? mi faccia sapere, saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 349
Domanda: Buon pomeriggio volevo sapere e per me è importantissimo se rigenoma spray e rigenoma crema sono comedogeni oppure no?
Risposta: Gent. ssimo a utente, il Rigenoma crema ed il Rigenoma spray non contengono ingredienti comodogenici bensì sono adatti al trattamento dell'acne in generale e, in particolare, sono efficaci nel combattere i comedoni. Entrambi i prodotti sono a base di olio di oliva ozonizzato dalla proprietà igienizzanti e battericide. Il Rigenoma spray è a base di Ozono stabilizzato in Acido Oleico e Vitamina E acetato e funge da terapia d'urto immediata nel trattamento di cute e mucose in caso di infiammazione, rigenerazione, affezioni da batteri, virus, funghi. Rigenoma crema contiene fitoestratti che potenziano l'attività antinfiammatoria, lenitiva e vasoprotettrice e soprattutto acido Ialuronico, un ottimo idratante e rimpolpante della cute che ne favorisce la rigenerazione.
I prodotti sono acquistabili presso tutte le farmacie d'Italia o accedendo al seguente link. http: www. erbagil. com shop
A disposizione per eventuali, ulteriori informazioni. (Erbagil s. r. l. )
ID Quesito:
 350
Domanda: Buon pomeriggio, ho letto di questa linea di prodotti su un forum ma sinceramente non ho ben capito le potenzialità. Le vorrei chiedere se è un prodotto idoneo per la cura delle ragadi anali? Grazie. . . Federico
Risposta: Il Rigenoma grazie alla presenza di Bioperoseidi ed Ozonidi garantisce una azione lenitiva-antinfiammatoria ed inoltre fornisce una azione riepitelizzante e rigenerante dei tessuti! Caro Federico credo proprio che possa essere usato in presenza di ragadi anali! (Dott. Carlo Rinaldi)
ID Quesito:
 351
Domanda: buongiorno la parte e l'interno del ginocchio nella zona meniscale e se sto troppo seduto quando mi alzo mi ci vuole un po' per radrizzare il ginocchio
e come le dicevo ogni tanto mi brucia in quel punto
Risposta: gentile sig Renato, potrebbe trattarsi di meniscopatia, di solito in questi casi, quando uno sta seduto per parecchio tempo e poi prova ad alzarsi, avverte dolore e l'articolazione sembra bloccata poi piano piano tutto torna normale, i menischi ed in particolare quello interno o mediale nella sua porzione posteriore(corno)sono spesso soggetti ad usura e, quando meno te lo aspetti, anche senza aver subito un trauma, possono lesionarsi e dare fastidio, oggi si può benissimo vivere e fare la propria vita anche senza un menisco, magari è corretto farselo levare quello lesionato onde incorrere nel blocco articolare, qualora un frammento di questa cartilagine dovesse imprigionarsi nell'articolazione(topo articolare), del resto sono operazione molto veloci in artroscopia con degenze rapidissime, se vuole una diagnosi chiara deve fare una risonanza o tac. saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 352
Domanda: Buongiorno, sono sempre io , Gianfranco, poiché ho ancora dolore e la RMN non mi ha convinto, l'ho fatta visionare ad un amico radiologo e considerato il dolore e le terapie finora eseguite ha effettuato nuova RMN particolarizzata e ha diagnosticato : fascite plantare media. Finora ho effettuato ciclo di Danzen e sto usando la Vs pomata Dolaren, avendo già effettuato n. 4 onde d'urto e a seguire n. 9 sedute di laser e ultrasuoni e messo plantare, avendo ancora il dolore Le chiedo cosa mi consiglia fare. La ringrazio per la sua disponibilità e Le invio distinti saluti
Grazie
Gianfranco
Risposta: vede sig Gianfranco l'importanza di una diagnosi sicura, la fascite plantare è una seccatura curarla bene specialmente se si aspetta che cronicizzi, io nella mia pratica medica utilizzo spesso il kinesio taping o taping neuromuscolare, va saputo applicare bene, e sopra questo nastro applico il dolaren, potrebbe essere utile anche l'ultrasuono con sotto il gel dolaren, sicuramente bisogna capire bene l'origine di questa infiammazione, io penso che dipenda da un'appoggio non corretto del piede, quindi, più che combattere il sintomo con antinfiammatori e elettromedicali, forse conviene farsi vedere d un posturologo perché, probabilmente riesce a sfiammare la pianta del piede con questa terapia ma, se la causa persiste nel giro di poco tempo il problema si ripresenta. Intanto, se cede , provi a farsi applicare il kinesio taping per la fascite plantare, un pezzo unico che parte dalle dita del piede e arriva al tendine di achille, va messo a tensione zero, inarcando il piede, sopra questo nastro metta 3 volte al dì il dolaren specialmente nella parte centrale della pianta del piede, eviti scarpe pese e strette e usi il plantare se non è troppo rigido se no lo tolga, tenga questo nastro 5-7 giorni e poi mi faccia sapere. (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 353
Domanda: Buongiorno, sono Gianfranco poiché sono molto confuso Le volevo chiedere visto che il problema al tallone si è verificato senza un particolare trauma l'utilizzo del tutore, da Lei consigliatomi, mi può aiutare ad eliminarlo? Inoltre a Messina il fisiatra ed il fisioterapista mi hanno proposto di provare la frems visto che né le onde d'urto , plantare, laser e ultrasuoni hanno funzionato. Grazie ancora per la sua disponibilità e pazienza
Gianfranco
Risposta: abbia pazienza se rispondo in ritardo alla sua mail, ma lasci perdere tutti questi aggeggi che liberano correnti , sono generatori di correnti che cambiano nomi in base alle esigenze di mercato, per il suo problema è sufficiente il vecchio laser a I. R. con puntale o l'U. S. , questi nuovi strumenti non risolvono nulla ma hanno una funzione analgesica come i vecchi elettrostimolatori. (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 354
Domanda: Buongiorno, a causa di un trauma distorsivo alla caviglia, a distanza di un mese ho cominciato ad eseguire delle tecarterapie. Attualmente la caviglia è ancora un pò gonfia, volevo sapere se potevo utilizzare VO3Dol durante le Tecar e se così facendo otterrei dei miglior benefici. Grazie anticipatamente per l'interessamento.
Risposta: buon giorno sig Antonio, se lei ha avuto modo di seguire un po' le mie risposte, io ho già più volte espresso le mie perplessità sull'uso della diatermia da contatto al di fuori delle lesioni muscolari su spessori rilevanti come il muscolo quadricipite o la spalla; nel suo caso specifico, lei può benissimo usare il dolaren dopo aver effettuato la terapia con la tecar, ma con tutta onestà, il gel dolaren lo può usare benissimo senza fare la tecar, i vantaggi li avverte lo stesso. Detto questo però, la prima cosa da fare è una diagnosi sicura, le caviglie sono molto delicate devono sorreggere tutto il corpo sia in fase statica che dinamica, quindi mio consiglio e che, se non ha fatto ancora una risonanza, forse, dopo un mese è il caso di farla prima di intraprendere terapie alla cieca. distinti saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 355
Domanda: Salve dottore, le scrivo da Ravenna, sono venuto a conoscenza del Vostro prodotto denominato DOLAREN descritto come miracoloso per i dolori muscolari e articolari, per cui Le scrivo la presente per porle il seguente consulto: sono diversi anni che soffro di forti dolori ai muscoli paravertebrali, talmente intensi da svegliarmi dal dolore durante il sonno, le ho provate un pò tutte ma con scarso successo, per cui le chiedo visto che il Vostro prodotto è di origine naturale posso trattare la zona interessata con la predetta pomata?
Inoltre mi può indicare dove è possibile acquistarla?
In attesa di cortese risposta anticipatamente ringrazio.
Risposta: salve sig Falmi, siamo sempre al solito discorso, in medicina non esistono bacchette magiche, il dire che ha dei forti dolori ai muscoli paravertebrali non mi aiuta molto, dovrebbe fornirmi un po più di elementi utili per poter provare a fare una diagnosi, come altre volte ho consigliato, sarebbe utile fare una ecografia e vedere se ad es c'è qualche grossa contrattura non risolta, poi il gel dolaren non ha contro indicazioni quindi può sicuramente usarlo , provi ad applicarlo 3 volte al dì per 7 giorni con leggero massaggio fino ad assorbimento, però ripeto se non ha ancora fatto una ecografia magari la faccia e poi mi posti il referto così potrò essere più preciso sulla terapia. (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 356
Domanda: salve posso usare rigenoma spray per emorroidi in gravidanza?
grazie!
Risposta: Gent. ssima,
può utilizzare tranquillamente i nostri prodotti perché costituiti da ingredienti innovativi ma semplice senza alcuna controindicazione per il suo stato. Le consiglio l'utilizzo del Rigenoma spray , nella fase di attacco e il formulato in crema nella fase di mantenimento . Il Rigenoma spray è a base di olio ozonizzato Vitamina E e Melaleuca alternifolia oil: l'ozono medicale, che è il principale componente, ha un'azione battericida, fungicida e virus statica. Il prodotto grazie ai sui componenti svolge azione riepitalizzante, antinfiammatoria, lenitiva, attiva il metabolismo e svolge azione di energizzante cellulare.
Il Rigenoma crema oltre ad essere a base di olio ozonizzato contiene estratti di piante ad azione lenitiva e decongestionante che potenziano l'azione antinfiammatoria, lenitiva, vasoprotettrice degli Ozonidi, agendo sul rossore e sul senso di fastidioso prurito.
Le consiglio di spruzzare il Rigenoma spray sulla zona interessata ripetendo l'operazione mattina e sera per almeno 5 giorni. Successivamente le consiglio di continuare la terapia con il Rigenoma crema fino alla regressione della sintomatologia. (Erbagil s. r. l. )
ID Quesito:
 357
Domanda: Buonasera, vorrei chiederLe se per risvegliare il metabolismo e renderlo meno lento nel bruciare le calorie esiste qualche farmaco seriamente magico . Grazie . Saluti. Mary
Risposta: Gentilissima Mary, purtroppo le devo rispondere che farmaci magici per risvegliare il metabolismo non ne esistono! Almeno si parla di medicina ufficiale che non tiene conto dei tanti cocktail di farmaci poco legali utilizzati da alcuni pseudo-nutrizionisti! Il peso corporeo è dato da un equilibrio tra entrate ed uscite e si può ben capire che per ottenere una riduzione del peso. Di può agire o riducendo le entrate caloriche oppure incrementando le uscite attraverso una più intensa attività fisica con dispendio energetico!
La saluto (Dott. Carlo Rinaldi)
ID Quesito:
 358
Domanda: Grazie Dott. Carlo Rinaldi, farò più movimento e farò attenzione a quello che mangerò! Saluti. Mary
Risposta: Mi fa piacere Signora o Signorina Mary che seguirà i consigli dati! Sempre a sua disposizione (Dott. Carlo Rinaldi)
ID Quesito:
 359
Domanda: soffro di rosacea ho una pelle acneica il dermatologo mi ha assegnato una pomata lenitiva e un antinfiammatorio non molto efficaci lei che farmaco mi consiglia?
Risposta: Buonasera, dipende molto dal tipo di acne da cui è affetta, se si tratta di una forma lieve può limitarsi ad una terapia topica, se invece si tratta di una forma più grave è opportuno associate una terapia sistemica. Le consiglio di effettuare nuovamente una visita specialistica al fine di individuare la terapia a lei più consona. (Dott. ssa Valentina Carlomagno)
ID Quesito:
 360
Domanda: buona sera dottoressa le scrivo xke ho un problema con l alluce del piede destro! ogni qualvolta che gli sbatto si incarna l unghio! come curarlo in maniera naturale? grazie x la disponibilità!
Risposta: Buonasera, spesso questo problema si risolve solo con un approccio di tipo chirurgico, le consiglio di utilizzare calzature comode e di tagliare opportunamente l'unghia, magari avvalendosi anche dell'aiuto di un podologo. Nel frattempo come lenitivo ed antinfiammatorio può utilizzare Rigenoma crema applicandolo localmente mattina e sera. (Dott. ssa Valentina Carlomagno)

Formula un quesito



Impossibile visualizzare il form per inviare messaggi dal sito web poiché si è scelto di disattivare il Cookie Google reCAPTCHA.

Per maggiori informazioni, visitate la pagina dell'informativa estesa sull'utilizzo dei cookie dalla quale è possibile attivare/disattivare ogni singolo cookie.

News
Distributori
Certificazioni
L'Esperto Risponde
Brevetti
Ai sensi delle Nuove Linee guida del Ministero della Salute del 28/03/2013, relative alla pubblicità sanitaria concernente i dispositivi medici, dispositivi medico-diagnostici in vitro e presidi medico chirurgici, si avvisa l'utente che le informazioni ivi contenute sono esclusivamente rivolte agli operatori professionali.