L'Esperto Risponde

Quesiti e risposte

ID Quesito:
 316
Domanda: Buongiorno. . . sono 3 mesi che soffro di una ragade anale. . . ho usato tante pomate ma ho avuto solo un leggero miglioramento. . . volevo sapere se il rigenoma spray è adatto per curarla. . . grazie
Risposta: Gent. ssima utente,
il Rigenoma spray a base di olio ozonizzato Vitamina E e Melaleuca alternifolia oil è un'ottimo prodotto per le ragadi anali perché l'ozono medicale, che è il principale componente, ha un'azione battericida, fungicida e virus statica. Il prodotto grazie ai sui componenti svolge azione riepitalizzante, antinfiammatoria, lenitiva, attiva il metabolismo e svolge azione di energizzante cellulare.
Entrambi i prodotti risultano efficaci sia nelle fasi acute che in quelle croniche. Le consiglio l'utilizzo del Rigenoma spray , nella fase di attacco e il formulato in crema nella fase di mantenimento . Rigenoma crema oltre ad essere a base di olio ozonizzato contiene estratti di piante ad azione lenitiva e decongestionante che potenziano l'azione antinfiammatoria, lenitiva, vasoprotettrice degli Ozonidi, agendo sul rossore e sul senso di fastidioso prurito.

Le consiglio di spruzzare il Rigenoma spray sulla zona interessata ripetendo l'operazione mattina e sera per almeno 5 giorni. Successivamente le consiglio di continuare la terapia con il Rigenoma crema fino alla regressione della sintomatologia.
i nostri prodotti sono disponibili in tutte le farmacie d'Italia e sono acquistabili accedendo direttamente al sito aziendale, seguendo ul seguente link: http: www. erbagil. com shop .
A disposizione per eventuali informazioni (Erbagil s. r. l. )
ID Quesito:
 317
Domanda: rigenoma spray è efficace contro le emorroidi interne con fuoriuscita frequente di siero o di sangue?
grazie
Risposta: Gentile utente,
Il Rigenoma spray e Il Rigenoma crema, grazie ai loro componenti hanno azione riepitalizzante, attivano il metabolismo cellulare e svolgono azione antinfiammatoria, lenitiva e di energizzante cellulare.
Entrambi i prodotti risultano efficaci nella terapia delle emorroidi. Il Rigenoma spray(nella terapia di attacco) e il Rigneoma crema(nella terapia di mantenimento) possono essere usati per la cura delle emorroidi sanguinanti sia per l'attivazione degli enzimi antiossidanti e sia per l'azione lenitiva-antinfiammatoria. Le consiglio di spruzzare il Rigenoma spray sulla zona interessata ripetendo l'operazione mattina e sera per almeno 5 giorni. Successivamente le consiglio di continuare la terapia con il Rigenoma crema. (Dr. Michele Selvaggio)
ID Quesito:
 318
Domanda: salve, ho 41 anni, avverto da almeno 8 anni un dolore pungente all'anca dx.
il dolore si manifesta in particolare quando sono in piedi da 30 minuti o cammino a lungo. il dolore appare di tanto in tanto , ma quando arriva non riesco stare nemmeno seduto con la gamba dx accavallata alla sx. peso 100 kg da 5 anni . non ho mai fatto rmn per l'occasione. Cosa puo' essere? ho sentito parlare di una crema vo3dol posso provarla? puo' essere una periartrite o cos'altro ? ringrazio anticipatamente per la risposta
Risposta: gentile sig Gianluca, per poterla aiutare dovrebbe essere un po più preciso, ad es se preme sotto la natica dx sente dolore? se fa scivolare la mano lungo la gamba e preme più o meno a metà strada tra ginocchio e anca , avverte dolore? se con questi test avverte dolore, probabilmente si tratta dell'infiammazione del nervo ischiatico, comunemente chiamata sciatalgia, nel qual caso le può applicare benissimo il nostro dolaren tre volte al giorno con leggero massaggio ma, se non fa un ciclo di antinfiammatori e miorilassanti difficilmente riesce a venirne fuori, se invece è solo un dolore localizzato all'anca, è probabile che si tratti di una periartrite e in questo caso il dolaren è molto utile, lo applichi 3-4 volte al giorno per 10 giorni sulla zona interessata e poi mi faccia sapere, infine potrebbe essere anche una borsite olecranica ma dovrebbe essere gonfia la zona laterale dell'anca. saluti aspetto sue notizie. (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 319
Domanda: buongiorno sono Michele da Napoli. A maggio dopo un torneo di tennis ho cominciato a sentire dei dolori al gomito, ma a non dargli troppa importanza. Purtroppo poi le cose sono degenerate e ad oggi mi trovo con un dolore lancinante al gomito. Ho fatto una RM e questa è la diagnosi Reperto rm: conservati i rapporti articolari con segni di usura condrale all'epicondilo omerale con sfumato edema perilesionale. Assente versamento intraarticolare. Non evidenti alterazioni della morfologia e del segnale delle strutture ligamentose e delle strutture muscolo tendinee periarticolari.
Con cosa potrei curarmi? Per ora ho messo un tutore elastico della Gibaud, sembra andare un pochino meglio.
mi potrebbe consigliare qualche cura?
Risposta: il suo problema è la condropatia ovvero l'usura per over use della cartilagine articolare, il nostro dolaren, se applicato con continuità per almeno 30 giorni mattina e sera, per la presenza del condroitin solfato, glucosamina e ozono medicale, sicuramente le porteranno beneficio, chiaramente le conviene osservare per 15 gg del riposo e magari prenda del danzen per 5 giorni che aiuta a togliere l'edema perilesionale. saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 320
Domanda: sono una vs cliente abituale. vorrei sapere che cosa posso fare per il fungo di mare(macchie bianche sulla pelle delle gambe e braccia estive)
grazie
Risposta: Gent. ssima,
può applicare il Rigenoma spray mattina e sera per 7-10gg trascorsi i quali deve sospendere il trattamento per 7gg. In caso di ricomparsa (la pitiriasi vescicolare tende a ripresentarsi), il trattamento va ripreso applicando il prodotto una sola volta al dì per 3 gg; poi lo sospende e lo riprende dopo 10gg per altri 3 gg.
Le consiglio di detergersi con un buon detergente soprattutto nei mesi caldo umidi per prevenire la proliferazione di lieviti. In questo caso può utilizzare il ns detergente a risciacquo vo3 intimo che per la presenza di olio ozonizzato e tea tree oil esplica una buona azione microbica igienizzante. (Erbagil s. r. l. )
ID Quesito:
 321
Domanda: Salve, vorrei sapere dove posso trovare a Parma il rigenoma spray; esiste qualche farmacia o erboristeria che lo vende? grazie
Risposta: Gent. ssima,
il prodotto è disponibili in tutte le Farmacie italiane. Può, se necessario, informare il farmacista che il prodotto è distribuito da: Unico, Comifar, Farmacentro, So. farma Morra, Vi prof.
In ogni caso se non le è difficile raggiungere la Farmacia Cooperativa Parmense in strada della Repubblica, 10, potrà prenotare il prodotto e ritirarlo entro il giorno stesso.
A disposizione per eventuali ulteriori informazioni. (Erbagil s. r. l. )
ID Quesito:
 322
Domanda: Salve, ho un questito: lo scorso maggio un cane domestico mi ha morso sulla mascella, vicino al mento, lasciandomi tutt'ora una cicatrice infossata lunga non più di un cm e 12. Ho già provato altre creme per riempire l'infossamento, ma il procedimento non mi da i risultati sperati. Volevo sapere se Rigenoma Crema o Spray è consigliabile per riempire l'infossamento, considerando che la parte da trattare è il viso. E se possibile per chiarimenti potrei mandare una foto? Grazie in anticipo.
Risposta: Gentile Utente,
visionata la foto le posso consigliare l'applicazione di Rigenoma spray in serata, prima di andare a dormire e Rigenoma crema la mattina. Poiché il morso è stato dato a maggio, ovviamente la cicatrizzazione è già avvenuta pertanto il processo di formazione di nuovo tessuto è lento. Rigenoma spray è la terapia d'urto perché gli Ozonidi dell'olio ozonizzato cedono ossigeno ai tessuti stimolando la rigenerazione tissutale, Rigenoma crema invece presenta un più basso contenuto in Ozonidi rispetto alla formulazione spray ma è arricchita con Collagene e Acido Ialuronico che hanno una azione rimpolpante . Se sceglie di provare questi due prodotti in abbinamento come le consiglio ci informi sui risultati. A disposizione per altre informazioni,
Cari saluti
Dr. ssa Gilda Benevento (Dott. ssa Gilda Benevento)
ID Quesito:
 323
Domanda: da una entesopatia calcifica inserzionale del quadricipite è possibile guarire e riprendere a ballare?
Risposta: gentile sig Ferruccio, bisognerebbe che leggessi il referto ecografico per poterle rispondere in maniera adeguata, ad ogni modo potrebbe provare con le onde d'urto e pomate a base di bromelina, enzima proteolitico che si usa negli ematomi organizzati, ad esempio, il nostro dolaren potrebbe essere indicato usato sotto ultrasuono come gel conduttivo, abbina l'azione dell'onda sonora dell'ultrasuono all'azione dell'enzima bromelina, se non dovesse funzionare la terapia incruenta, deve intervenire chirurgicamente con un curettage. (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 324
Domanda: Buona sera ho una piccola calcificazione epicondilo gomito dx. . . ogni tanto mi ritorna il fastidio dell epicondilite. . . come faccio a guarire del tutto
Risposta: gentile signor Filippo, le calcificazioni si possono togliere in due modi: atrraverso le onde d'urto, terapia incruenta che di solito funziona se la calcificazione non è tropo vecchia, o il curettage cioè la pulizia chirurgica della zona calcificata. Altre terapie strumentali ad oggi non hanno dato risultati apprezzabili. (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 325
Domanda: Salve, da qualche tempo ho un dolore al tendine rotuleo, causato da allenamenti di calcio, la causa credo si stata calciare la palla senza aver fatto un buon riscaldamento. facendo una pausa estiva di circa tre mesi, pensavo di riuscire nel recupero, ma ancora persiste il dolore, cosa posso fare per sfiammare il tendine? grazie
Risposta: Gentile signor Michele, può utilizzare il nostro dolaren applicandolo 3-4 volte al giorno per 7 giorni, io uso anche il kinesio taping da tenere 5 giorni e sopra applico il dolaren, in questo modo ho un duplce effetto, il kinesio , facendo lavorare meno il tendine lo sfiamma prima e il dolaren grazie ai suoi componenti ha una buona azione sfiammante, durante la settimana di terapia eviti di fare gli allenamenti o si limiti a correre e basta. Può anche applicare sotto la rotula una striscia di taping anelastico a stringere il piatto tibiale , punto di inserzione del tendine stesso , in questo modo sente meno dolore. (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 326
Domanda: Buonasera, volevo sapere quale dei vostri prodotti potrebbe essere utile per una piccola cisti sebacea nel lobo dell' orecchio in seguito ad un foro. Per quanto tempo devo usare il prodotto ?
Grazie
Risposta: Buonasera, se la cisti è infiammata le suggerisco di utilizzare Rigenoma in formulazione crema, che è dotata di un'azione antiinfiammatoria e lenitiva; la applichi due volte al dì massaggiando fino a completo assorbimento per almeno una ventina di gg. (Dott. ssa Valentina Carlomagno)
ID Quesito:
 327
Domanda: Buona Sera dott ssa posso mettere dolaren sul viso visto che ho un leggero edema di origine infiammatoria sotto lo zigomo destro. . . . è indicato anche sul viso dolaren senza che provochi reazioni allergiche visto che trattasi di viso. . . . . grazie e scusi il disturbo
Risposta: Buonasera, innanzitutto bisognerebbe capire bene l'origine di tale edema per potere effettuare una terapia mirata; Dolaren è un prodotto antinfiammatorio e antiedemigeno che trova indicazione su processi flogistici, anche di natura traumatica, pertanto potrebbe andare bene come sintomatico. La mattina le suggerisco di applicare una crema con filtro solare. Le suggerisco comunque di effettuare una visita medica per capire a fondo la natura di un edema presente da così tanto tempo. Cordialmente (Dott. ssa Valentina Carlomagno)
ID Quesito:
 328
Domanda: Buona sera da circa 2 mesi ho un leggero edema sullo zigomo dx. . . . ho fatto rmn facciale per scartare eventuali traumi o altro. . . . Come mai non mi si sgonfia? ? ? ?
Risposta: Buonasera ho appena risposto al quesito (Dott. ssa Valentina Carlomagno)
ID Quesito:
 329
Domanda: Buona sera e' da circa 3 mesi che ho un piccolo edema tra la fine occhio destro e l'inizio dello zigomo. . . . Fatta per precauzione rmn facciale. . . . nulla di rilevante. . . . . che prodotto mi consiglia da poter utilizzare per sgonfiare del tutto l edema. . . .
Risposta: buonasera, ho appena risposto al quesito (Dott. ssa Valentina Carlomagno)
ID Quesito:
 330
Domanda: Disomogeneità con micro precipitati calcifici a livello dell inserzione epicondilite dei tendini estensori gomito destro senza falde fluide associate. . . . . fatta infiltrazione il 28 febbraio 2013 ma dopo 7 mesi e ricomparso il dolore. . . . mi consiglia come ultima spiaggia le onde d urto? ? ? ? ? Grazie mille dottore e scusi il disturbo ma a volte questo dolore dell epicondilite e fastidiosissimo
Risposta: buon giorno sig Filippo, potrebbe provare con le onde d'urto anche se qui si parla di micro precipitati quindi non è una vera calcificazione, quando questi piccoli sedimenti di calcio vanno ad interessare i tendini, non è facile toglierli perché l'onda che emana l'elettromedicale ha la funzione di disgregare un sedimento grosso, nel suo caso è già frammentato quindi non so se avrà i benefici sperati. Invece sarebbe interessante capire l'origine di questi depositi di calcio, se à una degenerazione per over use, se sono comparsi dopo l'infiltrazione. Mi faccia capire meglio l'origine del problema e nel limite del possibile una sintesi della sua anamnesi medica storica. (Dr. Roberto De Castelli)

Formula un quesito



Impossibile visualizzare il form per inviare messaggi dal sito web poiché si è scelto di disattivare il Cookie Google reCAPTCHA.

Per maggiori informazioni, visitate la pagina dell'informativa estesa sull'utilizzo dei cookie dalla quale è possibile attivare/disattivare ogni singolo cookie.

News
Distributori
Certificazioni
L'Esperto Risponde
Brevetti
Ai sensi delle Nuove Linee guida del Ministero della Salute del 28/03/2013, relative alla pubblicità sanitaria concernente i dispositivi medici, dispositivi medico-diagnostici in vitro e presidi medico chirurgici, si avvisa l'utente che le informazioni ivi contenute sono esclusivamente rivolte agli operatori professionali.