L'Esperto Risponde

Quesiti e risposte

ID Quesito:
 16
Domanda: Gentile dott. De Castelli, ho sofferto per più di un anno di epicondilite al bracccio destro, dovuta ad un piccolo distacco di un tendine che ha causato l'infiammazione. Ho fatto tante terapie, laser, ultrasuoni, infiltrazioni, antifiammatori, cerotti, di tutto e di più, ma non sono serviti a niente. Allora è stato deciso l'intervento. E' passato un mese, ma c'è qualcosa che non va. . . mi spiego: sono una casalinga e purtroppo devo in ogni caso usare il braccio e guido anche la macchina. . . il punto è che se anche cerco di non sforzarlo troppo , il dolore non va via, anzi ci sono giorni che non riesco neanche a pettinarmi o a tenere la forchetta in mano. . . comincio a dubitare di aver fatto l'intervento. . . mi spieghi per favore cosa sta succedendo e cosa posso fare per poterne venire fuori , perché mi creda il dolore a volte è insopportabile. LA ringrazio cordialmente.
Risposta: gentile signora probabilmente quello che lei ha è un piccolo problema di trasmissione nervosa dell'impulso al muscolo mi spiego: con buona probabilità il nervo brachiale è stato danneggiato durante il distacco tendineo e quindi la trasmissione motoria del nervo è rallentata e questo le causa un problema di sensibilità alla mano; a mio avviso, sarebbe meglio che facesse una elettromiografia con ago per assicurarsi dell'integrità della trasmissione nervosa oltre ad una ecografia per valutare eventuali aderenze o schiacciamenti. Le auguro una pronta guarigione e un buon inizio anno dr . de castelli (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 17
Domanda: Sono una casalinga di 53 anni, soffro da 8 mesi per uno sperone calcaneare al piede destro. Uso un plantare fatto su misura e ho preso pochi antinfiammatori perché mi danno problemi allo stomaco. L'ortopedico mi ha prospettato solo l'infiltrazione di cortisone che vorrei evitare. Le chiedevo se ci sono antinfiammmatori naturali e se VO3DOL mi potesse aiutare per il dolore che ultimamemnte mi si è accentuato perché il calcagno mi si è anche un poco gonfiato. Ci sono anche terapie specifiche per questo problema? La ringrazio infinitamente.
Risposta: gentile signora come le avranno detto la spina o sperone calcaneare è un'ossificazione ectopica dovuta ad un'infiammazione della fascia plantare e o tendine di achille presente spesso nei corridori e nelle persone sovrappeso ora, dopo otto mesi, il processo è diventato cronico e inoltre l'apporto di nuovo osso allo sperone lo ha sicuramente ingrandito e quello che lei dice che da qualche tempo il tallone è ingrossato è la normale conseguenza di questa infiammazione cronicizzata. come risolvere: il cortisone non risolve nulla provi con le onde d'urto oppure deve fare un piccolo intervento chirurgico per la rimozione della spina che poi è la soluzione definitiva al problema. il vo3dol e ancor meglio il dolaren le può essere di aiuto perché oltre a contenere antinfiammatori naturali, contiene l'ozono che ha una buona azione sfiammante e di ripristino della circolazione locale e la presenza dell'enzima bromelina aiuta la disgregazione dell'eventuale ematoma che con il tempo si può essere formato. lo applica mattina e sera per almeno 15 giorni sul calcagno e vediamo se riesce un po a sfiammare la zona ma le ripeto le consiglio di mettersi in lista per l'intervento chirurgico che le risolverà il problema alla radice. saluti dr de castelli (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 18
Domanda: salve sono un chitarrista cui è stata diagnosticata epicondilite, tendinite flessori dita e tenosinovita nella mano. vorrei sapere se il vs vo3dol gel può srvire ai tendini o serve solo x problemi articolari. grazie antonello
Risposta: Gentile sig Antonello, solitamente in questi casi io suggerisco inizialmente l'utilizzo del gel vo3dol sotto ultrasuono per sfiammare bene il tendine e successivamente applicare il kinesio taping o taping neuromuscolare partendo dalle falangi dorso della mano avambraccio fino all'articolazione omero-radio-ulnare. il kinesio va tenuto 5gg per tutto il giorno, una volta tolto il nastro, può applicare benissimo il vo3dol sul decorso del tendine dal carpo fino al gomito mentre sulle nocche delle dita dove ci sono le sinovie infiammate lo può applicare già da subito perché i principi attivi in particolare l'ozono prima di esplicare la sua azione antinfiammatoria abbisogna di alcune ore inoltre le ricordo che all'interno del vo3dol sono presenti i protettori delle cartilagini articolari quali il condroitin solfato e la glucosamina che risultano estremamente utili nelle sinoviti delle dita della mano. L'ultrasuono lo può fare in immersione per quanto riguarda la mano mentre fa applicare al terapista il gel vo3dol per quanto riguarda l'avambraccio e fa 5 sedute poi applica il kinesio taping infine, mantiene sfiammato il tendine con il vo3dol applicato mattina e sera per 7 giorni. saluti dr de castelli (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 19
Domanda: Egregia dott. ssa,
le scrivo perché da alcuni mesi ho alcuni problemi nella zona inguinale. Essa è piena di pustole violacee a forma conica; numerosi specialisti mi hanno diagnosticato uno sfogo nervoso.
Per un certo periodo ho provato a spalmarmi di VO3 Intimo e a fare abbondanti risciacqui, e per qualche giorno le pustole sono scomparse.
Ora da due giorni la zona inguinale è diventata tutta nera e presenta microscopiche protuberanze allungate (si sentono solo al tatto) simili ad appendici filamentosi.
Secondo lei è una conseguenza dell'uso del vostro prodotto? I due dermatologi e il ginecologo da cui sono stata mi hanno suggerito degli impacchi al cetriolo e delle medicazioni notturne ricoprendo la zona genitale con burro di noccioline, per la sua nota azione astringente.

La ringrazio per l'aiuto.

Maria Lesbia
Risposta: Gentile Signora escludo che il suo problema sia imputabile al prodotto utilizzato anche perché mi sembra di capire che fosse già presente da tempo. Innanzitutto sarebbe opportuno farsi fare una diagnosi precisa. La regione inguinale potrebbe essere infiammata visto il colore da lei descritto come nero. Suggerisco pertanto nel frattempo di applicare un prodotto altamente lenitivo ed antiinfiammatorio quale Rigenoma, preferibilmente in spray, visto che si tratta di una zona pilifera. (Dott. ssa Valentina Carlomagno)
ID Quesito:
 20
Domanda: Buongiorno, il mio nome è Flavia Garramone e mi sono imbattuta in un commento sullo spray vo3active sulla pagina facebook della erbagil: hai l'herpes labiale ? non sai come combatterlo? prova lo spray vo3active a base di ozono medicale, tea tree e olio di oliva è l'unico prodotto che combatte in modo scientifico e duraturo l'infezione erpetica. . . .
Mi chiedevo se fosse possibile utilizzarlo anche in allattamento o se ci fossero invece controindicazioni al riguardo.
Ringrazio anticipatamente per l'attenzione accordatami,
Flavia Garramone
Risposta: Gent. ssima Sig. ra Garramone,
il prodotto di suo interesse non ha nessuna controindicazione in allattamento poiché è un prodotto naturale prescritto dai ginecologi per lenire le ragadi al seno.
Le comunico che il prodotto è ora commercializzato con il nome di Rigenoma spray e lo può acquistare direttamente presso la nostra azienda. Per qualsiasi ulteriore chiarimento la invito a scriverci all'indirizzo: info@erbagil. com (Erbagil s. r. l. )
ID Quesito:
 21
Domanda: sono interessata alla commercializzazione di alcuni vostri prodotti nel mio centro nutrizionale e volevo essere contattata possibilmente da un vostro Informatore scientifico.
nell'attesa di un vostro riscontro invio cordiali saluti
Risposta: Salve,
affinché possa essere contattata la invito a fornirci i suoi dati all'indirizzo ordini@erbagil. com.
La ringraziamo per l'interesse manifestato . (Erbagil s. r. l. )
ID Quesito:
 22
Domanda: Da circa 15 giorni soffro di geloni alle dita della mano destra sto facendo una cura con Trental 600 mg , ma la situazione non migliora, c'è qualcosa che possa aiutare a risolvere il problema? Grazie
Risposta: La terapia sistemica è molto indicata nel trattamento dei geloni ma suggerisco di associare una terapia topica per favorire ulteriormente il microcircolo nonché la riparazione di piccole fissurazioni che pure possono insorgere in questi casi; in tal senso potrebbe venirle in aiuto il Rigenoma crema che è a base di aido ialuronico ed ozono. (Dott. ssa Valentina Carlomagno)
ID Quesito:
 24
Domanda: Mi è stato indicato come ottimo curativo contro i geloni VO3 active, ma recatomi in farmacia mi è stato detto che non è più prodotto. E' stato sostituito con altro prodotto reperibile presso il V. s shop? Grazie
Risposta: Salve,
il prodotto di suo interesse dal 2012 è commercializzato con il nome di Rigenoma Spray. Sarà a breve reperibile sul ns shop on line. Tuttavia, può acquistarlo direttamente presso la ns azienda inviando una mail a: ordini@erbagil. com.
Se desidera ricevere maggiori informazioni sul prodotto può scriverci a: info@erbagil. com (Erbagil s. r. l. )
ID Quesito:
 25
Domanda: salve, soffro di geloni alle dita dei piedi da quando avevo 10 anni, ora ne ho 26, ed ogni inverno è sempre la stessa storia, cosa posso fare per non soffrire così ogni anno? verso ottobre ogni anno inizio la cura preventiva a base di panarten plus e crema flebolider, ma è tutto inutile, mi potrebbe aiutare, nei casi di attacchi più forti ultimamente sto facendo dei pediluvi con acqua di ortiche, ma comunque non ho risolto, a quanto vedo il prodotto vo3 active spray fa miracoli, quale mi consiglia? vo3 active spray o il gel vo3 dol? qual'è quello più rapido ed efficace, che scendo subito a comprarlo
Risposta: gentile signora usi il nostro spray all'ozono medicale vo3active oggi in commercio con il nome di rigenoma spray lo spruzzi sul dito o dita interessate e le massaggi bene fino ad assorbimento completo dell'olio. se lei ha già presenti i geloni, lo spray le leva subito il fastidioso prurito e le sgonfia il dito interessato però l'azione interessante dell'ozono medicale è sicuramente preventiva nel senso che applicando questo prodotto ho notato che il gelone si ripresenta con più difficoltà e a distanza di un'anno a me personalmente non mi si sono più ripresentati a conferma che l'azione dell'ozono medicale per uso topico, per esplicarsi completamento ha bisogno di un certo lasso di tempo e la sua azione di prevenzione è riconducibile ad un aumento delle difese dell'organismo e in questo caso specifico ad un'azione sul microcircolo in particolare sui capillari e piccoli vasi. Mio consiglio è di continuare ad applicare il rigenoma spray anche quando è finita l'emergenza geloni almeno fino a quando queste temperature rigide non spariranno. Sicuramente l'efficacia del prodotto l'avvertirà nella sua pienezza, come io spero, il prossimo anno nel senso che almeno in parte questo problema non dovrebbe ripresentarsi. Il rigenoma spray lo trova nelle farmacie ben fornite, su internet o nel nostro shop al prezzo di € 16, 00 Augurandole una pronta guarigione, mi farebbe piacere un riscontro sull'utilizzo del nostro rigenoma spray. Dr De castelli (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 26
Domanda: salve dottore, sono sempre valentina, per il problema dei geloni, non so se è troppo presto, ma ieri ho comprato il rigenoma spray e ho fatto 2 applicazioni ieri sera e stamattina, ma non ho trovato nessun beneficio, non so se a lungo termine ci sarà, ma sicuramente l'effetto immediato, quello di eliminare il prurito e gonfiore non c'è proprio stato, anzi come tutte le sere ho dovuto patire fitte e bruciore per circa un'oretta prima di prender sonno, quanto al gonfiore a tutt'oggi sono gonfissime e rosse, non so davvero cosa fare, la ringrazio tanto lo stesso, saluti Valentina
Risposta: Gentile sig Valentina, a me spiace che lei abbia i geloni però tenga presente una cosa: i consigli medici che io ed altri colleghi forniamo via internet, sono solo dei consigli dettati dall'esperienza e dagli studi svolti ma chiaramente mancano della visita medica quindi io non posso sapere in che stato ha i suoi piedi o mani quello che le ho detto è un rimedio efficace in una situazione normale di geloni stagionali nel suo caso specifico mi sembra di ricordare che questo problema l'affligge da svariati anni e quindi sicuramente è un problema che nel tempo si è cronicizzato e non rientra in una situazione normale come può essere la mia o di tante altre persone. Ciò non toglie che rimanga della mia idea cioè insista nel mettere questo spray e abbia un po di pazienza e vedrà che riusciamo a risolvere o quanto meno ad alleviare i fastidi che lei racconta. distinti saluti dr De castelli. (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 27
Domanda: Buonasera, vorrei sapere da lei se la pomata vo3dol dell 'erbagil è indicata per l 'epicondilite?
Grazie
Risposta: Gentile utente il nostro vo3dol è un gel con un'ottima azione antinfiammatoria locale data dai complessi fitoterapici presenti ma ancor più dall'ozono medicale ha una duplice azione antinfiammatoria: immediata data dall'arnica, artiglio del diavolo e ribes nero e ritardata data dall'ozono medicale. Lo applichi mattina e sera sulla zona interessata e lungo il tragitto dei tendini fino al polso con leggero massaggio fino ad assorbimento per 7 giorni. Durante la terapia, eviti di usare eccessivamente il braccio interessato. Le faccio notare che il vo dol è un gel che si può usare molto bene anche sotto ultrasuono al posto del gel elettromedicale in questa maniera riusciamo a far penetrare più in profondità il prodotto e associamo l'azione antinfiammatoria del gel all'azione antinfiammatoria data dall'ultrasuono. Un ciclo di 5 sedute solitamente è sufficiente per risolvere il problema accompagnato dall'utilizzo a casa come pomata da darsi mattina e sera il vo3 dol da 50ml costa 9, 00; il vo3 dol da 100ml costa 16, 00 mentre il flacone di 250 ml ha un costo di 32€ . Può trovare il ns prodotto nelle farmacie, o sul nostro shop. distinti saluti dr De castelli (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 28
Domanda: Buongiorno dottore, volevo chiedere informazioni sulla corretta applicazione della crema vo3 dol per un epicondilite.
devo trattare solamente la parte dolente o tutto l'avanbraccio, inoltre volevo sapere se è corretto utilizzare la crema la notte con un uno strato di pellicola come impacco. . . . saluti
Risposta: gentile utente nel caso dell'epicondilite essendo interessati i tendini che vanno dal gomito fino al polso il trattamento va esteso a tutto l'avambraccio in particolare sulla faccia laterale del avambraccio dove passano i tendini, il nostro gel vo3dol non ha azione revulsiva come la può avere la canfora o altre sostanze iperemizzanti che quindi, per mantenere il calore che sprigionano hanno bisogno di essere coperte con un panno caldo e non è nemmeno una argilla che va avvolta in con una pellicola onde evitare che si secchi subito e non esplichi la sua azione igroscopica , il vo3dol è un gel con una alta penetrabilità grazie alle sostanze contenute ed esplica l'azione antinfiammatoria in due modi azione immediata data dai fitocomplessi e azione ritardata data dall'ozono medicale che agendo sul microcircolo allontana i cataboliti presenti durante l'infiammazione e interviene potenziando le capacità riparative dell'organismo. applichi il gel mattina e sera per almeno 7 giorni se è possibile utilizzando anche l'ultrasuono come veicolante. distinti saluti dr De castelli (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 29
Domanda: buongiorno, scrivo per un problema al polpaccio dx; sono reduce da un operazione di ricostruzione lca subita a luglio 2011, il ginocchio non mi da eccessivi problemi ma persiste un dolore che parte dal muscolo peroneo e si propaga a tutto il muscolo gastrocnemio(quando sposto il peso corporeo tutto sulla gamba es. scendere salire gradini. . saltelli. . )Non credo dipenda dall'operazione in quanto soffrivo di questo già in precedenza. In settimana effettuerò un'ecografia al fine di poter verificare l'effettiva situazione. Ho notato che le calzature che utilizzo denotano un'usura della parte laterale esterna della suola(in . Pertanto verrei a chiedere un parere su quello che potrebbe essere l'effettivo problema e inoltre volendo cominciare a usare il VO3DOL (al momento utilizzo LASONIL GEL)consigli su come applicarlo(tempi e modalità)e altre operazioni che potrei effettuare per avere qualche sollievo. grazie
Risposta: gentile utente per poterla aiutare in maniera più concreta aspetterei il referto dell'ecografia che da qui a poco farà dagli elementi che racconta posso solo pensare ad una contrattura e in questo caso il gel vo3dol è indicato perché oltre a contenere fito complessi ad azione antinfiammatoria, contiene ozono medicale che ha azione decontratturante, ripristina il microcircolo ed ha azione riparatrice sui tessuti molli. Lo applichi sulla zona interessata massaggiando fino ad assorbimento mattina e sera per 7 giorni e vediamo se migliora la situazione. Quando ha il referto ecografico me lo posti e vediamo di capire cosa è successo. saluti dr De castelli (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 30
Domanda: vorrei sapere se il rigenoma spray si può adoperare per curare delle fastidiose afte presenti all'interno della bocca dovute ad un ciclo di antibiotici grazie
Risposta: Gent. ssima utente,
i medici prescrivono questo prodotto per l'afte. Il prodotto può, dunque, essere usato. (Erbagil s. r. l. )

Formula un quesito



Impossibile visualizzare il form per inviare messaggi dal sito web poiché si è scelto di disattivare il Cookie Google reCAPTCHA.

Per maggiori informazioni, visitate la pagina dell'informativa estesa sull'utilizzo dei cookie dalla quale è possibile attivare/disattivare ogni singolo cookie.

News
Distributori
Certificazioni
L'Esperto Risponde
Brevetti
Ai sensi delle Nuove Linee guida del Ministero della Salute del 28/03/2013, relative alla pubblicità sanitaria concernente i dispositivi medici, dispositivi medico-diagnostici in vitro e presidi medico chirurgici, si avvisa l'utente che le informazioni ivi contenute sono esclusivamente rivolte agli operatori professionali.