L'Esperto Risponde

Quesiti e risposte

ID Quesito:
 256
Domanda: Buonasera, gentilmente volevo sapere se il VO3DOL va bene anche per il muscolo psoas. sono un podista amatoriale e soffro da circa 3 mesi. Ho fatto delle sedute dall' osteopata, riposo, stretching per la postura risultato come prima.
Risposta: certo sig Marco può benissimo usare il nostro dolaren(ex vo3dol)sul ileopsoas, però tenga presente che forse la causa è un problema di errato appoggio del piede che quindi inevitabilmente si ripercuote anche a livello di ileopsoas, applichi pure più volte al giorno il dolaren sulla zona dolente con lieve massaggio ma cerchi di capire qual'è la causa , potrebbero essere delle calzature sbagliate, con che scarpe corre? le A3, guardi ad es come è consumato il tacco delle scarpe che usa normalmente potrebbe essere un problema di pronatismo o essere supinatore. mi faccia sapere saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 257
Domanda: Salve Dott. , sono mesi che soffro di forti dolori articolari. A breve le descrivo la situazione:
dopo aver fatto le vai RMN mi viene detto che ho un'ernia cervicale, una potrusione cervicale, forte artropatia al rachide ed alle articolazioni, assenza di cartilagine alle ginocchia.
Quasi due mesi fa ho fatto l'intervento di ernia cervicale ma non ho risolto molto anche se il medico che mi ha operato dice che è dovuto alla forte artropatia e che il tempo non mi aiuta.
Ora le chiedo. . . . .
Se usassi la VO3DOL a livello cervicale e nelle articolazioni (gomiti, polsi, ginocchia) mi aiuterebbe ad allieviare i dolori? ? ? ? perché i farmaci non mi aiutano per niente! ! ! !
P. S. comunque sono in attesa di una visita reumatologica.
Grazie Mille. . . . .
Risposta: Gentile Giusy da quello che descrive mi sembra più un problema di tipo reumatologico sembrerebbe una poliartite e quindi con tutta sincerità non penso che il nostro dolaren(ex vo3dol) possa più di tanto essere efficace, ad ogni modo applichi il dolaren a livello articolare lo metta più volte al giorno magari inizialmente provi a livello di polso e gomito che essendo articolazioni rivestite da poco muscolo, il prodotto arriva con più facilità. sicuramente il dolore un po le viene tolto perché il dolaren contiene estratti di pante ad azione antinfiammatoria e sfiammante inoltre, l'ozono medicale ha anche un'azione benefica sul microcircolo e sui muscoli decontratturandoli, e contenendo condroitin solfato e glucosamina agisce anche sulle cartilagini articolari. Quando ha fatto gli esami reumatologici mi faccia sapere. (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 258
Domanda: 256. Domanda: Buonasera, gentilmente volevo sapere se il VO3DOL va bene anche per il muscolo psoas. sono un podista amatoriale e soffro da circa 3 mesi. Ho fatto delle sedute dall' osteopata, riposo, stretching per la postura risultato come prima.
256. Risposta: certo sig Marco può benissimo usare il nostro dolaren(ex vo3dol)sul ileopsoas, però tenga presente che forse la causa è un problema di errato appoggio del piede che quindi inevitabilmente si ripercuote anche a livello di ileopsoas, applichi pure più volte al giorno il dolaren sulla zona dolente con lieve massaggio ma cerchi di capire qual'è la causa , potrebbero essere delle calzature sbagliate, con che scarpe corre? le A3, guardi ad es come è consumato il tacco delle scarpe che usa normalmente potrebbe essere un problema di pronatismo o essere supinatore. mi faccia sapere saluti (Dr. Roberto De Castelli)
Buongiorno Dr. De Castelli, uso A3, il mio consumo e lateralmente piu' sul lato sinistro. FM
Risposta: quindi è un supinatore in teoria si dice che il supinatore deve usare le A3 ed è sufficiente per correggere l'appoggio io non sono così convinto magari senta in un negozio serio di scarpe da runners cosa le consigliano, ma è tanti anni che corre? ha cambiato di recente modo di allenarsi o la calzatura? solitamente, questi possono essere fastidi passeggeri dovuti alla biomeccanica e all'assestamento del nostro organismo a sollecitazioni esterne che sono cambiate nel tempo, quindi modalità di allenamento, calzature, terreno su cui corre , ad es spesso può capitare quando uno fa delle campestri specialmente ora che c'è molto fango e il terreno e scivoloso. valuti tutti questi fattori e poi mi fa sapere. saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 259
Domanda: sono 256. Domanda: Buonasera, gentilmente volevo sapere se il VO3DOL va bene anche per il muscolo psoas. sono un podista amatoriale e soffro da circa 3 mesi. Ho fatto delle sedute dall' osteopata, riposo, stretching per la postura risultato come prima.
256. Risposta: certo sig Marco può benissimo usare il nostro dolaren(ex vo3dol)sul ileopsoas, però tenga presente che forse la causa è un problema di errato appoggio del piede che quindi inevitabilmente si ripercuote anche a livello di ileopsoas, applichi pure più volte al giorno il dolaren sulla zona dolente con lieve massaggio ma cerchi di capire qual'è la causa , potrebbero essere delle calzature sbagliate, con che scarpe corre? le A3, guardi ad es come è consumato il tacco delle scarpe che usa normalmente potrebbe essere un problema di pronatismo o essere supinatore. mi faccia sapere saluti (Dr. Roberto De Castelli) sono un ex calciatore di C1 pratico podismo da circa 8 anni ultimamente ho cambiato scarpe. Ho appena ordinato doloren 100 poi le faccio sapere. grazie della sua disposizione. Cordialita'
Risposta: applichi pure il dolaren e porti pazienza perché è molto probabile che sia dovuto al cambio di calzatura anche se tre mesi mi paiono un po tanti per ritrovare la postura adatta, ma il dolore è uscito poco dopo il cambio di calzatura? saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 260
Domanda: salve,
sono un podista che ha avuto un'infiammazione al tendine rotuleo. . . probabilmente da sovraccarico (molti k percorsi)
insieme agli elettromedicali posso utilizzare il dolaren?
e successivamente?
nel periodo di ripresa il riprendere dell'infiammazione è un rischio. . .
posso utilizzarlo come terapia di supporto?
Risposta: Buon giorno sig Federico il dolaren è un'ottimo gel antinfiammatorio e decontratturante e quindi ha una duplice azione sui muscoli e tendini, applichi tranquillamente il nostro dolaren lungo il decorso del tendine rotuleo anche quattro volte al giorno ne basta molto poco perché è concentrato io, le consiglio però di abbinare al dolaren il kinesio taping perché se ben applicato , permette di fare lavorare meno il tendine e quindi farlo sfiammare più velocemente, ancora più importante e il suo utilizzo quando riprenderà la corsa. Il dolaren è un emulgel e quindi si presta molto bene ad essere applicato sotto ultrasuono a testina mobile, magari mischiato con un po di gel per ultrasuoni, in maniera da permettere una maggior scorrevolezza ed adesione della testina alla cute oppure, lo può usare anche nelle jonoforesi applicandolo sul polo positivo. Io nel suo caso le consiglio il kinesio taping con sopra il dolaren, in questo caso il dolaren viene assorbito piano piano attraverso il nastro del kinesio che è in cotone poroso. saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 261
Domanda: Dott ma che significa edema osseo e disinserzione capsulare menisco mediale
Risposta: sig Paolo l'edema osseo è l'equivalente del livido sul muscolo e si riassorbe piano piano ci vogliono anche dei mesi a seconda della dimensione, disinserzione capsulare del menisco vuol dire che il menisco è uscito dal suo posto e quindi è più soggetto a rottura. saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 262
Domanda: Dott De Castelli ma io una piccola parte di liquido nel ginocchio ce l'ho da molto tempo piu di 4 mesi . . mica esistono delle compresse per far togliere il liquido . . invece per quanto riguarda il menisco ke come mi avete detto voi si è spostato come si deve fare ? ?
Risposta: sig Paolo il liquido che ha si continuerà a formare fin quando il menisco non viene sistemato perché uscendo dalla sua loggia, irrita la cartilagine che per non danneggiarsi produce questo liquido sinoviale che è un lubrificante quindi, è bene che ci sia, una volta sistemato l menisco anche il liquido cesserà di esserci. il menisco va riposizionato o se lesionato va tolto, così non è il caso di tenerlo. saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 263
Domanda: Gentile Dott. ssa,
ho 45 anni, essendo stata in passato fumatrice, ho diverse rughette tra naso e labbra, vorrei sapere se Rigenoma crema può essere utilizzata per rivitalizzare questa delicata zona del viso (anche in assenza di eritemi, herpes o dermatiti) o potrebbe risultare troppo aggressiva. Grazie per la cortese attenzione
Lucia
Risposta: Gentile utente,
Rigenoma crema è particolarmente indicata per rivitalizzare l'area tra labbra e naso dove sono presenti piccole rughette. La sua formulazione è ricca in acido ialuronico ad azione idratante- rimpolpante e soprattutto gli ozonidi da ozono topico presenti nell'olio ozonizzato apportano ossigeno vitale in loco e hanno una forte azione antiradicalica. Un eccesso di radicali liberi è un fenomeno che accompagna tutti i processi degenerativi non solo in presenza di uno stato eritematoso, ma anche i normali processi di invecchiamento che possono essere accelerati dal fumo. Rigenoma è inoltre ricca in Vitamina E dalle note azioni antirughe-antinvecchiamento a difesa delle membrane plasmatiche cellulari. A disposizione per qualsiasi altra informazione, cari saluti.
Dr. ssa Gilda Benevento (Dott. ssa Gilda Benevento)
ID Quesito:
 264
Domanda: egreggio dott circa 2 anni fa mia moglia di anni 43 averti' un forte dolore al gomito il medico di famiglia ci indicò di farsi vedere dalla fisiatra che pensò di soministrare 2 infiltrazioni di cortisone calmando il dolore e tenerlo sotto controllo , ma in verità il dolore se pur lieve no se ne andò mai diventò solo acettabile , adesso da circa una settima il dolore si è ripresentato con molta insistenza dolorosa cioè come prima come possiamo afrontarlo con altre medicine ho cosa possiamo fare per far si che il dolore si calma , ora prende 2 brufen contemporaniamente al giorno ma non sembra essere tanto èficaci , quindi cosa mi consiglierebbe di fare , nell, atendere la sua risposte la ringrazio anticipatamente atendo sua risposta grazie, . .
Risposta: Buon giorno sig Salvatore, l'epicondilite è molto frequente anche nelle donne che svolgono i lavori domestici, una soluzione sono le infiltrazioni di cortisonici e anestetici ma come lei ha potuto constatare sono solo dei sintomatici nel senso che quando l'azione del farmaco termina il dolore si ripresenta. Io preferirei che sua moglie facesse una ecografia per capire cosa è successo , non ha molto senso che io le dica di applicare il dolaren perché dopo tutto questo tempo è probabile che questa epicondilite si sia cronicizzata e magari ci sono anche delle piccole calcificazioni tendinee, fate l'ecografia e poi mi posta il referto. saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 265
Domanda: Buongiorno,
pratico podismo e dopo una mezza maratona ho cominciato ad avvertire dolore sotto la rotula del ginocchio dx.
Due diversi ortopedici mi hanno diagnosticato condropatia femoro rotulea e quindi consigliato di fermarmi con la corsa e fare nuoto per recuperare.
Dopo 40 giorni di fermo, avverto ancora dolore sotto la rotula - come se fosse infiammato il tendine rotuleo - e il ginocchio dx scricchiola in certi movimenti.
Ho provato Brufen senzo successo e anche nuotando il dolore appare anche se non subito come nella corsa.
Vorrei provare il DOLAREN, ma in che dosi e per quanti giorni? grazie.
Risposta: sig Giovanni io le consiglio prima di intraprendere una terapia di fare una risonanza così sappiamo cosa c'è di vero e possiamo fare una terapia mirata. E' possibilissimo che lei abbia una condropatia e che si sia infiammato il tendine rotuleo in tutti e due i casi il dolaren è indicato sia perché contiene estratti di piante ad azione sfiammante come l'arnica, ribes e artiglio del diavolo e perché contiene il condroitin solfato e la glucosamina che servono a mantenere in buone condizioni le cartilagini articolari. Il fatto che il brufen non le abbia dato sollievo e nemmeno il riposo può effettivamente portare ad una diagnosi di condropatia, quando ha tempo faccia la risonanza e se crede mi posti il referto e vediamo come aiutarla. Il dolaren lo applichi 4 volte al giorno con lieve massaggio per 15 giorni e poi passi a 2 applicazioni per altri 15 giorni. saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 266
Domanda: Rigenoma spray o crema possono essere usati su piaghe da decubito di persona anziana?
Grazie in anticipi per la cortese risposta. Graziella
Risposta: Carissima,
entrambi i formulati sono adatti per il trattamento delle piaghe da decubito.
Le consiglio il Rigenoma spray che ha un'azione disinfettante, battericida, fungicida e virus statica, e in grado di promuove la riparazione dei tessuti molli grazie all'apporto di ossigeno libero che arriva direttamente ai tessuti danneggiati permettendone una veloce guarigione. In presenza di essudato lo tamponi con garza sterile e deterga la lesione con della soluzione fisiologica (non acqua ossigenata se usa il rigenoma). A questo punto applichi il Rigenoma spray sulla lesione e copra con un tampone di garza sterile in modo che la ferita respiri. Ripeta questa medicazione mattina e sera fino a guarigione. In caso di essudato scarso o assente le consiglio il formulato in crema (Rigenoma crema) che grazie alla presenza dell'acido ialuronico stimola la ricrescita dei tessuti.
Se si dovesse formare della crosta la levi umidificando un tampone di garza. (Erbagil s. r. l. )
ID Quesito:
 267
Domanda: gentile Dottore ho fatto un'ecografia al gomito per il dolore che avevo ed il referto dice: Ampia zona di ipoecogenicità a livello dell'inserzion dei mm. estensori in un quadro di epicondilite. Cosa mi consiglia oltre che 8 sedute di laser come mi hanno proposto. la pomata Vo3dol aiuta?
Risposta: gentile signora Elizabeth, io le consiglio di utilizzare l'ultrasuono a testina mobile con sotto il dolaren(nuovo nome del prodotto da lei richiesto)mischiato al gel per elettromedicali che ne permette una maggior adesività alla cute, applichi il dolaren 3 volte al giorno per 10 giorni e faccia 5 sedute di ultrasuono con sotto il dolaren, accompagni a questa terapia il danzen preso per 5 giorni due pasticche al mattino e due alla sera; l'abbinamento dolaren all'elettromedicale e danzen, permette di sfiammare la zona in breve tempo, una volta sfiammata, io le consiglio l'applicazione del kinesio taping , questo cerotto, facendo lavorare meno i muscoli, evita il riacutizzarsi della sintomatologia dolorosa, sopra il kinesio può applicare il dolaren che assorbendosi lentamente continua la sua azione sfiammante. (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 268
Domanda: vorrei sapere ho la candida vulvovaginale posso curarla e spero risolverla con vulvovagi avete già avuto esperienze di risoluzione totale di questa fastidiosa patologia. se si in che dosa la consigliate?
Risposta: Gent. ssima,
il prodotto è stato pensato per tutte le alterazioni della vulvovagina ed è usato con successo per il trattamento della candida.
Vulvovagi è un prodotto volto a normalizzare l'ecosistema vaginale; agisce non solo sui comuni sintomi della candida quali rossore, prurito, infiammazione ma ripristina la corretta funzionalità della mucosa vaginale per mezzo dei bioperossidi che esercitano azione battericida e fungicida.
Il prodotto va applicato mattina e sera per 10 gg facendolo arrivare anche nell'ampolla rettale dove alberga il fugo della andida. Si consiglia l'abbinamento con il detergente intimo Vo3 intimo, un detergente a base di ozono medicale, delicato e senza tensioattivi. (Erbagil s. r. l. )
ID Quesito:
 269
Domanda: Gentile Dottoressa,
il prdotto Rigenoma (spray o crema) è adatto efficace per la dermatite del cuoio capelluto, che si presenta (da anni) con prurito, arrossamento e squame?

Grazie
Risposta: Rigenoma può essere utilizzato anche sul cuoio capelluto in caso di irritazione in quanto si tratta di un prodotto altamente lenitivo ed antinfiammatorio. Le suggerisco la formulazione in spray vista la sede, per un più facile e rapido assorbimento. Le consiglio chiaramente di effettuare una visita specialistica al fine di un corretto inquadramento diagnostico e terapeutico. Cordialmente (Dott. ssa Valentina Carlomagno)
ID Quesito:
 270
Domanda: Salve. Ho una ciste al coccige che non riesco a curare con i farmaci tradizionali. Vorrei sapere se c'è il prodotto che fa a caso mio e il modo di utilizzo.
Risposta: Gentile Utente, se la sua cisti è infiammata e presenta ascesso allora le consiglio di applicare Rigenoma Spray più volte al giorno, sicuramente mattina e sera e ancora durante il giorno se possibile. Il prodotto è facilmente assorbibile e svolge azione antinfiammatoria, battericida e fungicida. Se invece non è accompagnata da ascesso allora può applicare rigenoma crema che oltre a svolgere una buona azione antinfiammatoria può favorire un ammorbidimento della cisti e il suo assorbimento.
Cari saluti
Dr. ssa Gilda Benevento (Erbagil s. r. l. )

Formula un quesito



Impossibile visualizzare il form per inviare messaggi dal sito web poiché si è scelto di disattivare il Cookie Google reCAPTCHA.

Per maggiori informazioni, visitate la pagina dell'informativa estesa sull'utilizzo dei cookie dalla quale è possibile attivare/disattivare ogni singolo cookie.

News
Distributori
Certificazioni
L'Esperto Risponde
Brevetti
Ai sensi delle Nuove Linee guida del Ministero della Salute del 28/03/2013, relative alla pubblicità sanitaria concernente i dispositivi medici, dispositivi medico-diagnostici in vitro e presidi medico chirurgici, si avvisa l'utente che le informazioni ivi contenute sono esclusivamente rivolte agli operatori professionali.