L'Esperto Risponde

Quesiti e risposte

ID Quesito:
 241
Domanda: Buoungiorno Dott. , da circa tre mesi soffro di epicondilite al gomito Dx(mi è stato diagnosticato da un fisioterapista che ha curato parecchi tennisti ma senza alcun esame, diciamo -col tocco-). Non gioco a tennis ma a lavoro uso continuamente una pistola laser di quelle per scaricare gli articoli che pesa circa un chilo e alcune volte sollevo scatoloni, non pesantissimi. Il dolore comincio'dal pollice(circa sei mesi fà)prima nella parte superiore poi inferiore, polso sempre inferiore, braccio e infine gomito-epicondilo? -solo da tre mesi. Due settimane a riposo di cui una -allettato- per utilizzare il meno possibile il braccio). La prima con 5 sedute di Tecar e Frems terapia(quella con le scosse elettriche che tra parentesi mi facevano pure male), prima Tecar e subito dopo, lo stesso momento, Frems. Ogni giorno il dolore e fastidio aumentava, il sesto giorno mi è stato applicato il Taping giallo (non dal pollice ma dal gomito fino in sù)da tenere tre giorni ma il dolore ancora aumenta. Una volta tolto il risultatò è stato dolore al pollice sup e inf, al polso al braccio e al gomito. Peggio di così mai avuto. Bene, infastidito da tutto ciò telefono al mio medico generico che mi prescrive 2 pillole al giorno di Seractil 400 (anti infiammatorio di tipo FANS)per tre giorni. Ora va benino, cioe', stà leggermente meglio rispetto al giorno in cui ho iniziato le terapie. Speranzoso oggi ho ordinato in farmacia Dolaren 100. Mi consiglia di applicarlo con un altro ciclo di terapia a ultrasuoni (5 sedute) come da lei precedentemente consigliato? o basta nel mio caso solo pomata per 7 giorni mattina e sera? Continuo con Seractil che trovo ottima? Critiche su cio che mi è stato prescritto, magari meglio Ozonoterapia? o cos'altro?
Risposta: buon giorno sig Andrea io penso più alla sindrome di Quervain ovvero all' infiammazione del tendine estensore del pollice è evenienza assai comune in chi per lavoro deve spesso usare le mani come pinze per tenere degli oggetti, dal pollice passa al polso e poi si propaga prossimalmente verso il braccio. Ora penso che la cura migliore sia l'antinfiammatorio via os e il dolaren come pomata topica, lascerei perdere gli elettromedicali che tanto ora non le servirebbero, una volta sfiammato bene può aver senso fare degli ultrasuoni ad immersione al polso perché, il problema è a livello di tunnel carpale e lì che passa con la sua guaina l'estensore del pollice e sfregando sulla parte ossea si infiamma. Ora faccia la cura antinfiammatoria metta il dolaren sul polso e sulla faccia interna del braccio , utile sarebbe un tutore con stecca per il pollice in maniera da evitare che il tendine venga usato. (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 242
Domanda: gentile dott castelli quando divarico le gambe avverto dolore e anche quando gioco un po a calcio e tiro con il destro mi fa male l'inguine sinistro dato ke è il piede di appoggio nn so se mi sono spiegato bene . . . inoltre quando faccio la tosse forte all'improvviso sento solo un po di fastidio poi niente più. . adesso ke ci penso tre anni fa mi feci una radiografia alla schiena e dal referto uscì scritto ke avevo uno slivellamento del bacino di 13 mm se nn sbaglio . . mica puo dipendere da questo fattore ? ? Dottore inoltre quando mi sveglio la mattina mi da fastidio soprattutto sulla parte superiore del pube. . nn so cosa sia xo durante la giornata capita ke il dolore scompare per poi ripresentarsi quando faccio una delle cose sopra citate.
Risposta: gentile sig Paolo però può notare da solo, che un referto ecografico bilaterale deve per forza contemplare anche qualcosa all'inguine sinistro non riesco a capire perché a destra si segnalano delle cose e a sinistra non viene spesa nemmeno una parola, e come se fosse stata fatta solo a destra l'ecografia, senza poterla visitare e senza un referto ecografico, io posso solo fare delle supposizioni, il colpo di tosse e il fastidio all'inguine potrebbero far pensare ad un problema a livello di canale inguinale, ripeto io fossi in lei ritornerei al centro medico dove ha fatto l'ecografia e chiederei spiegazioni del perché non è stato refertato l'inguine sinistro che è quello dolente. saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 243
Domanda: Prima di tutto grazie per la risposta. Le invio le informazioni integrative che Lei ha richiesto alla mia domanda che è catalogata nella Vs pagina delle risposte con il n. 232: 1)Ho eseguito una artroscopia ginocchio sn con Meniscectomia selettiva M. M. e asportazione flap, condroabrasione C. M. ; 2)in questo periodo non faccio gare e corro il Mar e Giov 10-12 km seduta in circa 50' -1 h e la Dom 15-20 Km in circa 1h20'-1h50. Non sono un ranning incallito che corre per ottenere i Tempi e non effettuo di norma sedute di allenamento che prevedono ripetute.
La ringrazio nuovamente e buon lavoro
angelo
Risposta: sig Angelo io presumo che vi sia un problema al menisco o alla cartilagne ad essere sincero potrebbe essere una condropatia di I°grado che si infiamma dopo aver corso un'oretta perché se fosse il menisco dovrebbe darle fastidio anche nella normale deambulazione specialmente quando si alza dopo che è sato a sedere diverse ore, , la bandelletta ileo tibiale duole parecchio dopo ce uno ha finito il gesto atletico ed è invalidante da zoppia a freddo, il tendine rotuleo uguale tutte le volte che flette la gamba dovrebbe sentire un fastidio, quindi, andando per esclusione penserei ad una condropatia e l'unico sistema per sapere cosa c'è è fare una risonanza. Lei può benissimo applicare il dolaren, anche perché, contenendo delle sostanze che aiutano a salvaguardare le cartilagini, male non le fa però, magari prenoti una risonanza così chiariamo bene qual'è il problema, poi se vuole mi posta il referto. saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 244
Domanda: Buongiorno, vorrei sapere se il dolaren (ex vo3dol) e' efficace nel caso di infiammazione del corpo di hoffa (persistente da due mesi) e ispessimento delle pliche sinoviali del suddetto tessuto adiposo. In particolare lamento da due mesi dolori nella zona sovrarotulea e retrorotulea all altezza del polpaccio (specie dopo allenamento e corsa), stanchezza del ginocchio, fastidio quando mi alzo dopo essere stato seduto a lungo o quando scendo le scale.
Risposta: Egregio sig Greco, non mi è ben chiaro il suo problema o meglio il dolore al ginocchio è causato dalla hoffite? immagino che questa infiammazione e ispessimento delle pliche del corpo adiposo di hoffa siano state diagnosticate attraverso una risonanza, io in sincerità le dico che il dolaren è u'ottimo prodotto ma per uso topico per sfiammare in corpo di hoffa deve prendere qualche buon antinfiammatorio per bocca può provare con il danzen che non da fastidio allo stomaco o nimesulide o piroxicam. (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 245
Domanda: buongiorno soffro da poco di emorroidi il vostro prodotto può aiutarmi rigenera spray? e a quale dosaggio bisogna attenersi?
grazie
Risposta: Gent. ssima,
il nostro Rigenoma spray risulta molto efficace per le fastidiose emorroidi.
Il Rigenoma spray grazie al suo componente principiale l'olio ozonizzato è capace di ridurre l'infiammazione, di igienizzare, di attenuare lo stimolo doloroso e di sfiammare. Le consiglio di applicare il prodotto mattina e sera per 5gg assicurandosi che il prodotto arrivi all'interno della mucosa rettale. (Erbagil s. r. l. )
ID Quesito:
 246
Domanda: egregio dott. de castelli le ho scritto in passato per un problema tibiale risolto anche grazie a dolaren che ho applicato . . . pratico podismo faccio molti km la settimana tra allenamenti e gare ho 45 anni e ora mi si e' infiammato il tendine di achille sinistro appena sopra il tallone . Avevo avuto un sintomo leggero 15 giorni fa ma nell'ultimo allenamento di ieri di 10 km ho risentito il dolore piu' forte tanto che dopo facevo fatica anche a camminare . La sera mi si e un po gonfiato ma dopo il risveglio il gonfiore e' andato via ! mi fa ancora un po male e sicuramente per 15 giorni provero' a malincuore a stare a riposo. . . applico il dolaren e vorrei un consiglio da lei! la ringrazio per la risposta a presto! distinti saluti
Risposta: gentile sig Vincenzo il tendine achilleo come sa è uno dei punti deboli del runner , sarebbe interessante capire la causa di questa infiammazione, ad es ultimamente ha cambiato tipo di calzatura? corre sempre sulla stessa superficie ho ha cambiato, ha fatto delle campestri, come vede le causa possono essere diverse, io le posso consigliare quello che faccio quando ho dei podisti con questo problema cioè, applicare il kinesio taping per l'infiammazione del tendine achilleo e sopra al kinesio mettere il dolaren 3 volta al giorno, potrebbe essere utile anche una talloniera per far lavorare meno il tendine, basta anche una talloniera in silicone presa in una sanitaria. ora se osserva un po di riposo male non le fa in questi giorni usi il ghiaccio , prende un bicchiere di plastica e quando è ghiacciato passa velocemente il bicchiere ghiacciato lungo il decorso del tendine lo fa su e giu per 6-7 volte in particolare a livello distale cioè verso il calcagno. Magari provi anche a sentire se nel mezzo dei muscoli gemelli pigiando sente dolore perché potrebbe essere interessato il muscolo soleo, nel qual caso sarebbe più utile qualche seduta di ultrasuono con sotto il dolaren. saluti mi tenga informato (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 247
Domanda: egregio dott. de castelli sono ancora vincenzo le ho scritto pochi minuti fa sul problema del tendine di achille e le riscrivo per rispondergli alla domanda che mi aveva fatto circa se avevo corso su campestri no io corro sempre e solo su asfalto e come mi ha consigliato uso anche la talloniera epoi le volevo chiederle il perche' mi ha colpito solo il tendine sinistro probabilmente lavoro piu'con la gamba sinistra? grazie dottore a presto!
Risposta: sig Vincenzo le rispondo a tutte e due i quesiti. Io non conosco i suoi tempi cronometrici ma lei sa meglio di me che le A2 sono delle calzature poco ammortizzate molto leggere che usano i runners di un certo livello, per correre con quelle scarpe bisogna avere un'ottimo appoggio, io presumo che l'infiammazione dipenda dalla scarpa sbagliata e non molto dalla temperatura elevata che al massimo può crearle dei crampi ai polpacci, quindi una volta sfiammato il tendine con il dolaren, il ghiaccio e se crede un po di danzen, utilizzi le scarpe A3 e si faccia applicare il kinesio oppure se crede cerco di spiegargli come si mette per l'infiammazione al tendine achilleo. magari lasci in azienda la sua email così evitiamo di intasare il forum. il fatto che si sia infiammato solo il sinistro potrebbe dipendere da un appoggio scorretto, ha mai fatto caso se il tacco delle sue scarpe è consumato più da una parte o dall'altra cioè internamente o esternamente? saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 248
Domanda: buonasera ho acquistato da poco rigenoma spray e lo sto usando con successo sulle mie emorroidi, vorrei un parere ho un cagnolino di 14 anni che soffre di stomatite per via del tartaro non è possibile operarlo perche ha problemi importanti al fegato posso provare rigenoma sulle sue gengive è tossico per l'animale o per il suo fegato'?
grazie
Risposta: Gent. ssima,
può sicuramente usare il Rigenoma spray per il suo cagnolino poiché il prodotto non entra in circolo e, dunque, non ci saranno problemi per il fegato. Lo spruzzi sul dito e lo passi sulle gengive del suo cagnolino. In alternativa le possiamo consigliare Otorig gocce che, essendo dotato di un dosatore instillatore, facilita l'applicazione sulle gengive e sul lembo parodontale. La sua formulazione è perfetta anche per questo trattamento perché il prodotto è a base di olio ozonizzato dalle proprietà antinfiammatorie ed antibatteriche potenziato con la vitamina nel trattamento dell'infiammazione e con Tea tree oil per le affezioni batteriche e micotiche. (Erbagil s. r. l. )
ID Quesito:
 249
Domanda: Spett dott Roberto De Castelli, mi chiamo Paolo Vezzali, e di professione faccio il giardiniere. Da un p0'di tempo accuso dolore alla spalla destra, causa eccessivo utilizzo della motosega. Dopo ecografia, mi e'stata diagnosticata un infiammazione tendinea. Ho iniziato a fare fisioterapia, con esercizi specifici per la spalla. Ho forza nel braccio destro, e tuttavia il dolore persiste. A oggi, freferisco non usare antinfiammatori tradizionali, perche'accuso i loro effetti a livello gastrointestinale. Le sarei grato di ricevere un suo parere. Grazie
Risposta: egregio sig Paolo sarebbe utile che lei mi postasse il referto dell'ecografia per capire di che tendine si parla io uso con successo l'ultrasuono con testina mobile e sotto il dolaren. A mio avviso potrebbe applicare il dolaren mattina e sera e fare 5 sedute di ultrasuono sempre con questo dolaren gel al posto del gel per elettromedicali o meglio, mischiare al gel normale il nostro dolaren che ha una forte azione antinfiammatoria e, nel caso ci fosse anche una piccola lesione , riesce , grazie all'ozono medicale a ripararla velocemente. aspetto il referto. saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 250
Domanda: Salve vorrei sapere quale prodotto potrebbe essere utile per curare un angioma nei miei due figli piccoli uno ha 3 anni e ne ha uno sulla spalla l'altro ha 9 mesi e ne ha uno appena sotto l'occhio. Grazie mille!
Risposta: Gentile signora, purtroppo non esistono prodotti topici in grado di eliminare gli angiomi cutanei, d'altra parte i suoi bambini sono troppo piccoli per essere sottoposti a trattamento laser. Le consiglio comunque di sottoporre i bambini a visita specialistica. Cordiali saluti (Dott. ssa Valentina Carlomagno)
ID Quesito:
 251
Domanda: Salve, sono una ragazza di 15 anni ho una pelle di tipo misto con brufoli e punti neri soprattutto sulla fronte. Ultimamente questi punti neri e brufoli stanno aumentando e si stanno estendo anche sulle guance; vorrei che potessero scomparire. Volevo sapere dei consigli su delle creme o gel efficaci che diminuiscano punti neri e brufoli in poco tempo da poter acquistare in farmacia a un prezzo non troppo eccessivo.
La ringrazio anticipatamente dell'aiuto.
Distinti saluti.
Risposta: Carissima Vanessa, l'acne è una patologia molto frequente nei giovani ragazzi ma anche molto varia nelle sue diverse manifestazioni cliniche, pertanto è difficile consigliare dei prodotti topici se non si ha chiaro il quadro clinico. Ti consiglio di effettuare una visita dermatologica in modo che il quadro clinico non peggiori e anche per evitare un inutile dispendio economico. (Dott. ssa Valentina Carlomagno)
ID Quesito:
 252
Domanda: buongiorno ho una piccola emorroide l'avevo inizialmente curata con successo usando rigenoma spray, anche se riesco con molta difficoltà a raggiungere la sua posizione, comunque in poche applicazioni sembrava tutto scomparso ma a distanza di qualche giorno nonostante continuassi ad applicare il prodotto si è ripresentato un fastidioso prurito accompagnato da bruciore, cosa mi consigliate avete qualche altro prodotto che usato sinergicamente risolva la cosa, non voglio prendere medicinali per bocca e con le famose creme non ho risolto nulla
Risposta: Gent. ssima,
la causa del prurito è data, spesso, dai detergenti intimi che contengono SLS, tensioattivo molto irritante tanto da produrre reazioni allergiche di sensibilità. Dunque il primo consiglio è quello di cambiare detergente intimo. Può utilizzare, in abbinamento al Rigenoma spray, il nostro detergente VO3 intimo con ozono stabilizzato in acido oleico ad azione igienizzante e lenitiva e, naturalmente, privo di SLS. Lo trova in tutte le farmacie o sul nostro shop on line.
La invito ad accedere al nostro sito per visionare e stampare la scheda tecnica del prodotto. (Erbagil s. r. l. )
ID Quesito:
 253
Domanda: Egregio dott Roberto, le allego il referto dell'ecografia alla spalla destra. Spessore della cuffia dei rotatori nei limiti. Consistente versamento liquido lungo tutta la guaina di rivestimento del tendine del capo lungo del bicipite omerale in relazione a tenosinovite. Per quanto riguarda i tendini della cuffia dei rotatori, sono da considerarsi praticamente nei limiti della norma con unica eccezione rappresentata dal riscontro, nel contesto del tendine del sovraspinato, di alcune piccole aree iperecogene non calcifiche nel suo tratto preterminale e da alcuni micro spot iperecogeni inizialmente calcifici a livello del tratto terminale dello stesso tendine in corrispondenza della zona prossima all'inserzione sulla corticale omerale all'altezza del trochite. Non segni di versamento articolare ne'segni di rottura tendinee. Refertatore dott Salvatore Donato
Risposta: Gentile sig Vezzali, come riporta il referto siamo difronte ad una infiammazione della guaina tendinea del bicipite omerale con parecchio versamento, sicuramente la meglio sarebbe ricorrere ad antiedemigeni per bocca tipo il danzen o ananase però se lei ha modo di farsi applicare il kinesio taping e sopra ad esso ci mette 3 volte al giorno il dolaren probabilmente riesce a sfiammarlo lo stesso e a togliere questo versamento. il kinesio va tenuto almeno 5-6gg continuativi poi lo toglie, aspetta 2-3 giorni e lo rimette, il dolaren lo applichi almeno per 15 giorni, cerchi di usare il braccio il meno possibile. Risolta la tenosinovite , se il dolore persiste vuol dire che dipende anche da queste piccole calcificazioni presenti sul sovraspinato. Io inizierei a fare questa terapia e vediamo se riusciamo a sfiammare il tendine del bicipite omerale anche perché tra poco immagino che inizi il lavoro di giardinaggio. Mi raccomando usi il kinesio anche durante il lavoro. saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 254
Domanda: Gentile dott. De Castelli, le riporto come d accordi (vedi post n 227) referto della risonanza magnetica da me eseguita un paio di giorni fa al ginocchio dx:
Esame eseguito con sequenza T1SE, T2TSE, GE e STIR secondo piani sagittali, coronali ed assiali.
Si apprezzano esiti d intervento di ricostruzione del LCA.
Il neo legamento è ben riconoscibile a livello dei tunnel ossei e della gola condiloidea.
Nella norma il LCP.
Non apprezzabili alterazioni a carico delle cartilagini meniscali.
Modicamente ispessito ed a segnale disomogeneo il LCL con piccolo versamento in corrispondenza del PAPE.
Sono presenti delle lesioni di tipo condrale e subcondrale nella regione del condilo femorale esterno.
La rotula è in asse al grado di flessione di esecuzione Dell indagine.
Modesto versamento in sede retrorotulea.
S invia a videat clinico-specialistico.
Mi dica qualcosa sono molto preoccupato.
Le faccio presente che è passato poco più di un mese dall infortunio e da circa 2 settimane ho ripreso a giocare, dopo le partite avverto ogni tanto dolore e compare liquido per poi sparire il giorno dopo. Da quando ho avuto questa distorsione ho perso qualche grado di flessione non riesco a poggiare il tallone al gluteo causa forte dolore di compressione.
La ringrazio per l attenzione attendo suoi consigli.
Saluti
Risposta: vede sig Carlo come avevo prospettato c'è una condropatia a livello di condilo laterale del femore, quando lei flette l'articolazione, il tendine rotuleo schiaccia la rotula sul condilo femorale e sente il forte dolore, e anche lo scricchiolio è dovuto allo sfregamento di tue strutture ossee quali l condilo femorale e la rotula. inoltre ha anche il LCL stiracchiato e questo facilita le distorsioni del ginocchio. Per la condropatia può andare bene il dolaren perché contiene la glucosamina e il condroitin solfato che aiutano a preservare le cartilagini articolari, per il legamento collaterale laterale dovrebbe osservare un po di riposo o quanto meno provare ad applicare il kinesi taping o un tutore onde evitare la distrazione, quando applica il dolaren al ginocchio, arrivi anche a livello di legamento collaterale laterale, il dolaren contenendo ozono medicale, ha un'azione stimolante la cicatrizzazione dei tessuti molli e quindi anche muscoli tendini e legamenti. Chiaramente per aver un qualche risultato tangibile, deve applicare il dolaren per almeno 30 giorni due volta al giorno e poi magari passiamo ad una sola applicazione serale per altri 30 giorni. distinti saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 255
Domanda: Salve Dr. Castelli,
le pongo un quesito semplice, spero. Ho appena effettuato una RMN al ginocchio sx, per vedere se presente qualche lacerazione del menisco interno. Dato che la visita medica e eventuale operazione sarà la prossima settimana, e essendo un atleta che non riesce a stare a luno fermo vorrei chiederle i tempi di ripresa del mio problema, visto che dalla RMN non sembra nulla di serio. Premetto che ho dolori solo di prima mattina al risveglio e quando cammino a lungo senza stampella. Le espongo l'esito della RMN:
Relativo assottigliamento della fibrocartilagine meniscale interna senza però fissurazione della sua matrice.
Il menisco esterno ha segnale RM omogeneo e regolare morfolgia. I legamenti crociati hanno regolare intensità di segnale e decorso fisiologico.
Rotula modestamente extra ruotata con spessore cartilagineo articolare conservato.
Presenza di modico incremento del film fluido sinoviale endoarticolare per fenomeni irritativi post traumatici aspecifici.
Quali sono i tempi di ripresa? Posso riprendere con gli allenamenti, magari un pò blandi, anche da subito?
Grazie in anticipo per la risposta
Risposta: gentile sig Matteo, come ha letto anche lei dal referto non si evidenzia nulla di anomalo quindi, non ho capito a che ipotetica operazione aveva pensato, l'unica cosa è la rotula che tende a extraruotare e questo le crea fastidio e una reazione infiammatoria con presenza di liquido sinoviale. Per fortuna non si evidenzia nessuna condropatia a carico della rotula e questo mi fa pensare che il traumatismo sia molto recente, l'unica cosa che può fare, e cercare di stabilizzare la rotula applicando il kinesio taping o un tutore, anche il menisco mediale è assottigliato ma non lesionato e quindi non operabile. Però, non ho capito perché usa la stampella per camminare, magari mi spieghi che tipo di trauma ha subito. Ad ogni modo non c'è nessuna operazione in vista che debba fare almeno basandoci sul referto che mi ha postato. (Dr. Roberto De Castelli)

Formula un quesito



Impossibile visualizzare il form per inviare messaggi dal sito web poiché si è scelto di disattivare il Cookie Google reCAPTCHA.

Per maggiori informazioni, visitate la pagina dell'informativa estesa sull'utilizzo dei cookie dalla quale è possibile attivare/disattivare ogni singolo cookie.

News
Distributori
Certificazioni
L'Esperto Risponde
Brevetti
Ai sensi delle Nuove Linee guida del Ministero della Salute del 28/03/2013, relative alla pubblicità sanitaria concernente i dispositivi medici, dispositivi medico-diagnostici in vitro e presidi medico chirurgici, si avvisa l'utente che le informazioni ivi contenute sono esclusivamente rivolte agli operatori professionali.