L'Esperto Risponde

Quesiti e risposte

ID Quesito:
 1
Domanda: Ho uno stiramento al quadricipite come posso curarlo velocemente che tra 10gg ho la partita?
Risposta: Lo stiramento o elongazione lo si cura molto bene utilizzando il vo3dol gel sotto ultrasuono mischiato con il gel normale per aumentarne la viscosità per 15 minuti in modalità continua e con manipolo libero usato dall'operatore sulla zona interessata. Fai un ciclo di 5 sedute e a casa lo applichi mattina e sera con lieve massaggio per 7gg durante la terapia è consigliabile osservare il riposo. Con questo sistema in settima giornata puoi ri-iniziare gli allenamenti con corsa lenta evitando balzi, scatti. (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 2
Domanda: Qualche giorno fa sono andato al mare e il giorno dopo, appena alzato, ho sentito l'orecchio come ovattato, può dipendere dal fatto che sono andato parecchio sott'acqua?
Risposta: L'acqua salata può infiammare il condotto uditivo nel suo caso specifico penso che la presenza di cerume insieme alla presenza acqua di mare nell'orecchio, abbia smosso il cerume e questo potrebbe essere il motivo della sensazione di ovattamento che prova. In questo caso l'utilizzo delle goccioline otologiche otoile, permettono, per la presenza di ozono medicale, silicone, etere etilico e mentolo, per la presenza dell'ozono medicale di sfiammare e disinfettare a fondo la zona interessata, il silicone e l'etere etilico permettono di sciogliere il tappo di cerume e il mentolo di rinfrescare e da una lieve analgesia. Si applicano 2 goccioline mattina e 2 la sera con la testa inclinato e un tamponcino di garza sterile onde evitare la fuori uscita del prodotto. La terapia si prosegue per 5gg. Se il condotto uditivo è infiammato non è consigliabile usare il cotton fioc per la rimozione del cerume sciolto ma megli è usare una siringa senza ago con soluzione fisiologica tiepida e fare dei lavaggi a testa inclinata. (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 3
Domanda: da circa due settimane soffro di epicondilite al braccio destro dovuto al tennis. Cosa mi consiglia ? Ringrazio anticipatamente per la risposta.
Risposta: l'epicondilite o gomito del tennista, è un'infiammazione dei tendini del braccio che solitamente si tratta con antiinfiammatori sistemici io nella mia pratica ambulatoriale applico il kinesio taping o taping neuromuscolare e se ben applicato funziona molto bene, il problema è trovare chi li sa applicare in aiuto, da qualche mese c'è venuto questo nuovo gel antinfiammatorio vo3dol che ha come componenti l'arnica, artiglio del diavolo, ribes nero , protettori della cartilagine e ozono medicale , è un gel che associa le proprietà antinfiammatorie dei fitocomplessi all'azione sul microcircolo dell'ozono. questa siergia si accompagna ad una elevata penetrabilità del prodotto dovuta al veicolante(carrier) che è l'olio di oliva che, come lei sa, ha una composizione biochimica molto simile alla pelle e quindi permette velocemente il passaggio del prodotto fino in profondità. inoltre essendo un gel lo si può usare anche sotto ultrasuono con notevoli vantaggi nella risposta antinfiammatoria. si applica mattina e sera per 7 giorni sulla zona interessata , le consiglio di applicarlo lungo il percorso del tendine dal polso fino al gomito, ne basta poco perché è molto concentrato, nel perido della terapia sarebbe consigliato sospendere l'attività sportiva e cercare di sforzare il meno possibile il braccio interessato. il gel vo3dol lo trova in farmacia al prezzo consigliato di 15, 00€ o il flacone professionale da 250ml con aggiunta di bromelina (enzima proteolitico utilizzato per disgregare gli ematomi di vecchia data o ematomi) organizzati)al prezzo di 32, 00€ . dr decastelli (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 4
Domanda: riguardo la pomata VO3DOL. Avrebbe un miglior effetto e risultato se dopo aver cosparso la suddetta pomata e massaggiato il gomito lo avvolgessi quest'ultimo con della pellicola del domopak ?
Risposta: gentile utente non serve perché la tecnica di cui lei parla la si usa per le pomate con effetto revulsivo cioè che sprigionano ipertermia locale in questo caso è meglio una sciarpa di lana che mantiene il calore più a lungo la pellicola di domopack la si usa ad es per le applicazioni di argilla o altri prodotti che devono mantenere una certa umidità. le ricordo che da poche settimane è uscito un prodotto dolaren che oltre ai componenti del vo3dol contiene anche l'enzima bromelina enzima proteolitico con funzione disgregante utilizzato per la cura di ematomi organizzati e infiammazioni di vecchia data. distinti saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 5
Domanda: da circa un mese ho un forte dolore al bracciodestro dopo visita medica il dottore mi ha detto che è epicondilite vorrei sapere se il vostro gel può risolvere il problema prima di eventuali infiltrazioni cortisoniche. Distinti saluti.
Risposta: sicuramente si, se lo applichi mattina e sera per 3 giorni sulla zona interessata e poi continui per altri 7 giorni solo la sera prima di coricarsi . nel periodo della terapia sarebbe corretto evitare di affaticare il braccio. tenga presente, che se è causata da una scorretta postura che assume davanti al p. c. , deve intervenire anche su quella se no inevitabilmente l'infiammazione le si ripresenterà. saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 6
Domanda: Buonasera,
gentilmente volevo sapere se il VO3DOL va bene anche per una brutta distorsione alla caviglia con tendine infiammato ed edema . Il gel si ordina solo sul sito o lo si può trovare in farmacia ?
Grazie
Luisa
Risposta: gentile signora Luisa, mi scuso del ritardo con cui le rispondo, il gel vo3dol lo può applicare benissimo però prima deve avere la caviglia asciutta o quanto meno non edematosa perché se c'è l'edema , il principio attivo non viene assorbito causa il collassamento dei vasi venosi e linfatici che non hanno una parete muscolare a differenza di quelli arteriosi. se, nel tempo intercorso tra la sua domanda e la mia risposta tardiva la caviglia si fosse sgonfiata, allora applchi il gel come le dirò se invece è sempre gonfia, le suggerisco di prendere del danzen o ananas antiedemigeni naturali 2 pasticche al dì 1 la mattina e una la sera per 5 giorni magari aiutandosi con una benda elastica da tenere almeno 3 giorni non troppo stretta. se la caviglia è dolente usi le stampelle o bastoni canadesi in coppia almeno evita di storcere la schiena se non è dolente la appoggi a terra senza caricarci sopra troppo peso ma in questo modo aiutiamo il reflusso dei liquidi dalla caviglia verso il cuore. il gel va applicato mattina e sera per 4-5 gironi nella zona interessata con lieve massaggio circolare fino a completo assorbimento ne basta poco è molto concentrato sul tendine achilleo invece lo può applicare subito e lo metta lungo tutto il percorso. la reperibilità del prodotto è buona perché i grossisti ne sono forniti basta andare in farmacia e al limite glielo prenotano per il giorno successivo saluti dr. de castelli (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 7
Domanda: Buongiorno,
ho una domanda. circa un mese fa, giocando a calcetto, ho subito una lesione ai collaterali del ginocchio.
in questo mese ho provveduto (dietro indicazione medica del pronto soccorso)tutti i giorni con ghiaccio e un famoso composto a base di Ketoprofene sale di lisina 15 g. . . oltre che con una fascia elastica e stampella per scaricare i primi 10 giorni.
ancora oggi ho difficoltà a stendere completamente il ginocchio e a piegarlo.
sottolineo che non ho avuto rigonfiamenti anche dopo l'incidente.
vorrei sapere se il vostro prodotto VO3 DOL mi può essere d'aiuto per la guarigione.
In attesa porgo cordiali saluti.
Risposta: gentile utente il vo3dol lo può benissimo usare anche perché oltre allla presenza di fito complessi ad az anuimfiammatoria come l'arnica , l'artiglio del diavolo e il ribes nero c'è l'ozono medicale che ha una spiccata azione cicatrizzante riparatrice dei tessuti e quindi è molto indicato negli stiramenti e distrazioni, nel suo caso specifico, il fatto di non riuscire a stender completamente l'articolazione è dovuto molto probabilmente a delle adesioni dei piani muscolari e ad una ispessimento cicatriziale dei legamenti collaterali che quindi risultano essere meno elastici. Quindi sicuramente ha senso applicare il vo3dol a livello di collaterali ma sarebbe bene che lei facesse anche una corretta riabilitazione per poter arrivare a estendere completamente l'articolazione. dr De castelli (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 8
Domanda: buongiorno, volevo chiedere se il gel vo3dol può essere messo sugli elettrodi, per la ionoforesi?
ha la stessa efficacia del comune artrosilene?
l'applicazione cutanea del vo3dol può essere somministrata anche ai bambini, se no, da quale età può essere somministrata?

In attesa di risposta la ringrazio anticipatamente.
Risposta: gentile utente, il gel vo3dol può essere applicato solo su ultrasuono o elettrostimolatore se non si usano gli elettrodi pregellati cioè quelli che hanno già la colla nelle altre apparecchiature elettriche non funziona perché tamponato cioè non permette il passaggio di molecole tra due elettrodi posti a distanza come nella ionoforesi, tecar terapia o diatermia da contatto. Mentre lo può benissimo usare sotto ultrasuono mischiato al gel normale perché riesce a far scivolare meglio il manipolo l'efficacia a mio avviso è superiore agli altri antinfiammatori anche se dato con il normale massaggio se usato sotto U. S. le caratteristiche del prodotto vengono amplificate tenga presente che il vo3dol è particolarmente indicato nei casi di lesioni muscolo tendinee perché la presenza dell'ozono assicura una veloce cicatrizzazione della parte lesionata. I l vo3dol non contiene farmaci e non ha effetti collaterali anche se applicato sotto i raggi solari lo può benissimo usare anche in età pediatrica io lo sempre consigliato anche ai bambini della scuola calcio con ottimi risultati. in commercio da poco esiste anche il formato professionale da 250ml con bromelina enzima che aiuta a sciogliere gli ematomi organizzati. dr R. decastelli (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 9
Domanda: Buongiorno, ho 26 anni, pratico calcio da molto tempo, e mi è stata recentemente diagnosticata una gonalgia al ginocchio dx, con sofferenza alla cartilagine rotulea. Il mio ortopedico dice non essere nulla di grave, prescrivendomi esecizi di rinforzo del quadricipite e per la parte di stretching pre- e post-partita. Sono 2 settimane che faccio questi esercizi (senza osservare un riposo assoluto) e ho ricominciato gli allenamenti, ma sento il ginocchio ancora pesante e fastidioso nell'estensione. Il vo3dol in gel può aiutarmi nel problema, e nello specifico contribuire alla ricostruzione della cartilagine rotulea? In che dosi? Mille grazie
Risposta: gentile utente, sicuramente l'applicazione del gel vo3dol le porterà giovamente sia per la presenza di antinfiammatori naturali come l'arnica, artiglio del diavolo e ribes nero ma in particolare per la presenza dei protettori delle cartilagini articolari quali il condroitin solfato e la glucosammina che associati all'ozono medicale che ha azione stimolante la ricrescita cellulare, portano ad un prodotto unico nel suo genere con una buona azione riparatrice nelle condropatie di I-II° grado. Applichi inizialmente il prodotto mattine e sera per 15 giorni con lieve massaggio e poi per altri 15 giorni solo la sera prima di coricarsi. Questa è la posologia che indichiamo come primo impiego, per poter meglio consigliarla bisognerebbe che sapessi di che grado è la condropatia tenga presente che dopo questo mese d' applicazione, si cerca di mantenere una certa quantità di protettori della cartilagine in circolo applicando il gel 3 volte alla settimana per almeno 60 giorni. Nel limite del possibile almeno i primi 15 giorni eviti di allenarsi e dopo quando si allena usi le scarpe da tennis o da calcetto che ammortizzano di più delle scarpette da calcio, dopo ogni allenamento applichi del ghiaccio e il gel vo3dol sempre lontano dall'applicazione della crioterapia. Infine, le ricordo che da poco in commercio è presente il vo3dol professionale da 250ml al prezzo di 32, 00€ che, per chi lo deve usare per diversi mesi è più conveniente del vo3dol da 100ml al prezzo di 15, 00€ . distinti saluti dr R. De castelli (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 10
Domanda: Buongiorno,
vorrei provare il Vs. prodotto vo3dol gel
per un problema di epicondilite ma non so dove acquistarlo a Genova mi potete dire se ci sono rivenditori? grazie
Risposta: Salve,
può trovare il vo3 dol in qualsiasi farmacia di Genova informando il farmacista che il nostro prodotto è distribuito dalla Di far spa. (Erbagil s. r. l. )
ID Quesito:
 11
Domanda: Posso trovare beneficio da Vo3dol per la lombalgia causata da ernia discale?
Risposta: gentile utente il vo3dol è un'ottimo antidolorifico per uso topico che oltre ad un'azione antinfiammatoria associa, grazie alla presenza dell'ozono, anche un'azione decontratturante sui muscoli e benefico sulla circolazione allontanando i cataboliti e apportando ossigeno dove è necessario; questo meccanismo unico in un prodotto per uso topico, permette l'azione antidolorifica che le dicevo e quindi se dato mattina e sera per 14gg e successivamente per altri 15gg solo la sera prima di coricarsi, ne troverà sicuramente beneficio chiaramente fino a che persiste la causa cioè l'ernia il risultato sarà sintomatico tenga presente che si accorgerà dell'effetto antidolorifico dopo 24h perché l'ozono per esplicare la sua azione ha bisogno di un po di tempo. dr de castelli (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 12
Domanda: Salve, pratico pallavolo alivello amatoriale, durante un allenamento ho avuto un leggero strappo muscolare al polpaccio (lesione di primo grado), vorrei sapere se il vo3dol in questi casi può essere di aiuto.
Grazie
Risposta: mi scuso molto della risposta tardiva, ad ogni buon conto, il vo3dol per la presenza di ozono ha un'azione cicatrizzante nei confronti dei tessuti perché apporta ossigeno molecolare subito utilizzabile dalle cellule e quindi ne accelera il ricambio; in ambulatorio lo utilizzo sotto ultrasuono come gel elettromedicale a manipolo libero in modulazione continua inoltre il paziente lo mette mattina e sera per 7gg e fa terapia 6 ggdal lunedì al sabato ; se non è possibile fare l'ultrasuono lo applica con la stessa modalità mattina e sera per 14gg cercando di tenere a riposo l'arto interessato. dr de castelli (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 13
Domanda: Egr. Dottore, sono affetto da una tendinopatia della cuffia spalla dx (tendine sottoscapolare + CLB) e ora sta cominciando anche a sx. L'ortopedico mi ha prescritto il WALIX (2cp 600mg al giorno per 7 giorni). Trattandosi pero' di un fans vorrei evitare di prenderlo dato che in passato ho sofferto di gastrite; inoltre ho subito da tre settimane una settoplastica e mi hanno sconsigliato l'uso di antinfiammatori. Pensa che con il vo3dol potrei alleviare il dolore e poi farlo seguire da ginnastica posturale (come anche mi aveva prescritto l'ortopedico)? Grazie per la risposta
Risposta: voglio essere molto franco qui si sta parlando di un prodotto per uso topico e quindi con una limitazione oggettiva data dalla penetrazione a livello scapolo omerale che non può essere in nessun modo paragonata ad un fans preso per os detto questo pazienti con periartrite lo usano in continuazione perché ne traggono giovamento io agirei così: usi il vo3dol sotto ultrasuono al posto del gel per elettromedicali o ecg lo porti dal suo fisioterapista e gli dica di applicarlo sulla testina mischiato con poco gel normale deve essere a manipolo libero cioè con l'operatore che lo tiene in modalità pulsata sulla zona del tendine la terapia deve durare 15-20minuti poi a casa lo mette matt e sera sulla zona dolente con leggero massaggio per 15gg e l' ultrasuono lo fa per 8 sedute in questa maniera vediamo se si sfiamma senza ricorrere a farmaci una volta sfiammato faccia la ginnastica posturale come gli hanno detto avendo la precauzione di usare il ghiaccio alla fine della seduta di ginnastica. per la spalla sx invece provi ad applicare il gel cos' come una crema matt e sera per 15gg. le consiglio di procurarsi il flacone da 250ml per uso professionale che rispetto al 100ml in proporzione le costa meno tenga presente che è un prodotto molto concentrato e quindi ne basta poco. dr decastelli (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 14
Domanda: Salve Dottore,
ho riportato una brutta distorsione alla caviglia destra in una partita di basket, il piede il giorno dopo si è gonfiato e tumefatto ed a seguito di rmn si è evidenziata una lesione osetocondrale dell'astragalo.
Il vostro prodotto Vo3dol è indicato per questo tipo di problematiche? in cosa può aiutare?
Le eventuali modalità di assunzione quali sono?
La ringrazio vivamente e la saluto.
Risposta: gentile utente, il vo3dol è indicato in quanto contenendo ozono che ha un'azione stimolante la replicazione delle cellule condrali e dei fibroblasti e i protettori delle cartilagini quali il condroitin solfato e la glucosammina, le assicura un'azione riparatrice del danno condrale, oltre a sfiammare la zona e a riattivare la circolazione locale allontanando i cataboliti e apportando ossigeno subito disponibile alle cellule colpite dal danno. Come tutti i prodotti topici vanno applicati quando l'edema è ridotto se non per l'ingorgo venoso che si è creato , non vengono assorbiti. Se la caviglia è sgonfia lo applichi mattina e sera sulla zona interessata con lieve massaggio per 14gg e poi solo la sera per altri 15gg ne basta poco è molto concentrato non serve coprirlo si assorbe velocemente; se invece la caviglia è sempre edematosa le consiglio di prendere il danzen o ananas 2 pasticche mattina e 2 la sera per 5 giorni aiutandosi magari con un bendaggio all'ossido di zinco da tenere anch'esso 5 gg giorno e notte e dopo applicare il vo3dol come detto. saluti dr de castelli (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 15
Domanda: Buona sera, dottore. Sto usando l'apparecchio Lipozero contro la cellulite, posso applicare a posto di gel gli oli essenziali per aumentare l'effetto del trattamento? La ringrazio per il consiglio.
Risposta: sigrora il lipozero è un ultrasuono a cavitazione che va molto bene per la cellulite specialmente se associa alla testina il gel anticellulite della linea Dermall al posto del gel elettromedicale; questo gel anticellulite è innovativo in quanto contiene la molecola brevettata di ozolipoile cioè ozono medicale addizionato ad olio di oliva e vitamina E oltre a fitocomplessi ad azione lipolitica come la caffeina e antinfiammatoria come l'arnica. Le sconsiglio l'uso di oli essenziali perché corrodono la testina dell'ultrasuono oltre a dare reazioni cutanee sgradevoli come dermatiti o rush cutanei mentre il gel anticellulite Dermall, nasce proprio per un utilizzo professionale applicato sotto ultrasuono con testina mobile. Le consiglio di fare 1 seduta al giorno con LIpozero e gel anticellulite Dermall e la sera prima di coricarsi applicare manualmente questo gel nelle zone dove è più concentrato la cellulite, ripeta l'operazione per almeno 15 giorni e poi alterni al lipozero l'applicazione manuale e se è possibile il massaggio linfodrenante 1 volta a settimana. se usa la cavitazione mi raccomando la usi sempre lontano da organi cavi come utero, intestino ma la applichi sul gluteo, interno coscia. Il gel dermall è in vendita in farmacia a 19, 50 per 100gr molto concentrati ne basta poco se la testina non dovesse scivolare bene mischi il gel anticellulite con un po di quello elettromedicale. dr de castelli (Dr. Roberto De Castelli)

Formula un quesito



Impossibile visualizzare il form per inviare messaggi dal sito web poiché si è scelto di disattivare il Cookie Google reCAPTCHA.

Per maggiori informazioni, visitate la pagina dell'informativa estesa sull'utilizzo dei cookie dalla quale è possibile attivare/disattivare ogni singolo cookie.

News
Distributori
Certificazioni
L'Esperto Risponde
Brevetti
Ai sensi delle Nuove Linee guida del Ministero della Salute del 28/03/2013, relative alla pubblicità sanitaria concernente i dispositivi medici, dispositivi medico-diagnostici in vitro e presidi medico chirurgici, si avvisa l'utente che le informazioni ivi contenute sono esclusivamente rivolte agli operatori professionali.