L'Esperto Risponde

Quesiti e risposte

ID Quesito:
 1126
Domanda: Salve dottore sono stato operato di fistola sacro coccigea tramite tecnica aperta 1 mese e mezzo fa. Il mio chirurgo operante effettua medicazioni giornaliere con zaffatura all'interno ancora oggi.
La ferita sta guarendo in modo ottimale. Ho avuto però la notizia che anche quando sarà guarita le ferita, per 2 anni non potrò usare ne salire su uno scooter a causa rischio recidiva. Volevo sapere un suo parare riguardo l'utilizzo dello scooter siccome lo uso per lavoro. E magari qualche consiglio su come evitare la recidiva. Grazie mille per l'attenzione
Risposta: Gentile Pasquale, può andare tranquillamente sullo scooter le recidive, che spesso si riscontrano, non hanno nulla a che vedere con l'utilizzo dello scooter, diciamo che questo caldo può crearle qualche fastidio. Se a modo, pratichi del nuoto che, rinforzando la muscolatura dei glutei, aiuta a prevenire le recidive. Saluti (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 1127
Domanda: Buongiorno Dr. De Castelli. Sono Giovanni e sono qui a porLe il mio problema. Circa tre mesi fa, ho preso una botta sul dorso della mano dx la quale si gonfiò in maniera notevole . Da rx effettuati al PS, non risultava nessuna frattura. Dunque, come dicevo, passati tre mesi e dopo varie sedute c o centro fkt di tecar,
magnetoterapia e laserterapia, tutta roba prescritta dal dottore dell'INAIL(evento successo durante le ore lavorative) e dopo aver preso anche delle compresse (20)di Arcoxia e di bustine di Futura se, la mano risulta ancora gonfia. Ultimi RX e RM del 03 05 2018 con referto: Non visibili rime di frattura. Tumefazione con sospetta sub-lussazione della base del 2* e 3* metacarpo. La RM a basso campo: Non paiono dimostrarsi alterazioni ossee a carattere traumatico. Appare regolare la delineazione delle principali strutture tendinee e legamentose, con particolare riguardo per gli estensori e flessori del II e III dito. Utile stretto monitoraggio ecografico e nel caso di persistenza della sintomatologia approfondimento diagnostico con RM ad alto campo. Grazie. Giovanni Masotina.
Risposta: (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 1128
Domanda: Buongiorno Dr. De Castelli, le premetto che ho 58 anni peso 96 Kg. e sono alto 177 cm. , dopo alcuni mesi di dolore fastidioso alla caviglia ieri pomeriggio ho eseguito un'ecografia al tendine di achille e Le posto il referto del Radiologo: - l'esame della regione calcaneale sinistra ha evidenziato entesopatia calcifica inserzionale del tendine calcaneale di 18 mm di lunghezza, mentre a destra di 10 mm, con tendine achilleo per il resto regolare -Il Radiologo mi ha suggerito di fare un ciclo di onda d'urto e, in assenza di benefici, ricorrere in analisi finale ad un intervento chirurgico! Le chiedo un suo consiglio per queste indicazioni e se è urgente prendere degli antiinfiammatori e successivamente eseguire un ciclo di onde d'urto oppure se preferibile associare ginnastica posturale (oltre a perdere quanto prima molti Kg. ! ! ! ). Nell'attesa di un suo prezioso suggerimento, colgo l'occasione per inviarLe un cordiale saluto-Marco
Risposta: (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 1129
Domanda: Buongiorno,
Vorrei sapere se la crema Dolaren è utile per le tentidini calcificate. . .
Risposta: Gentile Utente,
per il suo problema Dolaren è il prodotto ottimale, innanzitutto agisce rapidamente ed efficacemente sul dolore e a differenza degli altri topici con molecole farmacologiche può essere utilizzato per tempi lunghi senza controindicazioni consentendo di eliminare l'utilizzo degli antinfiammatori per via orale. La peculiarità è che il prodotto contenendo Ozoile che è un cessore di ossigeno migliora la funzionalità e punta alla riabilitazione del danno. La sua formulazione in emulgel ne consente inoltre l'impiego anche con le tecniche strumentali più evolute, alcune delle quali sono consigliate anche per il trattamento della sua problematica, quali onde d'urto, ionoforesi, ultrasuoni.
le consiglio due applicazioni al giorno in fase acuta del dolore e una al giorno come mantenimento.
A disposizione per ulteriori informazioni, porgo cordiali saluti (Dott. ssa Gilda Benevento)
ID Quesito:
 1130
Domanda: Buongiorno,
Vorrei sapere se per le tendiniti calcificate la crema Dolaren è di aiuto. . . Grazie
Risposta: Buonasera, mi scuso se le rispondo solo ora, no il dolaren è un buon prodotto ma non è efficace sulle calcificazione, se usate con moderazione, sulle calcificazioni si usano le onde d'urto. (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 1131
Domanda: Gentilissimo Dottore,

Ho 51 anni e da circa 2 mesi ho un dolore al braccio sx (probabilmente dovuto al fatto che durante la mia corsetta quotidiana ho fatto dello stretching alle braccia o forse dovuto ad un forte dolore alla spalla dx che in qualche modo potrebbe avermi fatto compensare con movimenti errati alla spalla sx. . . ? ). Ho usato il Voltaren emulgel ma i miglioramenti erano scarsi inoltre, essendo al mare in vacanza, lo mettevo al mattino e dopo 12 ore poi andavo al mare e forse era quasi inutile. . . Ho poi deciso di mettere il Dolaren x 3 vv al dì. Sono passate 2 settimane e il dolore va e viene. Un mese fa ho subito una distorsione al ginocchio e così mi sono decisa ad andare da un ortopedico il quale mi ha prescritto una RM. Risultati ginocchio sx: versamento articolare c borsite del semimembranoso gastrocnemio. Lesione longitudinale, dal profilo inferiore al muro, del corpo-corno posteriore del menisco mediale. Non evidenti lesioni del menisco laterale. Nella norma il pivot centrale e le altre formazioni capsulo-legamentose.
Segnale osseo nella norma. Normale aspetto del corpo di Hoffa. Rotula in asse.
risultati spalla e braccio SX:
significativa borsite subacromiondeltoidea. areadi tendinosi preinserzionale del sovraspinato. con edema osseo sottostante l'entesi. Nella norma le altre formazioni tendinee della cuffia dei rotatori T. del capo lungo del bicipite in sede, tendinosico. Iniziale altrosi acromion-caveale. Non lesioni mio-fasciali del Braccio.
Risposta: Buonasera al ginocchio sx si evidenzia una lesione a livello di menisco interno, terapia è potenziare bene il muscolo quadricipite.
La spalla sx è un po'più complesso. infiammazione diffusa con bursite e edema osseo, in questo caso il dolaren può tornarle comodo applicato 3 volte al dì insieme alla bromelina per os. la terapia deve durare almeno 21gg. (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 1132
Domanda: Buongiorno dottore, è da gennaio che ho algia e limitazione dei movimenti della spalla dx ( non riesco ad alzare perfettamente il braccio nè a portarlo dietro oltre l'altezza della vita ). Ho fatto RX il 2 3 che riporta: Note iniziali di artrosi acromion-claveare. Lieve sclerosi del profilo inferiore dell'acromion. Non lesioni ossee a focolaio. Nei limiti il tenore calcico. Non calcificazioni periarticolari.
Mentre l'ecografia del 3 4 riporta: Lieve edema della porzione intermedia-posteriore del tendine sovraspinato. Non lesioni nè ulteriori alterazioni a carico dei tendini della cuffia dei rotatori. Normale trofismo dei muscoli del sovraspinato, sottospinato e piccolo rotondo. Minimo ispessimento irritativo delle pareti della borsa subacromion-deltoidea senza distensione fluida Tendine del capo lungo del bicipite in sede, regolare per spessore ed ecostruttura, senza distensione fluida della guaina. Non significativo versamento articolare gleno-omerale.
Recatami da un bravissimo fisioterapista mi ha detto che si trattava di borsite e dopo una seduta di manipolazione il braccio tornava a funzionare correttamente. Tornata a casa tutto tornava come prima e quindi il fisioterapista ha ritenuto inutile continuare e mi ha detto di rivolgermi al mio reumatologo ( tre anni fa mi è stata riscontrata artite reumatoide in fase iniziale). In data 4 6 il reumatologo confermava quadro di periartrite del sovraspinato e sotto controllo ecografico mi ha fatto un'infiltrazione con KENACORT 40 mg. Ora il dolore persiste, anche se non è più terribile come prima quando allungo il braccio, e anche il deficit funzionale. Ultimamente ho notato che quando faccio la doccia calda, sotto il getto diretto sulla spalla, riesco a muovere il braccio liberamente fino a toccarmi senza problemi la scapola sinistra. Sarebbe così gentile da spiegarmi come mai ho beneficio sotto l'acqua calda e come mai l'effetto poi svanisce dopo qualche minuto. Cosa mi consiglia di fare? Spero tanto in una pronta risposta e ringraziandola le porgo Cordiali Saluti. Maria 53 anni.
Risposta: Gentile signora, il caldo è un forte miorilassante, se trova beneficio con la doccia calda, probabilmente ha una forte contrattura sul trapezio, le consiglio di farsi vedere da un bravo massaggiatore. (Dr. Roberto De Castelli)
ID Quesito:
 1133
Domanda: buongiorno, mi è stata diagnosticata una periartrite alla spalla, essendo in possesso di un apparecchio per ultrasuoni pocket sonovit della new age volevo tentare di alleviare il dolore da solo con il dolaren, siccome è adatto per gli ultrasuoni volevo sapere se si applica da solo o se bisogna mischiarlo al gel apposito per ultrasuoni, grazie
Risposta: Gentile utente,
Dolaren può essere applicato anche da solo per potenziare al massimo l'azione terapeutica. Se la scorrevolezza del manipolo sulla cute risulta forzata (questo può dipendere dal tipo di manipolo) si può tranquillamente mescolare Dolaren con il gel per ultrasuoni.
A disposizione per qualsiasi altra informazione, porgo cordiali saluti
dr. dssa Gilda Benevento (Dott. ssa Gilda Benevento)
ID Quesito:
 1134
Domanda: Salve, ho una cheilite fastidiosissima alle labbra, ho provato di tutto. Si presente solo al labbro inferiore e si crea solo sul contorno si indurisce fino a spellarsi è un circolo continuo. Ho acquistato lo spray e la crema rigenoma vorrei sapere come utilizzarli perchè è il secondo giorno che li ho iniziati e non cambia nulla. Grazie in anticipo
Risposta: Gentile Utente applichi Rigenoma spray più volte al giorno, il prodotto non dà problemi di sovradosaggio, anche tre o quattro volte al giorno, come un lucidalabbara, la crema la sera sulle labbra e la zona circostante.
Cordiali saluti. (Dott. ssa Gilda Benevento)

Formula un quesito



Impossibile visualizzare il form per inviare messaggi dal sito web poiché si è scelto di disattivare il Cookie Google reCAPTCHA.

Per maggiori informazioni, visitate la pagina dell'informativa estesa sull'utilizzo dei cookie dalla quale è possibile attivare/disattivare ogni singolo cookie.

News
Distributori
Certificazioni
L'Esperto Risponde
Brevetti
Ai sensi delle Nuove Linee guida del Ministero della Salute del 28/03/2013, relative alla pubblicità sanitaria concernente i dispositivi medici, dispositivi medico-diagnostici in vitro e presidi medico chirurgici, si avvisa l'utente che le informazioni ivi contenute sono esclusivamente rivolte agli operatori professionali.